Capannori nel 2007 è stato il primo Comune d’Italia ad aderire alla strategia “Rifiuti Zero”. Da allora è diventato un punto di riferimento nel panorama internazionale e nazionale per la gestione dei rifiuti e per l’attuazione di buone pratiche ambientali. La comunità di Capannori è stata protagonista, e lo è tutt’ora, di una rivoluzione culturale che è nata con l’introduzione del sistema di raccolta “porta a porta” e che si sta evolvendo nell’economia circolare, ossia un sistema economico pensato per potersi rigenerare da solo.

Quindici anni di Rifiuti Zero: la certificazione

Primo Comune italiano rifiuti zero certificato in Europa: è questo il riconoscimento a cui Capannori punta, avendo tutte le carte in regola per ottenere la certificazione rilasciata da Zero Waste Europe, attraverso un soggetto di verifica che si chiama “Mission Zero Accademy”.

Il sindaco Luca Menesini il 10 giugno 2022 ha ufficialmente sottoscritto la lettera d'impegno a diventare una città certificata Zero Waste.

 

 

 

Riconnetti l'ambiente

Le scuole primarie e secondarie di primo grado e il liceo scientifico “Majorana” di Capannori dal 2015 sono dotate di 60 bidoni da 240 litri di coloro bordeaux dove gli studenti possono gettare materiali  elettrici ed elettronici non più utilizzati (Raee). Il progetto, dal titolo “Riconnetti l’ambiente”, è promosso dal Comune assieme ad Ascit. I rifiuti raccolti vengono consegnati a un consorzio specializzato che provvede a recuperare i componenti riutilizzabili e a smaltire correttamente il resto.

Le tappe

2005: avvio estensione "porta a porta" (frazione di Guamo)

2005: apertura prima stazione ecologica (Salanetti)

2007: adesione alla strategia "Rifiuti Zero" come primo Comune in Italia

2007: istituzione dell'Osservatorio verso Rifiuti Zero, presieduto da Paul Connet e coordinato da Rossano Ercolini

2010: completamento della graduale estensione del "porta a porta" nelle 40 frazioni del territorio

2010: nascita del Centro Ricerca Rifiuti Zero, con sede a Capannori, coordinato da Rossano Ercolini

2011: apertura Centro del Riuso di Lammari

2012: avvio estensione "tariffa puntuale" (8 frazioni, 1550 famiglie, 335 utenze non domestiche)

2013: completamento estensione "tariffa puntuale" nelle 40 frazioni del territorio

2014: Apertura dell'Emporio "Daccapo" a Coselli

2016: potenziamento del ritiro "porta a porta" del multimateriale leggero, del vetro e introduzione del bidone per gli sfalci e le potature

2016: avvio del progetto "Famiglie Rifiuti Zero" per creare cittadini più consapevoli e abbattere ulteriormente gli scarti. A queste viene praticato uno sconto del 10% sulla parte variabile della tarifa

2016: ulteriore incentivo per chi pratica il "compostaggio domestico" (la riduzione sulla parte variabile della tariffa passa dal 10% al 20%)

2019: lo sconto sulla parte variabile della tariffa per le famiglie Rifiuti Zero sale al 20%. Introdotto lo sconto del 20% sulla parte variabile della tariffa per bar, ristoranti ed altri esercizi che somministrano alimenti, che in via continuativa devolvono le proprie eccedenze alimentari ai fini di solidarietà sociale. Maggiori incentivazioni inoltre anche per piccoli e medi esercizi commerciali che vendono prodotti sfusi e quindi contribuiscono a diminuire gli imballaggi da smaltire; anche in questo caso è previsto un aumento dello sconto in bolletta che sarà calcolato in proporzione alla superficie dedicata all'interno del locale alla vendita di prodotti di questo genere.

2020: avvio della raccolta sperimentale di assorbenti per l’igiene femminile

2020: Avvio del progetto sperimentale “Focus”, assieme all’Università di Pisa, per riciclare i mozziconi di sigaretta, trasformandoli in substrato inerte per la coltivazione di piante

2020: lo sconto sulla parte variabile della tariffa per chi pratica compostaggio domestico sale al 30%

2021: avvio del progetto “Eco” rivolto a bar e ristoranti. Possibile una riduzione del 10% o del 25%, a seconda delle buone pratiche adottate, sulla parte variabile della tariffa.

2022: partenza progetto “Adotta un lombrico” per l’autocompostaggio domestico tramite lombricompostaggio. Previsto uno sconto del 30% sulla parte variabile della tariffa

2022: approvazione del piano d’azione comunale per l’economia circolare “Capannori circolare 2030”

2022: inizio raccolta sperimentale dei rifiuti tessili (dal 1° luglio)

I risultati

I dati e i fatti dimostrano che la strategia “Rifiuti Zero” seguita dall’amministrazione è vincente e porta benefici a tutti i cittadini.

Capannori è il Comune toscano sopra i 30 mila abitanti con la percentuale più alta di raccolta differenziata, pari all'86,50%. Il dato, relativo al 2020 e certificato nel 2021 dalla Regione Toscamna, conferma il trend positivo degli ultimi anni che ha visto l'amministrazione capannorese attestarsi su percentuali sempre superiori all'80%. La media della raccolta differenziata in Toscana è del 62,11%.

Particolarmente diffuso è inoltre il compostaggio domestico, che è praticato da oltre 4000 famiglie.

 

Famiglie Rifiuti Zero

Comune, Centro di Ricerca Rifiuti Zero e Ascit hanno dato vita fra il 2016 e il 2017 al progetto “Famiglie Rifiuti Zero”, che ha come fine la riduzione dei rifiuti e la creazione di una comunità consapevole e informata sulle tematiche della sostenibilità e dell’economia circolare. Attraverso varie pratiche e un attento sistema di monitoraggio della quantità di rifiuti prodotti con questo progetto sperimentale si vuole giungere a ridurre sensibilmente gli scarti generati da questi nuclei familiari soprattutto per quanto riguarda il non riciclabile.

Le “Famiglie Rifiuti Zero” possono ottenere fino al 60% di sconto sulla parte variabile della tariffa: 20% per l’adesione al progetto, 20% se si usano i pannolini lavabili, 20% se si pratica il compostaggio domestico. Ogni persona che partecipa a questo progetto produce in media 3 kg di rifiuti non riciclabili l’anno.

Come funziona e risultati 2017

 

Daccapo, sistema di riuso solidale

A Coselli, accanto alla nuova isola ecologica, nel 2014 è stato aperto l’emporio “Daccapo” che fa parte rete di tre centri – gli altri due si trovano a Lammari e a Pontetetto (Lucca) - presso i quali è possibile donare gli oggetti che non servono più e reinserirli in un percorso virtuoso di riparazione, trasformazione e ricollocazione su un mercato solidale.

Vengono infatti darti a coloro che hanno un reddito basso oppure venduti a tutti i cittadini a un prezzo calmierato. A disposizione dei cittadini ci sono anche alcuni servizi gratuiti, come il ritiro dei mobili presso la propria abitazione. Proprio il mobilio rappresenta uno dei settori più importanti di “Daccapo”, dato che ogni anno ne vengono distribuite circa 100 tonnellate. Daccapo è un progetto di Caritas Diocesana di Lucca, associazione Ascolta La Mia Voce ONLUS, Comune di Lucca, Comune di Capannori, Ascit e Sistema Ambiente.

 

Acchiapparifiuti

Un sacco nero lasciato lungo la strada, dei materiali edili scaricati in uno spiazzo, un vecchio materasso che giace sotto un albero oppure dei residui di pic nic buttati in un parco giochi hanno vita più dura a Capannori.

Gli Acchiapparifiuti, una squadra speciale composta da personale di Ascit e da agenti della polizia municipale, hanno il compito di stanare i rifiuti abbandonati, anche quelli più difficili da individuare. Il tutto avviene grazie alla collaborazione dei cittadini, che possono chiedere l’intervento degli Acchiapparifiuti inviando un messaggio Whatsapp al numero 3486001346 fornendo quante informazioni più possibili, compresa la posizione.

La richiesta viene presa in carico nel giro di 24 ore.

L’area del rifiuto, se necessario, viene delimitata con del nastro e segnalata con un cartello riportante la scritta Zona soggetta a verifiche da parte di personale qualificato Ascit e Polizia Municipale e iniziano le indagini per risalire all’autore che se individuato può essere sanzionato con multe fino a 500 euro. In alcuni casi, ad esempio per rifiuti speciali, sono necessari ulteriori giorni.

Numeri

  • Cinque segnalazioni di cittadini al giorno (in media nel 2021)
  • 300 e 500 euro di sanzione per i cittadini che abbandonano i rifiuti
Eventi a "Rifiuti Zero" e plastic free

Comune, Ascit e Centro Ricerca Rifiuti Zero vogliono migliorare ulteriormente la gestione dei rifiuti da parte delle associazioni durante i vari eventi che promuovono sul territorio in modo che anch'esse contribuiscano ad un incrementi della differenziazione degli scarti prodotti e quindi al raggiungimento dell'obiettivo Rifiuti Zero.

Dal 2018 Ascit fornisce un servizio gratuito alle associazioni sia per quanto riguarda la fornitura di materiali quali, bidoncini e sacchetti, e ritira gratuitamente i rifiuti correttamente differenziati. Affinchè gli eventi che si svolgono a Capannori siano sempre più sostenibili si mira anche a ridurre al minimo la produzione di scarti indifferenziati. Non saranno infatti tariffati i ritiri di rifiuti indifferenziati se questi non supereranno un certo numero, ovvero 6 l'anno ed un certo numero per i singoli eventi in base alle loro dimensioni.

All'interno degli eventi a Rifiuti Zero sono nati gli eventi plastic free. Assieme ad associazioni che hanno condiviso questo percorso in alcune manifestazioni sportive si è detto addio all'uso di bicchieri, piatti e posate in plastica utilizzando quelli in materiali compostabili. 

Capannori pulita

L’amministrazione Menesini ha promosso campagne di sensibilizzazione e azioni di pulizia dei paesi e di aree pubbliche che hanno coinvolto la comunità. Ha inoltre installato telecamere mobili per scovare gli autori degli abbandoni dei rifiuti e ha inasprito le sanzioni previste per l’abbandono improprio dei rifiuti con multe fino a 500 euro. Inoltre ha potenziato lo spazzamento degli spazi pubblici, la pulizia dei parchi, la pulizia dei cigli prima e dopo gli sfalci, la rimozione dei materiali abbandonati.

Articoli su questo argomento

28 settembre 2022
Da domani, giovedì 29 settembre, sui territori di Capannori, Altopascio e Porcari tornano i volontari con le 'Pettorine gialle' di 'Puliamo il mondo' muniti di cappellino, guanti, sacchetti per differenziare e rastrello per ripulire dai rifiuti in particolare parchi, aree protette, rii e canali, vie e piazze. La manifestazione 'Puliamo il Mondo 2022', che quest'anno compie 30 anni ed ha come tema portante “Per un clima di pace”, si svolgerà fino al 22 ottobre ed è promossa dal Circolo Legambiente Capannori e Piana Lucchese in collaborazione con i Comuni di Capannori, Altopascio e Porcari, Ascit S.P.A., Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, scuole secondarie di primo grado di Lammari, Porcari e Altopascio, scuole primarie di Capannori, San Colombano, Badia Pozzeveri, Marginone e Altopascio e associazioni: Centro del Riuso Daccapo, Gruppi Fratres di Matraia, Pieve S. Paolo e Paganico, Associazione Per Lammari, Associazione Il Faro, Atletico…
05 settembre 2022
In occasione dell'inizio del nuovo anno scolastico l'amministrazione comunale consegnerà  a tutti gli studenti delle classi prime delle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio le borracce in acciaio inox del Comune di Capannori. La finalità è quella di ridurre l'utilizzo della plastica e promuovere l'uso di acqua pubblica. L'iniziativa è realizzata per il quarto anno consecutivo nell’ambito della strategia 'Rifiuti Zero' con l'obiettivo di diminuire la produzione di scarti sul territorio e in particolare le bottiglie di plastica  e di promuovere  l'approvvigionamento alle 14 sorgenti naturali della Via dell'Acqua e ai tre fontanelli pubblici che erogano acqua gratuita e di qualità sul territorio.  “Anche quest'anno consegneremo ai bambini e ai ragazzi delle classi prime delle scuole primarie e medie del nostro territorio una borraccia termica in acciaio che rappresenta l'alternativa  migliore per portare con sè ogni giorno…
08 agosto 2022
A partire da gennaio 2023 i cittadini che praticano il compostaggio domestico potranno usufruire di un ritiro settimanale gratuito, per un totale di 52 ritiri l'anno, del rifiuto organico, che dovranno conferire nell'apposito bidoncino marrone con microchip di cui saranno dotati. E' questa una delle novità relative al servizio porta a porta dei rifiuti domestici che è stata aggiornata in seguito al confronto con i cittadini avvenuto durante gli incontri pubblici promossi sul territorio da Comune e Ascit, incontri che proseguiranno nel mese di settembre. Il numero minimo di conferimenti gratuiti, che riguarda solo le famiglie che praticano l'autocompostaggio, è stato introdotto in quanto la gran parte degli scarti alimentari può essere inserita nella compostiera, fatta eccezione per scarti di origine animale, in particolar modo carne e pesce, che, soprattutto se in grandi quantità, devono poter essere conferiti ad Ascit nell’apposito bidoncino…
25 luglio 2022
Capannori è stata selazionata a Bruxelles come città-pilota per l'economia circolare. L'amministrazione Menesini, infatti, ha partecipato come Comune a una selezione europea a cui hanno aderito oltre 100 città da tutta Europa ed è stata scelta assieme ad altre città per portare avanti un progetto specifico legato all'economia circolare. Un risultato ottenuto grazie al grande impegno che da anni l'amministrazione comunale porta avanti sul tema del riuso e del riciclo, ed anche grazie alle idee innovative che già sta mettendo in campo per ridurre al massimo il rifiuto indifferenziato. Basta pensare, infatti, che tra i nuovi obiettivi di Capannori per superare il 95% di raccolta differenziata c’è l'ulteriore potenziamento della lotta all’abbandono dei rifiuti sul territorio, la riduzione significativa della quantità di plastica usa e getta, nonchè la realizzazione di piattaforme per il riciclo di prodotti assorbenti e di selezione dei rifiuti…
21 luglio 2022
Proseguono gli incontri pubblici promossi dal Comune e da Ascit per condividere con i cittadini le novità relative alla raccolta 'porta a porta' dei rifiuti previste dal nuovo regolamento per l'applicazione della tariffa corrispettiva di gestione dei rifiuti urbani. I prossimi due incontri sono in programma lunedì 25 luglio alle ore 21.00 a Sant'Andrea di Compito presso il bar Tre Tigli (Piazzetta Tre Tigli) e mercoledì 27 luglio alle ore 21 a Lammari al circolo S.Jacopo (Spazio Sagra) in via Lombarda, 91. Agli incontri interverranno l'assessore all'ambiente, Giordano Del Chiaro e rappresentanti di Ascit.   Le novità sulla raccolta domiciliare delle famiglie riguardano  in particolare, l'introduzione a partire dallo scorso  1° luglio, della raccolta 'porta a porta' sperimentale dei rifiuti tessili, che con cadenza bimestrale interessa le frazioni di Capannori, Tassignano, Paganico, Carraia, S.Margherita, Pieve San Paolo e Lunata e  di nuove…
11 luglio 2022
Successo per il primo Festival del Riuso svoltosi nel fine settimana scorso al mercato di Marlia. Molte le persone che hanno partecipato all'evento promosso dal Comune e da Fondazione Reggio Children “Centro Loris Malaguzzi' in collaborazione con Ascit e Centro di Ricerca rifiuti Zero e l'organizzazione di Lillero-Il vero mercato del baratto-, con la partecipazione di tutti gli attori e le associazioni del territorio che ogni giorni operano nel settore del riuso. La manifestazione realizzata  nell’ambito di 'Reusemed', il progetto finanziato dall'Unione Europea con il Programma ENI CBC Med, per incoraggiare il riutilizzo e la riparazione di oggetti, di cui l'amministrazione comunale è partner insieme a Fondazione Reggio Children con Remida Reggio Emilia ed alcune realtà di Spagna, Giordania e Tunisia, si è aperta sabato scorso con la  tavola rotonda "Economia circolare e rifiuti zero: uno sguardo al futuro” alla quale è intervenuto anche  il…
08 luglio 2022
Conto alla rovescia per il primo 'Festival del riuso' in programma al mercato di Marlia  domani (sabato 9 luglio) e domenica 10 luglio. La manifestazione è promossa dal Comune  di Capannori e da Fondazione Reggio Children “Centro Loris Malaguzzi' in collaborazione con Ascit e Centro di Ricerca rifiuti Zero e l'organizzazione di Lillero-Il vero mercato del baratto-, con la partecipazione di tutti gli attori e le associazioni del territorio che ogni giorni operano nel settore del riuso. Realizzato nell’ambito di 'Reusemed', il progetto finanziato dall'Unione Europea con il Programma ENI CBC Med, per incoraggiare il riutilizzo e la riparazione di oggetti, di cui l'amministrazione comunale è partner insieme a Fondazione Reggio Children con Remida Reggio Emilia ed alcune realtà di Spagna, Giordania e Tunisia, il festival si svolgerà dalle 16.30 alle 24, con un ricco programma di eventi. Al centro ci saranno le tante associazioni e realtà locali che si…
05 luglio 2022
Si potenzia la raccolta 'porta a porta' dei rifiuti a Capannori. Dal prossimo 19 luglio prenderà infatti  il via in forma sperimentale la raccolta domiciliare dei vestiti usati e dei rifiuti tessili. Il servizio avrà cadenza bimestrale e interesserà le frazioni di Capannori, Tassignano, Paganico, Carraia, S.Margherita, Pieve S.Paolo e Lunata. I cittadini interessati ad usufruire del nuovo servizio possono richiedere gli appositi sacchi di colore neutro agli operatori di Ascit. Nei sacchi possono essere conferiti indumenti, scarpe, borse, coperte, cuscini, lenzuola, tovaglie.  Per il 2022, oltre al 19 luglio, le altre due date di ritiro del materiale tessile sono il 20 settembre e il 22 novembre. Nel 2023 il servizio sarà esteso a tutto il territorio. Nelle frazioni interessate dalla sperimentazione sono state tolte le campane di raccolta degli abiti usati, ma i cittadini possono continuare a conferire gli indumenti usati alle isole ecologiche o…
04 luglio 2022
Capannori è la prima città d'Italia certificata 'Rifiuti Zero' in Europa. Il Comune guidato da Luca Menesini ha infatti ottenuto la certificazione europea secondo lo standard di certificazione di Zero Waste Cities di Mission Zero Academy (MiZA) e il supporto dell'organizzazione no-profit Zero Waste Italy, ottenendo  l'accreditamento di 4 stelle su 5, il risultato più alto ottenuto dai Comuni certificati. Il rilascio della certificazione è avvenuto  dopo un audit  svoltosi nei giorni scorsi in Comune al quale era presente, tra gli altri, la coordinatrice di Mission Zero Academy,  Kaisa Karjalainen. La certificazione dimostra che Capannori non solo si è rivelata conforme agli obiettivi europei, ma conta anche un'ampia gamma di misure di prevenzione, riutilizzo e riciclaggio dei rifiuti in atto, nonchè una strategia dedicata per il miglioramento, coinvolgendo ampiamente sia la comunità locale sia le diverse parti interessate per facilitare la…
02 luglio 2022
Sabato 9 e domenica 10 luglio a Capannori si terrà il primo 'Festival del Riuso', promosso dal Comune  di Capannori e da Fondazione Reggio Children “Centro Loris Malaguzzi' in collaborazione con Ascit e Centro di Ricerca rifiuti Zero e l'organizzazione di Lillero-Il vero mercato del baratto-, con la partecipazione di tutti gli attori e associazioni del territorio che quotidianamente operano nel settore del riuso. La manifestazione è realizzata nell’ambito di 'Reusemed', il progetto finanziato dall'Unione Europea con il Programma ENI CBC Med, per incoraggiare il riutilizzo e la riparazione di oggetti, di cui l'amministrazione comunale è partner insieme a Fondazione Reggio Children con Remida Reggio Emilia ed alcune realtà di Spagna, Giordania e Tunisia. La 'due giorni' si svolgerà al mercato di Marlia in orario 16.30-24 e accenderà i riflettori sulle tante associazioni e realtà locali che si occupano di riuso nelle varie filiere (mobili, abiti,…
29 giugno 2022
Si terrà domani (30 giugno) alle ore 21.00, al Parco scientifico di Segromigno in Monte, il primo dei tre incontri pubblici promossi dal Comune e da Ascit per condividere con i cittadini le novità relative alla raccolta 'porta a porta' dei rifiuti previste dal nuovo regolamento per l'applicazione della tariffa corrispettiva di gestione dei rifiuti urbani.  All'incontro parteciperà l'assessore all'ambiente del Comune, Giordano Del Chiaro. Le novità sulla raccolta domiciliare delle famiglie riguardano in particolare, l'introduzione a partire dal  prossimo 1° luglio, della raccolta 'porta a porta' sperimentale dei rifiuti tessili, che con cadenza bimestrale interesserà le frazioni di Capannori, Tassignano, Paganico, Carraia, S.Margherita, Pieve San Paolo e Lunata e  di nuove regole per le famiglie che usufruiscono del ritiro del verde che sarà gratuito per coloro che praticano il compostaggio domestico ed avrà un costo di 35 euro l'anno per gli…
15 giugno 2022
Primo Comune italiano rifiuti zero certificato in Europa: è questo il riconoscimento a cui Capannori punta, avendo tutte le carte in regola per ottenere la certificazione rilasciata da Zero Waste Europe, attraverso un soggetto di verifica che si chiama “Mission Zero Accademy”. Un obiettivo importante che segnerà l'azione dell'amministrazione comunale da oggi fino al 2030, che il sindaco Luca Menesini, l'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro e il responsabile del Centro Ricerca Rifiuti Zero e leader di Zero Waste Italy Rossano Ercolini hanno voluto annunciare oggi, con un'apposita conferenza stampa, poiché sono 15 anni che Capannori ha aderito alla strategia rifiuti zero. Per l'amministrazione Menesini, quindi, l'obiettivo è continuare a fare sempre meglio sulla questione dei rifiuti, riuscendo a rendere concreti traguardi che a volte possono sembrare impossibili. Basta pensare, ad esempio, che la raccolta differenziata è passata dal 38,63…
06 giugno 2022
Questa mattina (lunedì) alla scuola primaria di Lammari gli alunni delle classi quarte e quinte in collaborazione con gli alunni della scuola primaria di Marlia e della scuola secondaria di primo grado di Lammari hanno consegnato all'Istituto Jane Goodall, che sta portando avanti un progetto per recuperare e riciclare vecchi apparecchi elettronici    per evitare nuovi rifiuti ed estrazioni minerali, 250 cellulari esausti per complessivi 23 chilogrammi di materiali, affinchè possano essere recuperati. L'iniziativa è stata  realizzata nell’ambito del progetto educativo ‘Terra maestra’ promosso  dall’istituto comprensivo di Lammari-Marlia ‘Ilio Micheloni' in collaborazione con Centro di Ricerca Rifiuti Zero e Comune, grazie al quale gli alunni delle scuole primarie di Lammari e Marlia  durante l’anno scolastico hanno seguito lezioni di educazione civica sull'ambiente con particolare attenzione all'economia circolare. Il progetto ha interessato anche…
31 maggio 2022
Costo invariato del servizio rifiuti per il 2022 e introduzione di alcune novità per la raccolta 'porta a porta' dei rifiuti' che riguardano, in particolare, il perfezionamento della differenziata e l'estensione del sistema della tariffazione puntuale introdotto a partire dal 2014. Questo quanto previsto dalle due  delibere sul  piano economico finanziario del servizio rifiuti e delle tariffe 2022 e sulle modifiche al regolamento per l'applicazione della tariffa corrispettiva di gestione dei rifiuti urbani approvate ieri (lunedì) dal consiglio comunale con i voti favorevoli della maggioranza e i voti contrari dell'opposizione. Il costo per il servizio rifiuti, pari complessivamente a 8 milioni e 340 mila euro, anche per il 2022 resta invariato rispetto agli anni precedenti, nonostante gli importanti cambiamenti normativi intervenuti a livello europeo e nazionale che, congiuntamente alla crisi energetica in corso, hanno reso particolarmente…
19 maggio 2022
Questa mattina (giovedì) nella sala consiliare del Comune il sindaco Luca Menesini, insieme all'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro, ha ricevuto una delegazione portoghese in visita a Capannori per conoscere le buone pratiche in materia di gestione dei rifiuti e in particolare il funzionamento della raccolta 'porta a porta'. La delegazione era  composta da una  trentina di persone, tra amministratori locali in rappresentanza di 20 Comuni del Portogallo e rappresentanti di aziende pubbliche che si occupano di gestione dei rifiuti.  'E' con vera soddisfazione che abbiamo accolto in Comune  la delegazione portoghese che è  a Capannori per conoscere le azioni che abbiamo realizzato e che stiamo  portando avanti nell'ambito della Strategia 'Rifiuti Zero'-. Capannori continua ad essere un modello a livello internazionale per la gestione dei rifiuti ed è per noi è un onore poter contribuire a diffondere anche in altri Paesi la nostra positiva…
18 maggio 2022
In arrivo alcune novità per la raccolta 'porta a porta' dei rifiuti' che riguardano, in particolare, il perfezionamento della differenziata  e l'estensione del sistema della tariffazione puntuale introdotto a partire dal 2014. Le prevedono alcune modifiche al regolamento per l'applicazione della tariffa corrispettiva di gestione dei rifiuti urbani approvate dalla giunta, di prossima discussione in consiglio comunale, che entro fine mese andrà ad approvare anche i piani finanziari e le tariffe  per il 2022 che terranno invariati i costi complessivi del servizio. Una prima novità riguarda l'introduzione, a partire dal prossimo 1° luglio, della raccolta 'porta a porta' dei rifiuti tessili con cadenza bimestrale in alcune frazioni in fase di individuazione da parte di Ascit. La seconda novità prevede l'attuazione di nuove disposizioni per le famiglie che usufruiscono del ritiro del verde. In particolare  la nuova misura prevede, dal prossimo 1°…
14 maggio 2022
Compiuti i 15 anni dall'adesione alla Strategia Rifiuti Zero - Capannori fu la prima amministrazione comunale italiana ad aderirvi nel 2007- il Comune vuole compiere un ulteriore salto di qualità nel campo della gestione dei rifiuti rafforzando ed implementando in particolare le azioni per ridurne la produzione. Per questo motivo l'amministrazione Menesini si doterà di un 'Piano d’azione comunale per l’economia circolare entro il 2030' per la cui realizzazione la giunta ha approvato le linee di indirizzo. Un piano che nascerà da un processo di coinvolgimento attivo di cittadini, associazioni e stakeholder locali, e di soggetti portatori d’interesse quali Reti ambiente, Ascit Spa e Centro di Ricerca Rifiuti Zero. “Possiamo affermare con soddisfazione che gli obiettivi principali previsti dalla strategia Rifiuti Zero che il Comune di Capannori sta portando avanti da 15 anni sono stati raggiunti -spiega l'assessore all'ambiente Giordano Del…
13 maggio 2022
A Capannori sabato 9 e domenica 10 luglio si terrà il primo 'Festival del Riuso', promosso dal Comune in collaborazione con Ascit e Centro di Ricerca rifiuti Zero, che vedrà protagoniste le associazioni e le realtà locali che si occupano di riuso nelle varie filiere (mobili, abiti, libri, cibo, materiali informatici) e associazioni ambientaliste. La manifestazione si svolgerà al mercato di Marlia e proporrà anche laboratori creativi sul riutilizzo dei materiali e momenti di intrattenimento musicale ospitando band che suonano con strumenti interamente realizzati con materiali di recupero. Il Festival del riuso, promosso  nell'ambito di 'Reusemed', il progetto finanziato dall'Unione Europea con il Programma ENI CBC Med, per incoraggiare il riutilizzo e la riparazione di oggetti di cui Capannori fa parte insieme ad alcune realtà di Spagna, Giordania e  Tunisia, si interconnetterà con la 'Sagra dei Mondi' promossa dall'Osservatorio per la Pace che si…
11 maggio 2022
Sono state eliminate le bottigliette di acqua in plastica dai distributori automatici delle sedi comunali. Va così a segno un'altra azione del progetto ‘Senza di te…si può fare!’ varato dall’amministrazione Menesini per limitare al massimo l’uso della plastica ‘usa e getta’ e incentivare l'utilizzo di materiali riutilizzabili.  “L'approvvigionamento idrico all'interno delle sedi del Comune adesso è quindi totalmente 'plastic free', grazie anche all'installazione di 6 nuovi erogatori di acqua all'interno del Palazzo Comunale, al polo culturale Artèmisia di Tassignano, nelle sedi della Polizia municipale e del settore ‘Scuola e cultura’ e al Parco scientifico di Segromigno in Monte - spiega l'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro-. Con questa operazione  andiamo a risparmiare l’uso di diverse migliaia di questi contenitori, visto che venivano  consumate circa 4.500 bottigliette di acqua l’anno. Adesso stiamo lavorando per eliminare dai…
06 maggio 2022
Domani (sabato 7 maggio)  e domenica 8 maggio si svolgerà il secondo fine settimana della 'Festa dell'Acqua' promossa dal Comune in collaborazione con Acque Spa, Osservatorio di Rinascita Ambientale (Ora) e Ascit. Presso alcune fonti della 'Via dell'Acqua' con l'aiuto dei volontari di  associazioni del territorio ad ogni cittadino residente a Capannori  saranno consegnate 3 bottiglie di vetro (a famiglia) chiedendo di sostituire quelle in plastica mentre a chi   già utilizza bottiglie in vetro verrà dato un portabottiglie realizzato con materiale di riuso dall'impresa sociale 'Terra di Tutti'. A tutti i cittadini verranno consegnati un attestato di 'Cittadino consapevole' da parte del Comune e una brochure realizzata in collaborazione con 'Ora'  con le informazioni utili per l’approvvigionamento dell’acqua in vetro.  La Festa dell'acqua il 7 e 8 maggio si terrà  presso 5 punti di distribuzione con il seguente calendario: Fonte  Ravano (Castelvecc…
03 maggio 2022
Sabato 7 e domenica 8 maggio è in programma il secondo fine settimana della 'Festa dell'Acqua (inizialmente fissato al 2 e 3 aprile, ma rinviato per maltempo) promossa dal Comune in collaborazione con Acque Spa, Osservatorio di Rinascita Ambientale (Ora) e Ascit  in occasione della 'Giornata mondiale dell'acqua' dello  scorso  22 marzo. Presso alcune fonti della 'Via dell'Acqua' con l'aiuto dei volontari di  associazioni del territorio ad ogni cittadino residente a Capannori  saranno consegnate 3 bottiglie di vetro (a famiglia) chiedendo di sostituire quelle in plastica che verranno conferite negli appositi bidoni forniti da Ascit, mentre a coloro che  già utilizzano bottiglie in vetro verrà dato un portabottiglie realizzato con materiale di riuso dall'impresa sociale 'Terra di Tutti'. A tutti i cittadini verranno consegnati un attestato di 'Cittadino consapevole' da parte del Comune e una brochure realizzata in collaborazione con Ora…
30 aprile 2022
Lunedì 2 maggio la quarta tappa (partirà da Pontedera) dell'ottava edizione di 'Keep Clean and Run, passerà da Capannori grazie alla collaborazione del Comune.  L'eco-maratona di plogging, attività che combina il jogging con la raccolta dei rifiuti abbandonati in natura ideata da Roberto Cavallo, divulgatore scientifico ed eco-runner, darà così la possibilità anche alle associazioni ambientaliste e ai cittadini capannoresi di partecipare alla pulizia del territorio mentre praticano attività sportiva. Il ritrovo per chi vorrà partecipare all’iniziativa è alle ore 15.45 davanti all’isola ecologica di Salanetti 2. I partecipanti seguendo il percorso dell’eco-maratona, passeranno da piazza Aldo Moro per poi raggiungere la chiesa di Capannori.   “Siamo soddisfatti che questa importante maratona ecologica passi da Capannori vista la sensibilità del nostro territorio al tema dell’abbandono dei rifiuti, con tante associazioni che si impegnano nella…
22 aprile 2022
Le famiglie che hanno aderito al progetto sperimentale 'Adotta un lombrico' promosso dal Comune di Capannori, in collaborazione con  il Centro di Ricerca Rifiuti Zero ed  Ascit  per potenziare  la pratica dello smaltimento domestico dell'umido e degli scarti organici  possono usufruire di una formazione tenuta da un esperto per svolgere il lombricompostaggio.  Il 7 e il 14 maggio dalle 10 alle 13 al Parco Scientifico di Segromigno in Monte sono infatti in programma due incontri formativi (le famiglie potranno scegliere una delle due date) durante i quali saranno consegnate le lombricompostiere e sarà possibile capire  come e dove installarle, come gestire l'alimentazione e l'umidità, come estrarre e separare i lombrichi dall'humus di lombrico, come utilizzare l'humus nell'orto o nel giardino. Prende così il via il nuovo progetto che interessa una trentina di famiglie che su loro richiesta saranno dotate di lombricompostiere fornite dal Comune.…
28 marzo 2022
Grande successo per il primo fine settimana della 'Festa dell'acqua' promossa dal Comune in collaborazione con Acque Spa, Osservatorio di Rinascita Ambientale (Ora) e Ascit  in occasione della 'Giornata mondiale dell'acqua' dello  scorso  22 marzo. Sabato e domenica scorsi presso le fonti della 'Via dell'Acqua' con l'aiuto dei volontari di una trentina di associazioni del territorio sono state distribuite ai cittadini circa 5.000 bottiglie di vetro delle oltre 8.000 messe a disposizione dal Comune e circa 400 cestini portabottiglie realizzati con materiale di riuso dall'impresa sociale 'Terra di Tutti'. Ad ogni cittadino residente a Capannori che si è recato alle fonti sono state consegnate 3 bottiglie di vetro (a famiglia) chiedendo di sostituire quelle in plastica che sono state conferite negli appositi bidoni forniti da Ascit, mentre a coloro che  già utilizzavano bottiglie in vetro è stato dato un portabottiglie. A tutti i cittadini che hanno…
24 marzo 2022
Nei fine settimana 26-27 marzo e 2-3 aprile a Capannori si svolgerà la 'Festa dell'acqua' promossa dal Comune in collaborazione con Acque Spa, Osservatorio di Rinascita Ambientale (Ora) e Ascit  in occasione della 'Giornata mondiale dell'acqua' dello  scorso  22 marzo. Presso le 14 fonti della 'Via dell'Acqua' con l'aiuto dei volontari di una trentina di associazioni del territorio saranno distribuite ai cittadini 8.400 bottiglie di vetro e cestini portabottiglie realizzati con materiale di riuso dall'impresa sociale 'Terra di Tutti'. Ad ogni cittadino residente a Capannori che si reca alle fonti saranno consegnate 3 bottiglie di vetro (a famiglia) chiedendo di sostituire quelle in plastica che saranno gettate negli appositi bidoni forniti da Ascit; a coloro che  già utilizzano bottiglie in vetro sarà consegnato un portabottiglie  realizzato con materiale di riuso  dall'impresa sociale  'Terra di Tutti'. A tutti saranno consegnati un attestato di…
23 marzo 2022
Capannori in qualità di Comune virtuoso nel campo della gestione dei rifiuti parteciperà alla 'Settimana Ambasciata Verde' promossa dall'Ambasciata d'Italia a Brasilia che si svolgerà nella capitale del Brasile dal 30 marzo al 2 aprile. A parlare dell'esperienza del Comune di Capannori, primo Comune italiano ad aderire alla strategia Rifiuti Zero nel 2007, e da allora diventato un punto di riferimento nel panorama internazionale e nazionale per la gestione dei rifiuti e per l’attuazione di buone pratiche ambientali, saranno Rossano Ercolini, coordinatore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune e presidente dell'associazione Zero Waste Italy e Alessio Ciacci, presidente di Ascit e Personaggio Ambiente.   “Siamo orgogliosi che le nostre politiche di gestione dei rifiuti continuino ad essere al centro dell'attenzione nazionale e internazionale e in questo caso di una realtà importante come il Brasile – afferma l'assessore all'ambiente…
19 marzo 2022
Capannori ha candidato ai bandi Pnrr del Ministero della transizione ecologica 5 importanti progetti che riguardano la gestione dei rifiuti per un importo complessivo finanziabile di circa 18 milioni di euro. Presentanti da RetiAmbiente e Ato Toscana Costa e messi a punto insieme all’amministrazione Menesini, i progetti prevedono la realizzazione di una piattaforma di riciclo dei prodotti assorbenti (pannolini, assorbenti igienici, pannoloni) nel sito dell’Ex Forte’ presso l’uscita del casello autostradale del Frizzone (10 milioni di euro); la costruzione di un centro di selezione di rifiuti tessili nell’area del Pip di Carraia (5 milioni e 400 mila euro); la realizzazione di un centro di commercializzazione di oggetti del riuso nell’area dell'ex distilleria 'Ilda' di Tassignano (1 milione di euro); l’ampliamento del centro di trasferenza di ‘Salanetti 1’ con la realizzazione di un’area coperta per lo stoccaggio dei rifiuti indifferenziati e…
09 marzo 2022
Da oggi è possibile scaricare dal sito del Comune (www.comune.capannori.lu.it)  il modello di domanda per aderire al progetto 'Adotta un lombrico' volto  a potenziare la pratica dello smaltimento domestico dell'umido e degli scarti organici e ottenere un humus di qualità, ottimo da reimpiegare come concime per il giardinaggio e l’uso in agricoltura, attraverso l'utilizzo di lombricompostiere. Chi aderirà al progetto, promosso dal Comune in collaborazione con Ascit e Centro di Ricerca rifiuti Zero  avrà  la possibilità di beneficiare di uno sconto sulla bolletta dei rifiuti. Il progetto sperimentale interesserà 30 famiglie che, su loro richiesta, potranno essere dotate di lombricompostiere fornite dal Comune di Capannori in comodato d’uso gratuito e potranno contare sul supporto di un esperto per svolgere questo tipo di compostaggio. In particolare l’Amministrazione Comunale procederà ad assegnare 10 lombricompostiere a “lettiera” da posizionare a…
01 marzo 2022
Ai nastri di partenza il progetto 'Adotta un lombrico' promosso dal Comune di Capannori, insieme ad Ascit e al Centro di Ricerca Rifiuti Zero. Sabato prossimo, 5 marzo, alle ore 10.00 nella sala consiliare del Comune in piazza Aldo Moro, il progetto  volto  a potenziare la pratica dello smaltimento domestico dell'umido e degli scarti organici e ottenere un humus di qualità, ottimo da reimpiegare come concime per il giardinaggio e l’uso in agricoltura, attraverso l'utilizzo di lombricompostiere, sarà presentato pubblicamente. Chi aderirà al progetto avrà  la possibilità di beneficiare di uno sconto sulla bolletta dei rifiuti. All'incontro parteciperanno l'assessore all'ambiente, Giordano Del Chiaro, il presidente di Ascit, Alessio Ciacci, rappresentanti del Centro di Ricerca Rifiuti Zero, Antonio Di Giovanni, esperto del settore e Marco Calcaprina del Centro lombricoltura toscano.  Il progetto inizialmente interesserà 30 famiglie che su loro…
19 febbraio 2022
Lunedì 21 febbraio prende il via il progetto “Gatti sostenibili – Impronte ecologiche leggere” rivolto ai proprietari di gatti e finalizzato a creare maggiore consapevolezza sugli impatti ambientali connessi alla cura degli animali domestici, promuovendo l'uso di lettiere vegetali al posto di quelle minerali. Da questa data i proprietari di gatti potranno infatti ritirare gratuitamente presso il centro di Raccolta di Coselli di via Stipeti (aperto dal lunedì al sabato 7.30 – 12.30), il magazzino Ascit di Lammari in via San Cristoforo (aperto dal lunedì al sabato 8.00-12.00) e alcuni esercizi commerciali aderenti al progetto una lettiera vegetale, grazie ad un accordo con l’associazione PLA dei produttori di lettiere compostabili e biodegradabili. Gli esercizi che hanno aderito al progetto sono:Agraria Tommaso Landucci Via Lombarda 118, Lammari; Zampazoo,Via Don Emilio Angeli 158, Segromigno in Piano; Agricola Natali Via di Tiglio 659, Pieve di…
14 febbraio 2022
Venerdì 18 febbraio, alle ore 18.00, nella sala consiliare del Comune in piazza Aldo Moro si terrà la presentazione pubblica del progetto 'Gatti sostenibili – Impronte ecologiche leggere” promosso dal Comune di Capannori e da Ascit in collaborazione con Achab Group. Il progetto è rivolto ai proprietari  di gatti e mira a promuovere l'uso di lettiere vegetali al posto di quelle minerali, visto che l'impatto ambientale prodotto da quest'ultime è piuttosto forte. Interverranno all'incontro l'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro , il presidente di Ascit, Alessio Ciacci, il coordinatore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero, Rossano Ercolini e Paolo Silingardi di Achab Group. Il progetto, nella fase iniziale, prevede una campagna di sensibilizzazione e di supporto al cittadino realizzata per Ascit da Achab Group e promossa dal Comune sull’uso e la scelta di prodotti più sostenibili per animali, come le lettiere vegetali, compostabili e…
12 febbraio 2022
Sono stati installati 6 nuovi erogatori di acqua nelle sedi comunali e negli edifici pubblici: al primo piano del Palazzo Comunale, dove ne era già presente uno, nella sala del Consiglio comunale, al polo culturale Artèmisia di Tassignano, nella sede della Polizia municipale, nella sede comunale che ospita il settore ‘Scuola e cultura’ e al Parco scientifico di Segromigno in Monte.  Va a segno così una delle cinque azioni previste dal progetto ‘Senza di te…si può fare!’ varato dall’amministrazione Menesini per limitare al massimo l’uso della plastica ‘usa e getta’ e incentivare l'utilizzo di materiali riutilizzabili. Le altre azioni previste sono la distribuzione di borracce in acciaio agli studenti delle scuole capannoresi (già iniziata negli anni scorsi), l'eliminazione delle bottigliette di plastica dai distributori automatici presenti nelle sedi comunali; la sostituzione di contenitori in plastica con annaffiatoi in zinco nei cimiteri…
04 febbraio 2022
Ai nastri di partenza il progetto “Gatti sostenibili – Impronte ecologiche leggere” rivolto ai proprietari di gatti e finalizzato a creare maggiore consapevolezza sugli impatti ambientali connessi alla cura degli animali domestici promuovendo l'uso di lettiere vegetali al posto di quelle minerali. Il progetto promosso dal Comune di Capannori e da Ascit sarà presentato in un incontro pubblico in programma venerdì 18 febbraio alle ore 18 nella sala consiliare del Comune dall'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro, dal presidente di Ascit, Alessio Ciacci e dai rappresentanti di Achab Group e dell’associazione PLA dei produttori di lettiere compostabili e biodegradabili.  L'impatto ambientale prodotto dall'uso di lettiere minerali è piuttosto forte. In Italia  sono 1 milione e 600mila i gatti che usano una lettiera e un solo gatto domestico produce  circa 220 kg di rifiuto secco in un anno, costituito quasi esclusivamente da lettiera minerale non…
02 febbraio 2022
Sono state realizzate le prime piccole isole per la raccolta differenziata dei rifiuti in  oltre dieci cimiteri comunali del territorio. Le aree, segnalate da appositi cartelli apposti anche ai cancelli, sono dotate di bidoncini per il conferimento delle varie tipologie di rifiuti:carta e cartone, multimateriale, non riciclabile, erba, sfalci e potature. In questo modo gli scarti possono confluire in un unico sito, visto che prima i bidoni erano posizionati in varie aree dei cimiteri e spesso venivano presi di mira  da qualche incivile. L'operazione per migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti all'interno dei camposanti è realizzata insieme ad Ascit e in collaborazione con le associazioni che gestiscono le aree cimiteriali e  finora ha interessato i cimiteri,  Pieve San Paolo, Carraia, Segromigno in piano, Segromigno in Monte, Marlia (vecchio e nuovo) Camigliano,Tofori, Sant'Andrea in Caprile, Colle di Compito (vecchio e nuovo), Ruota e…
26 gennaio 2022
Riciclo dei prodotti assorbenti, come pannolini e pannoloni attraverso un apposito centro  di trattamento da realizzare a Capannori e raccolta porta a porta dei rifiuti tessili. Questi i due principali progetti a cui l'amministrazione Menesini sta lavorando, in collaborazione con Ascit ed il Centro di ricerca rifiuti zero, candidandosi anche ai bandi del Pnrr, con l'obiettivo di avvicinarsi ulteriormente al traguardo del 100% di raccolta differenziata. Un'operazione che trova un riscontro oggettivo anche da una recente analisi a campione condotta da Retiambiente e Ascit su richiesta della Regione Toscana su una partita di  rifiuti indifferenziati di provenienza domestica. Dall'indagine emerge infatti che ben il 65% della frazione indifferenziata è costituito da  prodotti assorbenti, mentre il 14% è rappresentato da rifiuti tessili, in particolare indumenti. “I risultati di questa indagine sono molto indicativi ed utili per individuare le azioni…
22 gennaio 2022
Aumentano i punti di raccolta dei mozziconi di sigaretta posizionati sul territorio dall’amministrazione comunale che dagli attuali 6 passano a 20. L’obiettivo è quello di potenziare il progetto Focus (Filter of Cigarettes reUse Safely) che prevede la trasformazione dei resti di sigaretta in risorsa, promosso dal Centro interdipartimentale 'Enrico Avanzi' dell'Università di Pisa (capofila) in collaborazione con il Comune di Capannori, il Dipartimento di Scienze Agrarie, alimentari e Agro-ambientali (DiSAAAa) e Ascit e con il cofinanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Progetto che prevede, grazie ad una innovativa procedura di trasformare i mozziconi di sigaretta da rifiuto altamente inquinante in substrato inerte, cioè una base biodegradabile per la coltivazione, da parte dei vivaisti, di piante ornamentali e di arbusti.  Presto i primi risultati della sperimentazione saranno visibili a tutti. A primavera, quando le condizioni…
21 gennaio 2022
Ridurre l’utilizzo della plastica monouso sul territorio. Questo l’importante obiettivo del nuovo progetto ‘Senza di te…si può fare!’ varato dall’amministrazione Menesini per limitare al massimo l’uso della plastica ‘usa e getta’ proseguendo e potenziando con nuove azioni un’operazione già iniziata da tempo con la realizzazione della ‘Via dell’Acqua’ per consentire l’approvvigionamento idrico dei cittadini alle sorgenti del territorio, la distribuzione di borracce in acciaio nelle scuole, l’introduzione di brocche per l‘acqua sulle mense scolastiche, l’eliminazione di bicchierini e palette di plastica per il caffè nei distributori automatici della sede comunale. Il nuovo progetto presentato stamani (venerdì) con una conferenza stampa svoltasi nella sede comunale dall’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro si declina in 5 azioni: distribuzione di borracce in acciaio agli studenti delle scuole capannoresi; installazione di sei erogatori di…
29 dicembre 2021
Unire l’attività fisica all’aperto alla raccolta dei rifiuti che qualche incivile ancora abbandona sul territorio. Questo l’obiettivo del nuovo progetto ‘Plogging di comunità’ a cui l’amministrazione comunale sta lavorando in collaborazione con Ascit nell’ambito della più ampia operazione ‘Capannori Pulita’. Grazie al plogging (neologismo svedese che unisce “plocka upp”, cioè “raccogliere” e “jogging”) i cittadini che amano correre o fare passeggiate sul territorio potranno dare una mano nella raccolta dei rifiuti che trovano lungo il loro percorso conferendoli in appositi sacchi di cui saranno dotati e che saranno lasciati sul posto per poi essere ritirati dagli operatori di Ascit. La presenza dei sacchi dovrà essere segnalata attraverso il servizio ‘Acchiapparifiuti’ (scrivendo un messaggio su Whatsapp al numero 348 6001346).  Il progetto prenderà il via nel mese di febbraio e sarà richiesta la collaborazione delle associazioni di tutela…
15 novembre 2021
Sarà migliorata la raccolta differenziata negli oltre 40 cimiteri di Capannori. Il Comune, in collaborazione con Ascit, ha deciso di realizzare delle piccole isole di raccolta dotate di bidoncini per le varie tipologie di rifiuti  all'interno di ciascun camposanto, in modo che i rifiuti possano essere conferiti in un unico sito, visto che attualmente i bidoni sono posizionati in varie aree e spesso sono presi di mira  da qualche incivile. L'operazione prenderà il via dai cimiteri di Pieve San Paolo, Capannori e Carraia, per poi essere estesa a tutti gli altri entro la fine dell'anno. L'amministrazione comunale e Ascit incontreranno le associazioni che gestiscono le aree cimiteriali per individuare le migliori zone interne dove collocare le isole di raccolta.   “Con questa operazione vogliamo creare piccole aree di raccolta differenziata in ciascun cimitero del nostro territorio, sia per facilitare il conferimento dei rifiuti per i cittadini, sia…
04 novembre 2021
Il sindaco Luca Menesini ha ricevuto ieri (mercoledì) in Comune il giornalista giapponese, Ishii Toru dell'importante quotidiano 'The Asahi Shimbun',  per un'intervista sulla Strategia Rifiuti Zero. L'interesse della stampa straniera per quanto viene fatto  sul territorio comunale  nel campo della gestione dei rifiuti e nell'adozione di buone pratiche per ridurre gli scarti, dimostra che Capannori è sempre più un modello a livello internazionale su questi temi.  Ishii Toru ha anche incontrato Rossano Ercolini, responsabile del Centro di Ricerca Rifiuti Zero.
27 ottobre 2021
E' tutto pronto per l'avvio del nuovo progetto ‘ECO’ rivolto a bar, pasticcerie e gelaterie del territorio che intendono puntare sulla sostenibilità nella gestione dei rifiuti, l'utilizzo dei materiali e nei servizi offerti ai propri clienti, che rappresenta un'altra importante buona pratica per raggiungere l'obiettivo 'Rifiuti Zero'. Il nuovo progetto sperimentale nato dalla collaborazione tra Comune, Centro di Ricerca Rifiuti Zero e Ascit è stato illustrato stamani (mercoledì) con una conferenza stampa svoltasi nella sede comunale dall'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro, dal responsabile del Centro di Ricerca Rifiuti Zero Rossano Ercolini e dal presidente di Ascit, Alessio Ciacci.  Per partecipare  alla sperimentazione e quindi ottenere agevolazioni per la bolletta dei rifiuti corrispondente ad una riduzione del 10% sulla parte variabile, gli esercizi commerciali dovranno osservare almeno sette buone pratiche delle dodici contenute in…
18 ottobre 2021
Costruire  un sistema municipale del riuso per mettere in rete e valorizzare le numerose esperienze già presenti sul territorio in questo ambito e promuoverne la nascita di altre. A questo fine nell'ambito del progetto 'Reusemed' finanziato dall'Unione Europea con il Programma ENI CBC Med, di cui Capannori fa parte insieme ad alcune realtà di Spagna, Giordania e  Tunisia, sabato 23 ottobre al Parco scientifico di Segromigno in Monte si terrà il primo di una serie di incontri di Visione e co-progettazione dell’ecosistema del riuso a Capannori. Un'iniziativa che fino al prossimo febbraio coinvolgerà i vari soggetti del territorio (associazioni e imprese) che già svolgono attività di riuso per evidenziare i punti di forza di queste esperienze e al contempo valutare possibili miglioramenti. L'incontro di sabato prossimo si aprirà alle ore 11.00 con una introduzione dell'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro e la  presentazione del percorso di…
08 ottobre 2021
Potenziare la pratica dello smaltimento domestico dell'umido e degli scarti organici e ottenere un humus di qualità, ottimo da reimpiegare come concime per il giardinaggio e l’uso in agricoltura. Il tutto con la possibilità di beneficiare di uno sconto sulla bolletta dei rifiuti. Questi gli obiettivi del nuovo progetto 'Adotta un lombrico' pensato dal Comune di Capannori, che sarà realizzato insieme al Centro di Ricerca Rifiuti Zero e ad Ascit. Il progetto sperimentale inizialmente interesserà 30 famiglie che su loro richiesta saranno dotate di lombricompostiere fornite dal Comune e che potranno contare sul supporto di un esperto e su un'adeguata formazione per svolgere questo tipo di compostaggio. La produzione complessiva di rifiuto organico a Capannori si attesta sulle circa 4.500 tonnellate all’anno (dati 2020) l'anno ed è diminuita negli ultimi anni anche grazie all’incentivazione delle pratiche di compostaggio domestico nelle famiglie, con…
06 ottobre 2021
Quest'anno gli studenti di tutte le scuole dell'istituto Comprensivo 'Ilio Micheloni' di Lammari-Marlia seguiranno lezioni di educazione civica sull'ambiente con particolare attenzione all'economia circolare grazie al progetto 'Terra Maestra' promosso in collaborazione con Comune di Capannori, Centro di Ricerca Rifiuti Zero, Ascit e Miniere Urbane-Hacking Labs. Il nuovo progetto è stato presentato stamani (mercoledì) con una conferenza stampa svoltasi nella sede dell'Istituto Comprensivo alla quale hanno preso parte il dirigente Nicola Preziuso, il sindaco Luca Menesini, il coordinatore del Centro di ricerca Rifiuti Zero Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Europe e di Zero Waste Italy, la docente Iolanda Roperti e il presidente di Hacking Labs Mirko Bernardi. A tenere le lezioni di educazione civica ambientale che prenderanno il via nei prossimi giorni saranno Rossano Ercolini insegnante alla scuola primaria di Marlia che per quest'anno…
28 settembre 2021
Sono già 200 le famiglie che hanno deciso di aderire al servizio di raccolta differenziata degli assorbenti igienici femminili, promossa dal Comune di Capannori e Ascit per ridurre ulteriormente il rifiuto indifferenziato prodotto, in linea con quanto richiesto dal Centro Ricerca Rifiuti Zero e dalla strategia Rifiuti Zero, e che vanno ad aggiungersi alle 560 famiglie che già fanno la raccolta differenziata dei pannolini e pannoloni.  Si tratta di un ritiro separato, per il quale vengono utilizzati i sacchi viola, che permette alle utenze di non avere conteggiato tra i ritiri dell’indifferenziato questo materiale e, allo stesso tempo, consente all’amministrazione Menesini di aumentare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata visto che così facendo questi prodotti, ritenuti i più significativi all’interno dei sacchi di non riciclabile, vanno a riciclo. Il ritiro degli assorbenti igienici viene realizzato negli stessi giorni in cui è…
07 gennaio 2020
Da rifiuto altamente inquinante a risorsa da trasformare in substrato inerte, cioè una base biodegradabile per la coltivazione, da parte dei vivaisti, di piante ornamentali e di arbusti. Inoltre una sostanza utile da cui ricavare, attraverso l'uso di alghe, biocarburanti. Saranno questi gli usi innovativi dei mozziconi di sigaretta gettati dai cittadini di Capannori grazie a un progetto sperimentale, unico nel suo genere in Italia, dal titolo "Focus" (Filter of Cigarettes reUse Safely), che ha preso il via nelle scorse settimane e avrà una durata di tre anni. Focus è promosso dal Centro Interdipartimentale "Enrico Avanzi" dell'Università di Pisa (capofila) in collaborazione con il Comune di Capannori, l'Istituto sugli ecosistemi terrestri del Cnr, il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentarie Agro-ambientali (DiSAAAa) e Ascit. Proprio per il suo carattere innovativo ha ricevuto un cofinanziamento del 50% dalla Fondazione Cassa di Risparmio di…
23 novembre 2019
Costituire un coordinamento informale fra amministratori e rappresentanti delle comunità che favorisca buone pratiche ambientali e inizi una “rivoluzione ecologica” nel segno dei “Rifiuti Zero”. È questa la proposta emersa stamani (sabato) nel teatro Artè di Capannori in occasione della giornata più importante dell’evento promosso dal Centro di Ricerca Rifiuti Zero, dal Comune di Capannori e da Zero Waste Italy dal titolo “L’Italia delle trecento comunità Rifiuti Zero” ideato per celebrare il superamento di quota 300 dei Comuni italiani che hanno approvato la delibera “Rifiuti Zero”. L’iniziativa ha richiamato da tutta Italia amministratori, attivisti ed appassionati e ha visto la partecipazione di esperti di fama mondiale. La giornata si è aperta con l’incontro plenario delle comunità e dei Comuni “Rifiuti Zero” . Sono intervenuti Luca Menesini, sindaco di Capannori, Rossano Ercolini, coordinatore del Centro Ricerca Rifiuti Zero, Paul Connett,…
12 ottobre 2019
Il servizio dell’Acchiapparifiuti cresce ed espande il raggio delle proprie competenze. Da lunedì 14 ottobre i cittadini potranno segnalare via Whatsapp al numero 3486001346 anche la presenza di piccoli rifiuti, ad esempio mozziconi di sigaretta, cartacce e bottiglie che si trovano lungo i cigli stradali e nelle aree pubbliche come piazze, parchi e giardini. Amministrazione Menesini e Ascit hanno infatti deciso di far compiere un ulteriore salto di qualità al servizio già attivo per la rimozione di sacchetti e ingombranti abbandonati dagli incivili. La novità sarà possibile grazie all’interfacciamento con il nuovo servizio di pulizia dei luoghi pubblici e dei margini delle strade. “L’Acchiapparifiuti è un servizio che funziona bene, risolvendo in maniera efficiente le segnalazioni che arrivano dalla popolazione – commenta l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro -. Abbiamo deciso di potenziarlo, ampliando la sfera degli interventi…
02 ottobre 2019
Per la prima volta una scuola ha potuto vedere da vicino il ciclo virtuoso della raccolta differenziata “porta a porta” della carta che viene messo in campo a Capannori. Stamani due classi, I sezione A e I sezione B, della scuola secondaria di primo grado di Camigliano hanno infatti fatto visita allo stabilimento di Marlia della  Smurfit Kappa Recycling.  Ad accompagnarle nel tour, svoltosi nell’ambito di “Puliamo il mondo”, c’erano l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro, il consigliere comunale Guido Angelini, la presidente di Legambiente Capannori e Piana Lucchese, Maria Cristina Nanni, altri membri dell’associazione e rappresentanti di Smurfit Kappa. Alla piattaforma di riciclo di Marlia, infatti, Ascit conferisce la carta raccolta nel territorio di propria competenza. Qui, dopo essere stata selezionata e pressata, viene inviata a un altro impianto, poco distante, che si trova in provincia di Lucca, per essere riciclata e riutilizzata.…
21 settembre 2019
Le azioni promosse dal Comune di Capannori e dal Centro Ricerca Rifiuti Zero per stimolare i produttori a offrire imballaggi sostenibili e non più in plastica fanno segnare altri passi in avanti. La Ferrero, a cui il Centro Ricerca e l’amministrazione Menesini avevano spedito una lettera per chiedere di produrre una versione ecologica del bicchierino dell'Estathè, ha invitato il Centro Ricerca presso la propria sede ad Alba in provincia di Cuneo. È questo emerso stamani (sabato) al Parco scientifico di Capannori in occasione del workshop sul tema “Una valida alternativa riciclabile e compostabile alle plastiche e agli usa e getta” promosso dal Centro di Ricerca Rifiuti Zero, dal Comune di Capannori e dall'azienda italo- francese “Qwarzo”. La Ferrero non ha potuto partecipare all’incontro ma ha inviato una missiva il cui contenuto è stato esposto dallo stesso Ercolini. Uno workshop molto partecipato che è stato incentrato sul “vetro liquido”, un…
05 settembre 2019
Ascit servizi ambientali spa in collaborazione con il Comune di Capannori raddoppia i giri di raccolta di sfalci e potature nel mese di settembre per venire incontro alle esigenze dei cittadini sorte in seguito alla proroga del divieto di abbruciamenti all'aperto. E’ questa la novità che verrà messa in campo a partire dalla prossima settimana per consentire alle utenze domestiche – anche nell’ultimo periodo di caldo - di conferire gli scarti da giardinaggio con maggiore frequenza.  L'amministrazione comunale sottolinea di aver fortemente voluto questa misura eccezionale per dare una risposta concreta alle esigenze dei cittadini. Si vuole cioè dare un'alternativa all'abbruciamento, che fino al 15 settembre non è consentito a causa dell'elevato rischio incendi dovuto al caldo e alle scarse precipitazioni. In questo mese sono ancora consistenti le quantità di sfalci e potature; con il ritiro a settimane alterne si potevano causare criticità dovute…
31 agosto 2019
Buone notizie per gli hobbysti. Presto a Capannori sarà possibile smaltire gratuitamente l’olio lubrificante usato proveniente dai motori: basterà consegnarlo alle isole ecologiche del territorio. L’amministrazione Menesini e Ascit stanno infatti lavorando per attivare, in forma sperimentale, un nuovo servizio di raccolta per rispondere alle esigenze della popolazione. Proprio in questi giorni si stanno definendo i dettagli dell’operazione in vista della partenza in autunno. “A grande richiesta stiamo lavorando per attivare un servizio utile per tutte le persone che sono appassionate del fai da te e che quindi non si rivolgono in officina per effettuare il cambio dell’olio del motore – spiega l’assessore all’ambiente, Giordano Del Chiaro -. Finora per Ascit smaltire questo tipo di scarto era problematico considerate le non semplici difficoltà autorizzative e burocratiche. Il cittadino doveva quindi rivolgersi a centri specializzati, non potendo…
24 agosto 2019
Un ombrellone rovinato dal vento, una sedia sdraio spaccata, una bacchetta da trekking distrutta, una tenda da campeggio squarciata, un secchiello sfondato, due racchettoni spezzati e una ciambella bucata. Sono alcuni dei residui delle ferie estive o dei fine settimana al mare o in montagna che una famiglia potrebbe ritrovarsi a casa in questo periodo. Anziché accatastare gli oggetti in garage o dimenticarli in cantina, l’amministrazione Menesini in collaborazione con Ascit e Centro Ricerca Rifiuti Zero ha attivato un nuovo servizio dedicato. Questi particolari rifiuti potranno infatti essere conferiti presso le quattro isole ecologiche del territorio per poi essere inviati ad un centro specializzato di selezione per il loro riciclo e recupero. “Si tratta di una novità importante - spiega l'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro – che realizziamo in collaborazione con Ascit e con  il Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune. E' stato…
10 agosto 2019
Da Capannori grande lotta alla plastica. Il centro di Ricerca Rifiuti Zero ed il Comune di Capannori, dopo aver recentemente scritto alla Ferrero perché sia realizzata una versione ecologica del bicchierino dell'Estathè, tornano alla carica e prendono nuovamente carta e penna per scrivere  ad altri 'marchi' famosi che utilizzano imballaggi non riciclabili principalmente realizzati in plastica mista ad altri materiali, affinché trasformino le loro  confezioni rendendole differenziabili. Il centro di Ricerca Rifiuti Zero ha appena concluso un nuovo "caso studio" sugli imballaggi compositi (formati da un mix di materiali, in genere costituiti da cellulosa e da plastiche) non riciclabili allo scopo di sensibilizzarne i produttori. 'Caso studio' con cui si è riscontrato che i confezionamenti dei Tortellini Rana, della Pasta Rummo e delle Emiliane Barilla, ma anche di alcuni prodotti biologici di Almaverde Bio e di alcune catene commerciali (Conad ed…
29 luglio 2019
Comune 'plastic free' entro la fine dell'anno.  E' iniziato con la sostituzione dei bicchieri di plastica erogati dal distributore automatico di bevande presente nell'atrio della sede comunale di piazza Aldo Moro con bicchieri di carta, il percorso con cui l'amministrazione Menesini vuole eliminare l'utilizzo della plastica 'usa e getta' all'interno del Comune. Un percorso che poi dovrà estendersi a tutti gli edifici pubblici comprese le scuole del territorio. Presto anche le palettine in plastica per le bevande saranno eliminate in favore  di altre di tipo ecologico, mentre cialde compostabili sostituiranno le attuali cialde per il caffè. Intanto da oggi bicchieri di carta hanno sostituito quelli in plastica anche per gli erogatori d'acqua presenti nella sala del consiglio comunale. Altre sono le azioni  allo studio dell'ente di piazza Aldo Moro.  Tra queste dotare ogni piano della sede comunale di erogatori dell'acqua, oltre a quello…
23 luglio 2019
La lettera targata Centro Ricerca Rifiuti Zero e Comune di Capannori inviata alla Ferrero in cui si chiede all'azienda di produrre una versione ecologica del bicchierino dell'Estathè è adesso nelle mani dell'ufficio direzione competente. A dirlo al Centro di Ricerca Rifiuti Zero è direttamente la stessa azienda che  - alla terza missiva-  ha finalmente battuto un colpo in direzione di Capannori. Un feedback quello dato dalla Ferrero che fa ben sperare sia il sindaco di Capannori  Luca Menesini che aveva utilizzato Fb per informare i cittadini su quanto sia difficile da riciclare la plastica del bicchierino dell'Estathè e per chiedere  a loro di unirsi nella richiesta a questa importante azienda (cosa che molti cittadini hanno fatto, fra cui l'assessore all'ambiente di Livorno che ha detto che anche la loro città scriverà alla Ferrero a sostegno di questa causa) sia il responsabile del Centro di Ricerca Rifiuti Zero Rossano Ercolini, che ha…
17 luglio 2019
Una delegazione dei Comune di St-Julien-en-Genevois (Francia) ha fatto visita oggi (mercoledì) a Capannori per conoscere da vicino le buone pratiche della strategia Rifiuti Zero portata avanti dall’amministrazione comunale. Il sindaco Luca Menesini, l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro e il presidente di Ascit Maurizio Gatti, hanno ricevuto nel palazzo municipale gli assessori francesi Evelyne Battistella e Sylvain Dubeau. La delegazione ha inoltre osservato le operazioni di raccolta porta a porta, ha visitato un’isola ecologica e il Centro del Riuso Daccapo. Si è tenuto anche un incontro al Centro Ricerca Rifiuti Zero con Rossano Ercolini. 
12 luglio 2019
Nuovi passi avanti per dotare di una sede “Miniere urbane”, progetto che mira alla nascita di un centro di ritiro delle apparecchiature elettriche ed elettroniche al fine di ripararle, ricondizionarle per darle una seconda vita o riciclare le componenti non recuperabili, frutto di un partenariato fra alcune associazioni del territorio, fra cui Hacking Labs. Dopo che una delibera di giunta di fine maggio scorso gli aveva assegnato il piano terra dello stabile dell’ex Ceseca in via di Piaggiori Basso a Segromigno in Monte, che si trova in attesa di lavori di sistemazione, l’amministrazione Menesini in questi giorni ha strutturato il progetto per la riqualificazione dell’immobile. La prossima settimana l’amministrazione ne condividerà i dettagli con i promotori di “Miniere urbane”, poi si passerà alla fase operativa. L’amministrazione comunale, assieme all’Istituto comprensivo di Lammari proporrà comunque una sede temporanea per garantire la…
09 luglio 2019
Krzysztof Dembek, ricercatore al Centre for Social Impact presso la Swinburne University of Technology in Australia ieri (lunedì) ha fatto visita a Capannori per conoscere in maniera più approfondita alcune buone pratiche ambientali. In particolare si è recato al Centro Ricerca Rifiuti Zero, dove è stato ricevuto dal vice sindaco Matteo Francesconi e dal coordinatore Rossano Ercolini, e nelle sedi di Daccapo, il sistema di riuso solidale. Dembek è stato a lungo a colloquio con i referenti, mostrando particolare interesse sul modello della strategia Rifiuti Zero portata avanti da anni a Capannori, che è stato il primo Comune in Italia ad adottarla. Il ricercatore ha ringraziato l’amministrazione comunale, il Centro Ricerca Rifiuti Zero e Daccapo per la disponibilità, assicurando di ritornare per altri studi.
06 luglio 2019
Da materiale di scarto a contenitori colorati che accoglieranno rifiuti da avviare a riciclo. È questa la seconda vita del legno e di altre parti di oggetti destinate a essere buttate via che, grazie all’amministrazione Menesini, diventeranno cestini per la raccolta differenziata all’interno degli edifici aperti al pubblico come il Municipio, Artè, Artémisia, la piscina e gli sportelli al cittadino. Il Comune di Capannori ne farà realizzare trenta al laboratorio di Daccapo, il sistema di riuso solidale specializzato nel recupero, nella riparazione e nella trasformazione. “L’obiettivo – spiega l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro – è quello di sensibilizzare la popolazione a effettuare una corretta differenziazione dei rifiuti anche fuori dalle mura domestiche. Per proseguire verso l’obiettivo Rifiuti Zero ci aspetta infatti una sfida molto importante, che è quella di superare la soglia del 90% di raccolta differenziata. Questo è un…
12 aprile 2019
Ha preso il via, con la distribuzione dei kit alla scuola primaria di Capannori, il progetto sperimentale “A scuola compostiamoci bene”. Promosso dall’amministrazione Menesini in collaborazione con Ascit, prevede la trasformazione, grazie a un’apposita compostiera installata nell’orto, dei rifiuti organici del pranzo e degli scarti verdi degli orti in fertilizzante naturale. Per l’occasione l’assessore all’ambiente Matteo Francesconi e il presidente di Ascit Maurizio Gatti hanno tenuto una speciale lezione introduttive alle alunne e agli alunni.“Vista la facilità e la naturalità del processo di trasformazione dei rifiuti in fertilizzante di alta qualità, il processo del compostaggio collettivo ha un importate valore educativo per gli studenti – spiega l’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi -. Questo progetto è un’ottima occasione per affrontare il tema delle tecniche di riciclo a scuola e un'opportunità per imparare a imitare la natura che…
26 marzo 2019
“La tariffa Ascit è invariata". Lo ribadisce Silvana Pisani (Pd), presidente della commissione consiliare ambiente.“Per capire il funzionamento della tariffa bisogna avere chiaro un concetto chiave - spiega la consigliera -. La tariffa corrispettiva è sempre la somma delle due parti che la compongono, quella fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, e quella variabile, rapportata alle quantità di rifiuti conferiti. Nell’esaminare il suo andamento nel tempo non si può quindi prendere in esame solo le variazioni della quota fissa o di quella variabile. Inoltre la tariffa puntuale di Capannori è presa a modello da tanti altri Comuni dell’Italia per la capacità di adattarsi alle buone pratiche dei cittadini più virtuosi, premiando questi con riduzioni sulla bolletta”.“Dall’inizio dell’applicazione della tariffa puntuale a Capannori, l’ammontare globale della tariffa corrispettiva, considerando le utenze…
12 marzo 2019
A Santa Margherita sbarcherà un’attività produttiva legata all’economia circolare. Una società del gruppo Selene, azienda lucchese fondata nel 1959 che realizza imballaggi flessibili ad uso industriale, ha infatti acquistato per 1 milione e 620 mila euro il complesso immobiliare in via Scatena che il Comune aveva messo all’asta. Dopo l’apertura delle buste avvenuta lo scorso 25 febbraio, adesso il lotto è stato aggiudicato definitivamente.  Selene ha scelto l’area per il potenziamento delle proprie attività, che vedono l’incremento delle proprie capacità di recupero e riuso degli imballaggi di plastica, e l’evoluzione di altri progetti. Sono previsti nuovi posti di lavoro. La nuova attività avrà un basso impatto sia in termini ambientali sia di logistica. “Siamo lieti che Capannori attragga nuove attività produttive che sposano la filosofia della nostra amministrazione comunale, che vede nell’economia circolare un modello di sviluppo…
19 febbraio 2019
La politica dei “Rifiuti Zero” di Capannori continua a fare scuola. Nei giorni scorsi docenti e studenti del Corso di laurea magistrale di Scienze Ambientali dell’Università di Pisa hanno incontrato l’amministrazione Menesini per approfondire le buone pratiche relative sulla raccolta differenziata e sul riuso. La giornata, organizzata dal presidente del corso, Giovanni Zanchetta, è iniziata presso il palazzo municipale con gli interventi dell’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi, che ha parlato delle politiche portate avanti dal Comune,  e del presidente di Ascit, Maurizio Gatti, ha illustrato i risultati ottenuti. L’incontro è proseguito con la visita al Centro del riuso “Daccapo” di Coselli. Il pomeriggio è stato dedicato alla visita del Centro Ricerca Rifiuti Zero e all’incontro con il suo coordinatore Rossano Ercolini.  La giornata è stata considerata entusiasmante e particolarmente formativa sia dagli studenti che dai docenti. Il…
23 gennaio 2019
Più decoro nei paesi, lungo le strade e nelle aree a verde pubblico. Da questa settimana l’amministrazione Menesini in collaborazione con Ascit ha attivato una squadra speciale che si occupa di raccogliere cartacce, bottiglie, lattine, mozziconi di sigarette e altri tipi di piccoli rifiuti che le persone incivili gettano per terra. Dotata di un mezzo dedicato, opera in tutti i paesi quattro giorni a settimana dando una vera e propria “caccia” ai rifiuti che, nel limite del possibile, dopo essere stati raccolti vengono avviati a differenziazione. I cittadini, inoltre, possono fare segnalazioni tramite l’Acchiapparifiuti mandando un messaggio Whatsapp al numero 3486001346, già attivo per gli abbandoni di sacchi e di altro materiale ingombrante. In occasione dell’avvio del nuovo servizio, l’assessore all’ambiente Matteo Francesconi e il presidente di Ascit, Maurizio Gatti, stamani (mercoledì) hanno effettuato un sopralluogo per vedere in azione la…
17 gennaio 2019
Una delegazione tunisina l’altro ieri (martedì) ha fatto visita a Capannori per studiare da vicino la strategia “Rifiuti Zero” portata avanti da anni dall’amministrazione comunale. La Tunisia, infatti, vuole avviare nelle proprie città una politica ambientale fondata sull’economia circolare per incrementare la qualità della vita dei cittadini e creare nuove opportunità per le imprese locali. Per acquisire competenze tecniche e gestionali ha quindi aderito attraverso il Governatorato di Tunisi al progetto “Rep.it” (Réutilisation, Economie circulaire, Participation – Italie/Tunisie) finanziato dalla Regione Toscana che vede come capofila il Comune di Capannori, Anci Toscana come coordinatore e come partner il Comune di Rosignano Marittimo, Confservizi Cispel Toscana, la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, il Governatorato di Tunisi, l’associazione nazionale dei comuni tunisini e l’Association Pontes Tunisie.  “Ben volentieri mettiamo…
15 gennaio 2019
Produrre meno rifiuti e avere uno sconto del 40% sulla parte variabile della bolletta. È questa l’opportunità per i cittadini di Capannori che aderiranno al progetto “Famiglie Rifiuti Zero”, promosso dall’amministrazione Menesini assieme al Centro Ricerca Rifiuti Zero e ad Ascit, che sarà al centro dell’assemblea pubblica di domani (mercoledì 16 gennaio) alle ore 21 nella sede del Centro Ricerca Rifiuti Zero al Parco scientifico di Capannori in via Nuova 44/A a Segromigno in Monte. Parteciperanno l’assessore all’ambiente Matteo Francesconi, il presidente di Ascit, Maurizio Gatti, il coordinatore del Centro Ricerca Rifiuti Zero, Rossano Ercolini e i referenti del progetto. “Famiglie Rifiuti Zero”, avviato da due anni in forma sperimentale, prevede l’auto pesatura dei rifiuti differenziati annotando tutti i dati su un apposito diario. Inoltre si deve fare il compostaggio domestico e portare gli ingombranti che possono essere riparati o riusati ai…
11 gennaio 2019
Novità sotto il segno della trasparenza per tutte le utenze domestiche e non domestiche. Da ieri (giovedì) è infatti attivo il “Portale del cittadino” di Ascit, il nuovo servizio online di Ascit attraverso il quale le famiglie e le attività del territorio possono controllare il numero dei ritiri dei propri sacchi grigi del “non riciclabile”. Realizzato dall’amministrazione Menesini e dall’azienda che si occupa della gestione dei rifiuti, ha l’obiettivo di rendere più consapevole la popolazione verso l’aspetto chiave della tariffazione puntuale. Il “Portale del cittadino”, accessibile tramite l’apposito collegamento grafico presente sul sito www.ascit.it, è stato presentato dal sindaco Luca Menesini e dal presidente di Ascit, Maurizio Gatti. “Abbiamo rispettato un impegno che ci eravamo presi assieme al consiglio comunale – afferma il sindaco Luca Menesini -. Questo nuovo servizio online è un forte segnale di trasparenza nei confronti della…
09 gennaio 2019
Mercoledì 16 gennaio al Parco scientifico incontro pubblico con i cittadini che vogliono aderire all’iniziativa e coloro che fanno già parte della sperimentazione. L’assessore Francesconi: “Un premio per tutti i cittadini che con grande impegno vogliono sperimentare nuove buone pratiche per la riduzione degli scarti prodotti, dall’altra un incentivo per nuove adesioni al progetto”
02 gennaio 2019
Capannori continua a incentivare le associazioni che promuovono iniziative a Rifiuti Zero. Anche nel 2019 a chi organizzerà un evento, come una corsa sportiva, una sagra o una festa popolare, dove al posto di piatti, posate e bicchieri di plastica si utilizzeranno alternative riutilizzabili e compostabili il Comune, in collaborazione con Ascit, offrirà gratuitamente due servizi: la fornitura di bidoncini e sacchetti per l’organico e il ritiro e lo smaltimento dei rifiuti.  L’amministrazione comunale, inoltre, contribuirà alla promozione di questi appuntamenti realizzando un calendario unico degli “Eventi a Rifiuti Zero” da distribuire sul territorio e da diffondere attraverso i canali di comunicazione dell’Ente. “Vogliamo sostenere tutte le associazioni che danno un serio contribuito alla riduzione dei rifiuti eliminando la plastica ‘usa e getta’ che è una delle principali forme di inquinamento dei mari  - commenta l’assessore all’ambiente, Mat…
17 dicembre 2018
   Cartacce, lattine, mozziconi di sigarette e altri tipi di piccoli rifiuti che alcune persone incivili gettano ai lati della strada, nelle piazze, nei giardini, nel parchi e in altri luoghi pubblici avranno presto vita ancora più dura. Nei primi giorni di gennaio 2019, subito dopo le festività natalizie, l’amministrazione comunale in collaborazione con Ascit attiverà su tutto il territorio comunale un nuovo servizio per il decoro dei paesi. Una squadra speciale, composta da due operatori e da un mezzo attrezzato, effettuerà nelle 40 frazioni e nelle due località operazioni di spazzamento manuale. La squadra avrà il compito specifico di controllare su base periodica, quattro giorni a settimana, tutte le strade e i luoghi pubblici. Qualora individui dei rifiuti, provvederà a rimuoverli. Gli operatori potranno intervenire anche in seguito alle segnalazioni dei cittadini, andando così a integrare il servizio “Acchiapparifiuti” a cui i cittadini si…
20 novembre 2018
Importante iniziativa di sensibilizzazione promossa dall'amministrazione comunale  da Legambiente Capannori e Piana Lucchese in collaborazione con l'associazione Hacking Labs in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (Serr), in programma dal 17 al 25 novembre che ha come tema centrale “I rifiuti pericolosi”, cioè quelli che al proprio interno contengono sostanze dannose per l’ambiente come quelle infiammabili o tossiche. Sostanze che si possono trovare in molti prodotti  come batterie, vernici, pesticidi, lampadine e Raee (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).  Per questo il Comune e l'associazione ambientalista invitano tutti gli studenti dei quattro istituti comprensivi del territorio (Capannori, Lammari, Camigliano e San Leonardo in Treponzio) a compiere un'azione simbolica ma importante per l'ambiente, ovvero conferire un rifiuto Raee rotto, non riparabile o da gettare,  come ad esempio  cellulari,…
16 ottobre 2018
Capannori è il Comune più efficiente in Toscana per la raccolta differenziata. Con una percentuale dell’88,13% si è infatti piazzato al primo posto assoluto nella classifica della certificazione regionale 2018, relativa ai dati dello scorso anno, pubblicata ieri (15 ottobre) della Regione. Il territorio amministrato dal sindaco Luca Menesini riesce quindi a migliorare il risultato dello scorso anno, quando si era piazzato al primo posto fra i Comuni sopra i 15 mila abitanti. La percentuale della differenziata, inoltre, è aumentata di circa un punto e mezzo, visto che nella certificazione dello scorso anno si era attestata al 86,66%. Un altro dato positivo è quello che riguarda la quantità di rifiuto non riciclabile annuo pro capite, che passa da 59,9 chilogrammi del 2017 ai 55,1 chilogrammi del 2018, particolarmente al di sotto del “muro” dei 100 kg di indifferenziato. “Siamo molto soddisfatti di questo risultato che testimonia il grande…
24 settembre 2018
Il Comune di Capannori va incontro alle piccole imprese locali che nel 2013 e nel 2014, primi due anni di sperimentazione della tariffa “puntuale” dei rifiuti, hanno avuto difficoltà nel pagamento delle bollette. L’Ente di piazza Aldo Moro si accollerà metà dell’importo della parte variabile della tariffa ancora non corrisposta ad Ascit, dando mandato al gestore di risolvere il contenzioso. Una scelta precisa, questa, messa nero su bianco con una delibera di giunta, che segue un indirizzo del consiglio comunale che nel 2015 aveva chiesto una soluzione a questa vicenda. “Siamo vicini alle piccole imprese capannoresi, che rappresentano una considerevole realtà territoriale – commenta l’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi -. Per questo vogliamo dare loro una mano a risolvere i contenziosi che hanno con Ascit relativi ai pagamenti dei primi due anni della tariffa puntuale. Una tariffa che rappresenta uno dei capisaldi dei Rifiuti Zero perché…
22 settembre 2018
Questa mattina (sabato) le pettorine gialle di 'Puliamo il mondo'  in occasione del primo giorno dell'edizione 2018 della manifestazione hanno iniziato la loro opera di pulizia del territorio dai rifiuti dal Parco 'Ilio Micheloni' di  Lammari con la partecipazione degli studenti della 3a B della scuola secondaria di primo grado di Lammari. Nell'occasione è stata anche presentata la campagna contro l'abbandono dei rifiuti “#semilascinonvale - non sporcare il futuro”.  Da oggi e fino a sabato 6 ottobre tanti volontari muniti di cappellino, guanti, sacchetti per differenziare e rastrello saranno in giro sul territorio di Capannori, Porcari e Altopascio, per raccogliere i rifiuti abbandonati e restituire il giusto decoro ai luoghi dove vivono le persone. In programma anche lezioni sulla raccolta differenziata nelle scuole cui seguirà la pulizia degli spazi esterni degli istituti scolastici. L'iniziativa 'Puliamo il Mondo'  è promossa da Legambiente…
12 settembre 2018
Anche Capannori aderisce a World Cleaup Day, azione civica internazionale per la pulizia del pianeta, sopratutto della plastica, che si svolgerà sabato 15 settembre. Il Centro Ricerca Rifiuti Zero, assieme a Comune di Capannori e Ascit promuove una giornata di cura del territorio, riflessione e proposte. Il primo appuntamento è alle ore 8.30 con ritrovo al campo sportivo di Gragnano; i volontari dell’associazione Atletico Gragnano puliranno alcune zone del paese. Alle 9.30, invece, le “Famiglie a Rifiuti Zero” e i volontari del Centro Ricerca Rifiuti Zero si ritroveranno nel parcheggio all’uscita del casello autostradale di Capannori in località Frizzone per pulire l’area. “Come amministrazione comunale siamo da tempo impegnati nel migliorare il decoro e la pulizia dei nostri paesi – afferma l’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi -. Diamo quindi ben volentieri il nostro supporto a questa iniziativa che viene promossa in tutto il mondo…
24 agosto 2018
La plastica riciclata dai cittadini capannoresi potrebbe presto essere impiegata per produrre uno speciale asfalto ecologico, più resistente di quello tradizionale, da utilizzarsi sulle strade del territorio. È il progetto che l’amministrazione Menesini sta portando avanti assieme all’Università degli studi Mediterranea di Reggio Calabria. Un progetto pilota che vederebbe Capannori essere la prima città in Italia a dare il via a una sperimentazione di questo tipo, finora attuata in alcune capitali mondiali come Londra. L’idea potrebbe concretizzarsi presto. Il progetto, denominato Source-separated Collection For Climate change adaptation & mitigation through intelligent recycling «C4C», è giunto alla fase finale della selezione per essere finanziato nell’ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera ENI - CBC   “Mediterranean Sea Basin” (2014-2020) dell’Unione Europea. Nel caso che l’esito sia positivo, è pronto a essere attivato a…
18 agosto 2018
Aveva utilizzato l’Oasi Wwf “Bosco del Bottaccio” di Castelvecchio di Compito, una delle aree incontaminate della Toscana, come una discarica a cielo aperto ma è stato scoperto e sanzionato con una multa di 300 euro dalla polizia municipale. Protagonista (in negativo) di questa vicenda è un cittadino residente nel capannorese che, in barba al buonsenso e alle regole della raccolta “porta a porta”, negli scorsi giorni aveva abbandonato un grande sacco di rifiuti a lato della strada sterrata di accesso all’area naturalistica.  L’involucro “sospetto” è stato però notato da una persona che ha inviato tramite Whatsapp una segnalazione al servizio Acchiapparifiuti. Di lì a poco una squadra composta da personale Ascit e da agenti della polizia municipale è intervenuta. All’interno del sacco, di grandi dimensioni, sono stati rinvenuti altri sacchi più piccoli contenenti materiali non riciclabili. Sono così scattate le indagini che hanno permesso di…
06 luglio 2018
Il percorso verso i Rifiuti Zero intrapreso dal Comune di Capannori è il più significativo in Europa. Lo ritiene l’Instituto Lixo Zero Brasil (Istituto Brasiliano Rifiuti Zero) che durante il primo Congresso Internazionale delle Città Rifiuti Zero, svoltosi a giugno a Brasilia, ha deciso di assegnare un riconoscimento all’amministrazione guidata dal sindaco Luca Menesini.Il premio, un grande piatto di vetro di vari colori realizzato da artigiani del Paese sudamericano, è stato consegnato nei giorni scorsi dal presidente dell’Instituto Lixo Zero Brasil, Rodrigo Sabatini, al sindaco Luca Menesini. Sabatini, accompagnato da Alessio Ciacci, è stato ricevuto nel municipio capannorese, oltre che dal primo cittadino, dall’assessore all’ambiente Matteo Francesconi e dal presidente di Ascit, Maurizio Gatti. Nell’occasione il Comune di Capannori è stato invitato a partecipare in Brasile alle prossime iniziative che l'Istituto brasiliano Rifiuti Zero sta…
27 giugno 2018
Nuovo riconoscimento per le politiche ambientali portate avanti dall’amministrazione comunale. Capannori è infatti il più grande dei tre Comuni italiani a cui oggi (mercoledì) a Roma, in occasione dell’Ecoforum – L’economia circolare dei rifiuti, è stato assegnato il premio CoReVe “Comuni ricicloni 2018” per la raccolta del vetro promosso da Legambiente. Assieme a Capannori sono stati premiati Tolmezzo (Udine, 10219 abitanti) e Giovinazzo (Bari, 20376 abitanti). Il riconoscimento è stato ritirato dall’assessore all’ambiente Matteo Francesconi. Come si legge nel dossier “Comuni ricicloni 2018”, Capannori è stato premiato perché,  “accanto agli alti tassi di raccolta fatti registrare dal punto di vista quantitativo, ha saputo conseguire livelli qualitativi che consentono di ottimizzare il recupero e massimizzarne il riciclo dei rifiuti di imballaggio in vetro”.“Siamo onorati del premio ricevuto, che testimonia l’impegno dell’amministrazione…
20 giugno 2018
Prosegue l'iniziativa 'Facciamo belli i nostri paesi' promossa dall'amministrazione Menesini e finalizzata a mantenere libero il territorio dai rifiuti e assicurare quindi il decoro di strade piazze e luoghi pubblici a beneficio dei cittadini e anche di visitatori e turisti. Sabato 23 giugno l'iniziativa interesserà la frazione di Gragnano grazie all'impegno dell'associazione Atletico Gragnano e al Comitato paesano della frazione con la collaborazione di Legambiente Capannori e Piana lucchese e la partecipazione di alcuni richiedenti asilo. L'iniziativa vede inoltre la collaborazione di Ascit che metterà a disposizione sacchi e guanti e provvederà al ritiro dei rifiuti raccolti. "Il nostro obiettivo - spiega l'assessore all'ambiente, Matteo Francesconi -è quello di mantenere il territorio pulito ed in ordine e contribuire al decoro dei nostri paesi, affinché siano più belli ed accoglienti sensibilizzando i cittadini sull'importanza di…
26 aprile 2018
La Marcia delle Ville è la prima grande gara podistica non competitiva a “Rifiuti Zero” in Italia. Per la 42° edizione, in programma domenica 29 aprile con partenza libera dalle 8 al mercato di Marlia, non solo sarà effettuata una raccolta differenziata “spinta” su tutto il percorso, ma nei punti ristoro si dirà addio alla plastica. Ai partecipanti, infatti, saranno consegnate stoviglie e bicchieri compostabili anziché quelle composte dal materiale che si ottiene dal petrolio. La novità è frutto dell’impegno e della collaborazione tra Comune di Capannori, primo Ente in Italia ad aderire alla strategia “Rifiuti Zero”, associazione Marciatori Marliesi, che organizza la manifestazione, Legambiente Capannori e Piana di Lucca, che da due anni fornisce un grosso contributo per la raccolta differenziata alla Marcia delle Ville fornendo volontari, Ascit, gestore del servizio di raccolta rifiuti e Centro Ricerca Rifiuti Zero di Capannori, che da anni…
16 aprile 2018
Continuano ad arrivare risultati positivi dal servizio sperimentale Acchiapparifiuti istituito dal Comune di Capannori e da Ascit con l’obiettivo di migliorare il decoro nei paesi. Sono 30 le sanzioni da 300 euro ciascuna elevate in 6 mesi dalla polizia municipale a cittadini che avevano gettato i sacchi dei rifiuti per strada anziché esporli per la raccolta differenziata. Multe, queste, che sono state possibili grazie al lavoro congiunto della “squadra speciale” composta da personale di Ascit e da agenti della polizia municipale entrati in azione in seguito alle segnalazioni fatte dai cittadini al numero 3486001346 oppure durante gli ordinari controlli nel territorio. “Siamo soddisfatti del senso civico e della collaborazione della popolazione, che ha dimostrato di apprezzare questo servizio che fa uso di uno strumento semplice e ampiamente diffuso come Whatsapp – commenta l’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi –. Il lavoro del…
12 aprile 2018
ASCIT, Smurfit Kappa e Comune di Capannori, protagonisti del primo progetto di economia circolare legato alla carta in provincia di Lucca. In un 'cerchio breve' di circa 30 chilometri la carta proveniente dalla raccolta Ascit da scarto diventerà nuovo prodotto da immettere sul mercato generando nuova ricchezza e completando la filiera del riuso. Sarà l'importante azienda cartaria del territorio che, oltre allo stabilimento di Lunata comprende la cartiera di Ponte all'Ania e l'ondulatore di Badia Pozzeveri, ad acquisire da Ascit tutta la carta raccolta dai cittadini e dalle aziende dei territori serviti (Capannori, Altopascio, Porcari, Montecarlo, Pescaglia e Villa Basilica) essendosi aggiudicata un'apposita manifestazione d'interesse emessa dall'azienda di gestione dei rifiuti. Il progetto è stato illustrato questa mattina (giovedì) nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sindaco Luca Menesini, il presidente di…
10 aprile 2018
Sta per partire la seconda edizione del progetto “Famiglie Rifiuti Zero” promosso dal Comune di Capannori, Centro Ricerca Rifiuti Zero e Ascit. Domani, mercoledì 11 aprile, alle ore 21 nella sede del Centro Ricerca al Parco scientifico di Capannori (Via Nuova 44/A, Segromigno in Monte) si terrà un incontro rivolto a chi è interessato ad aderirvi oppure vuole saperne di più. Saranno presenti l’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi, il presidente di Ascit, Maurizio Gatti, e il coordinatore del Centro Ricerca Rifiuti Zero Capannori, Rossano Ercolini. Le persone che sottoscriveranno il progetto saranno “premiate” con uno sconto del 30% sulla parte variabile della tariffa. Possono aderirvi tutte le famiglie residenti a Capannori che si impegnano a rispettare le regole previste da un apposito disciplinare: avere un composter, possedere una bilancia per la pesatura dei sacchi dei materiali differenziati, auto-pesare i rifiuti differenziati,…
28 marzo 2018
Prova testo
26 febbraio 2018
Produzione di una quantità di rifiuti 5 volte in meno rispetto alla media comunale, abbattimento del 95% del non riciclabile e del 90% dell’organico. Sono questi i principali risultati conseguiti nel 2017 dai 30 nuclei familiari, per un totale di circa 100 persone, che hanno aderito al progetto pilota “Famiglie Rifiuti Zero” promosso dal Comune di Capannori, Centro Ricerca Rifiuti Zero e Ascit. Un percorso virtuoso, questo, che è stato “premiato” con uno sconto in bolletta del 30% sulla parte variabile della tariffa e che sarà riproposto anche quest’anno con l’obiettivo di raddoppiare il numero delle famiglie aderenti. È di questo che si parlerà mercoledì 28 febbraio alle ore 21 nella sede del Centro Ricerca Rifiuti Zero al Parco Scientifico di Capannori (via Nuova 44A Segromigno in Monte) nel corso dell’assemblea pubblica “Famiglie Rifiuti Zero 2018” cui parteciperanno l’assessore all’ambiente Matteo Francesconi, il presidente di Ascit Maurizio…
16 febbraio 2018
Sperimentare in cartiera su impianti pilota tecnologie innovative per la separazione dei materiali, in particolare plastiche eterogenee e cellulosa, presenti nello scarto di pulper. Questo l'importante obiettivo del nuovo progetto 'Placet' presentato da Lucense insieme al Comune di Capannori al Ministero dell'Ambiente nell'ambito di un bando sull'Economia circolare che ha ottenuto un finanziamento ministeriale di 125 mila euro, pari al 50 per cento del suo costo totale. L'innovativo progetto è stato presentato questa mattina (venerdì) nel corso di una conferenza stampa svoltasi al Polo Tecnologico di Segromigno in Monte alla quale sono intervenuti il sindaco Luca Menesini e il presidente di Lucense, Giovanni Gambini. Il progetto 'Placet' ammesso a finanziamento insieme a soli altri 5 progetti in tutta Italia, ha come obiettivo il riutilizzo di buona parte della cellulosa estratta nel processo produttivo della cartiera e il recupero delle…
15 febbraio 2018
Un'azione concreta dell'amminstrazione Menesini per contrastare  il gioco d'azzardo. Il Comune di Capannori ha infatti deciso di incentivare gli esercizi commerciali del proprio territorio che tolgono i vari apparecchi 'mangia soldi'  all'interno della propria attività.  Il Regolamento per l’applicazione della Tariffa Corrispettiva per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati approvato nei giorni scorsi dal consiglio comunale prevede infatti una riduzione del 20% della tariffa fissa sui rifiuti per un periodo di tre anni per tutte le utenze non domestiche, soprattutto bar, che dichiarano di aver disinstallato tutti gli apparecchi di video poker, slot machine, videolottery o altri apparecchi con vincite di denaro. Per ottenere lo sconto il soggetto gestore dell'attività deve presentare un'apposita documentazione (dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà) con la quale  comunica, sotto la propria responsabilità, di aver dismesso nell’anno…
12 febbraio 2018
Entra in vigore nel 2018 un nuovo regolamento, approvato dal consiglio comunale nel 2017, grazie al quale Comune e Ascit vogliono andare a migliorare ulteriormente la gestione dei rifiuti da parte delle associazioni durante i vari eventi che promuovono sul territorio in modo che anch'esse contribuiscano ad una migliore differenziazione degli scarti prodotti e quindi al raggiungimento dell'obiettivo Rifiuti Zero.Come è stato spiegato dai rappresentanti dell'amministrazione comunale e dell'azienda di gestione rifiuti nel corso di una serie di incontri con le associazioni dei vari settori, Ascit fornisce un servizio gratuito alle associazioni sia per quanto riguarda la fornitura di materiali quali, bidoncini e sacchetti, e ritira gratuitamente i rifiuti correttamente differenziati. Affinchè gli eventi che si svolgono a Capannori siano sempre più sostenibili si mira anche a ridurre al minimo la produzione di scarti indifferenziati. Non saranno…
07 febbraio 2018
Lotta agli imballaggi e alla plastica: è questo il motto dell’amministrazione Menesini, in ambito ambientale, per l’anno 2018. Una scelta forte, a cui segue un’azione concreta per fare in modo che sul territorio di Capannori i cittadini abbiano sempre più possibilità di acquistare prodotti non imballati, riducendo così il quantitativo di rifiuto di plastica prodotto a monte. L’amministrazione comunale, infatti, porterà all’attenzione del Consiglio Comunale prossimo una variazione al regolamento Ascit che introduce uno sconto del 20 per cento sulla parte fissa della tariffa dei rifiuti a tutte quelle attività che introdurranno nei loro locali la vendita di prodotti sfusi, sia di genere alimentare, sia di vario genere. L’idea è nata dalla collaborazione fra l’assessore all’ambiente Matteo Francesconi, il presidente di Ascit Maurizio Gatti e il coordinatore del Centro Ricerca Rifiuti Zero di Capannori Rossano Ercolini, dopo che l’assessore aveva…
16 gennaio 2018
Nessun aumento della tariffa, una bolletta dei rifiuti più semplice da gestire per i cittadini, con due soli invii anziché quattro, e conguagli che saranno di importi molto più bassi, e in alcuni casi prossimi allo zero, rispetto al passato. Sono le principali novità del 2018 in tema di tariffazione dei rifiuti. Tema centrale è che non ci saranno aumenti. L’amministrazione comunale nel bilancio di previsione che sta predisponendo si è infatti impegnata a lasciare inalterate tutte le tariffe, quindi anche quella dei rifiuti. La seconda novità riguarda la cadenza di invio delle bollette. Ne saranno emesse solo due, con scadenza a gennaio e a luglio, anziché quattro come avveniva fino allo scorso anno: gennaio, aprile, luglio e ottobre. La modifica è stata introdotta per semplificare la gestione da parte della popolazione, dimezzare i costi di spedizione e salvaguardare l’ambiente usando la metà della carta rispetto a prima. I cittadini…

Comunicati su questo argomento

I contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 26 giugno 2022, ore 21:44