Al via dal 7 gennaio la raccolta degli abeti utilizzati per fare l'albero di Natale. Il Comune li metterà a dimora in Pizzorna con l'obiettivo di creare un mini parco degli alberi natalizi

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 01 febbraio 2023, ore 13:37

Anni, 2022, Comunicati Stampa, Ambiente, Grandi temi, Rifiuti Zero, HomePage
La piantumazione degli abeti dello scorso anno

Da sabato prossimo (7 gennaio) prenderà il via la raccolta da parte del Comune degli abeti utilizzati dai cittadini per fare l’albero di Natale. Per il secondo anno consecutivo l’amministrazione comunale ha istituito un punto di raccolta degli abeti nell’area verde situata dietro la sede comunale dove i cittadini potranno liberamente lasciare il loro albero attaccando alla pianta, qualora l’avessero conservate, l’etichetta o la sezione di confezione nella quale è indicata la specie e l’origine. Al termine della raccolta gli abeti, dopo essere stati selezionati in base al loro stato di conservazione e alla compatibilità della specie con il paesaggio ambientale saranno messi a dimora, così come lo scorso anno in Pizzorna, che rappresenta la zona migliore per altitudine e caratteristiche naturali per garantire il giusto habitat agli abeti, in uno dei terreni di gestione del Consorzio Forestale di Villa Basilica che collabora al progetto.Le aree individuate per la  piantagione non sono aree boschive, ma aree attualmente in stato di abbandono che in questo modo vengono valorizzate e sottratte ai rovi.

“Tra pochi giorni terminano le festività natalizie e si procederà a disfare l’albero di Natale. Invito quindi tutti i cittadini che hanno utilizzato un abete naturale per il loro albero natalizio  a  non gettarlo via, ma a consegnarlo al Comune in modo che possa essere di nuovo piantato  - afferma l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro -. In questo modo gli abeti potranno avere una seconda vita e continuare così il loro ciclo vitale con conseguenti benefici per l’aria che respiriamo e quindi per la qualità della vita di tutti noi e come azione per la lotta al cambiamento climatico. Con questa iniziativa vogliamo incentivare l’uso di abeti naturali, che una volta nuovamente piantati possono continuare a crescere e a donarci il loro prezioso ossigeno, al posto di quelli in plastica o comunque non ecologici che dopo qualche anno di utilizzo inevitabilmente  finiscono tra i rifiuti indifferenziati. Il nostro obiettivo è quello creare un mini parco degli alberi di Natale in Pizzorna e invitiamo quindi tutti a contribuire alla sua realizzazione” .

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune