Il Comune ristrutturerà l'immobile ex Ce.Se.Ca di Segromigno in Monte. Sarà sede di un centro del riuso di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 19 giugno 2024, ore 14:25

Anni, 2023, Comunicati Stampa, Ambiente, Grandi temi, Rifiuti Zero, Evidenza
L'immobile ex Ce.Se.Ca di Segromigno in Monte

L’immobile di proprietà comunale denominato ex Ce.Se.Ca situato in via di Piaggiori Basso a Segromigno in Monte  sarà ristrutturato dal Comune per essere adibito a sede di un centro del riuso di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Il progetto preliminare dell’intervento di riqualificazione è stato approvato ieri (martedì) dalla giunta. L’opera di riqualificazione dell’edificio avrà un costo di 125 mila e sarà completamente finanziata con fondi  provenienti  dal progetto  ‘Reusemed’, di cui il Comune fa parte, finanziato dall’Unione Europea e rivolto alle politiche di sostenibilità e riuso in ambito Mediterraneo.  I lavori, che saranno realizzati entro la fine di giugno, sono finalizzati a rendere l’immobile, ormai datato, interamente agibile e quinti utilizzabile per le attività del centro di riuso, dopo alcuni interventi già realizzati nel 2019 al piano terra (pulizia e realizzazione di alcuni lavori edili).   

“L’approvazione del progetto preliminare rappresenta un importante passo avanti per  la riqualificazione complessiva di questo immobile e  quindi per la nascita di un nuovo centro del riuso sul territorio che andrà ad arricchire l’importante rete municipale del riuso già esistente che sarà ufficializzata proprio in questi giorni nell’ambito del progetto Reusemed - spiega l’assessore all’ambiente Giordano Del Chiaro. - L’intervento ha l’obiettivo di riqualificare complessivamente l’edificio che ospiterà il nuovo centro che ritirerà e riparerà apparecchiature elettriche ed elettroniche, soprattutto materiale informatico, per dare loro una seconda vita in un’ottica di economia circolare e sarà un ulteriore punto di riferimento per tutti quei cittadini che non intendono far diventare rifiuti gli oggetti non più utilizzati, bensì dare loro la possibilità di essere riutilizzati. Il prossimo obiettivo è installare con un secondo step di lavori pannelli fotovoltaici sulla copertura dell’edificio ai fini dell’efficientamento energetico”. 

L’intervento, finalizzato al ripristino funzionale del fabbricato, prevede, per quanto riguarda l’impiantistica, l’adeguamento dell’impianto elettrico, mediante la posa di nuovi cavi elettrici, la sostituzione di prese ed interruttori e l’eventuale sostituzione di quadri elettrici non a norma e il rifacimento dell’impianto di riscaldamento con la dismissione dell’ormai vetusto impianto esistente e la realizzazione di un nuovo impianto a pompa di calore. In programma inoltre il rifacimento dei bagni esistenti con adeguamento ai fini dell’accessibilità  e  la modifica della scala esterna di accesso al piano primo ai fini di un suo adeguamento alla normativa antincendio. Sarà inoltre realizzato un ascensore/montacarichi, per permettere l’accesso e la fruizione dei locali del  primo piano, anche a persone con ridotta capacità motoria. Prevista infine l’installazione di una tettoia con struttura leggera sul pianerottolo di accesso al primo piano del fabbricato. Il piano terra dell’immobile sarà destinato a magazzino mentre i piani superiori saranno adibiti a laboratori di riparazione. 

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune