A Capannori arriva il 'Plogging di comunità': i cittadini che fanno attività fisica all'aperto potranno contribuire alla raccolta dei rifiuti abbandonati

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 06 agosto 2022, ore 11:16

Anni, 2021, Comunicati Stampa, Ambiente, Grandi temi, Rifiuti Zero, HomePage
L'assessore Giordano Del Chiaro

Unire l’attività fisica all’aperto alla raccolta dei rifiuti che qualche incivile ancora abbandona sul territorio. Questo l’obiettivo del nuovo progetto ‘Plogging di comunità’ a cui l’amministrazione comunale sta lavorando in collaborazione con Ascit nell’ambito della più ampia operazione ‘Capannori Pulita’. Grazie al plogging (neologismo svedese che unisce “plocka upp”, cioè “raccogliere” e “jogging”) i cittadini che amano correre o fare passeggiate sul territorio potranno dare una mano nella raccolta dei rifiuti che trovano lungo il loro percorso conferendoli in appositi sacchi di cui saranno dotati e che saranno lasciati sul posto per poi essere ritirati dagli operatori di Ascit. La presenza dei sacchi dovrà essere segnalata attraverso il servizio ‘Acchiapparifiuti’ (scrivendo un messaggio su Whatsapp al numero 348 6001346). 

Il progetto prenderà il via nel mese di febbraio e sarà richiesta la collaborazione delle associazioni di tutela ambientale , nonchè dei gruppi paesani che partecipano al progetto ‘Salviamo le tartarughe marine’ promosso dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, in collaborazione con il Comune, per la rimozione dei rifiuti dai corsi d’acqua del territorio.
Nell’ambito dell’operazione “Capannori Pulita”, intanto, è entrata in funzione in questi giorni la seconda squadra che esegue la pulizia manuale dei rifiuti lungo i cigli delle strade, nelle piazze e nei luoghi pubblici, tra cui i parchi. Un servizio importante per il decoro del territorio attivato grazie ad un bando della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per favorire l’occupazione. Nei primi mesi del 2022, inoltre, sarà rafforzato il servizio di igiene urbana realizzato con la macchina spazzatrice, che verrà impiegata per la rimozione dei rifiuti con regolarità, in alcuni giorni a settimana, nelle aree centrali delle varie frazioni del territorio con l'installazione di divieti di sosta a fasce orarie, affinchè queste siano lasciate libere per consentire una migliore pulizia.

“La nostra comunità è molto sensibile ai temi della tutela ambientale e sono già tantissimi i cittadini che, riuniti in associazioni o individualmente, danno un aiuto prezioso per la segnalazione e la raccolta dei rifiuti che ancora qualche incivile abbandona lungo le strade – afferma l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro -. In tanti ci stanno chiedendo, oltre alla segnalazione all’Acchiapparifiuti, come poter dare il proprio contributo quando trovano piccoli rifiuti abbandonati in luoghi pubblici. Per questo abbiamo pensato di dar vita ad un nuovo progetto che renda possibile per coloro che fanno jogging o una semplice camminata allo stesso tempo di prendersi cura concretamente dei luoghi in cui vivono svolgendo un servizio utile alla collettività. A tutte le persone che, anche individualmente aderiranno al progetto, saranno consegnati sacchi appositi per la raccolta dei rifiuti e le istruzioni per segnalarli agli operatori di Ascit per la rimozione. Si tratta di una nuova azione che rientra nel più ampio progetto ‘Capannori Pulita’ che stiamo portando avanti con vari interventi, tra cui il potenziamento della pulizia manuale delle strade e il rafforzamento dello spazzamento meccanico nelle frazioni. Il nostro obiettivo è proseguire con forza la lotta agli abbandoni e rendere Capannori più pulita e decorosa a beneficio dei cittadini e di tutti coloro che la visitano”.

Prossimamente saranno rese note le modalità di adesione al progetto ‘Plogging di comunità’.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune