Venerdì 12 gennaio al Museo Athena taglio del nastro per la mostra 'La Storia in Soffitta'

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 21 maggio 2024, ore 15:40

Anni, Comunicati Stampa, Cultura, News
Museo Athena

Sarà inaugurata venerdì 12 gennaio, alle ore 17.00, al Museo Athena di via Carlo Piaggia a Capannori, la mostra ‘La Storia in Soffitta’, realizzata dalle ragazze e dai ragazzi della ex 3a E della scuola secondaria di primo grado di Lammari, coordinati dal professor Enea Nottoli. L’esposizione, che di fatto costituisce un’anteprima del programma di iniziative promosso dal Comune in collaborazione con Anpi Capannori, Anpi Lucca e Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in provincia di Lucca, in occasione del Giorno della Memoria 2024, propone una serie di oggetti e documenti legati alla Seconda Guerra Mondiale appartenenti ai nonni e ai parenti rinvenuti dagli studenti tra i ricordi custoditi nelle proprie abitazioni.
Al taglio del nastro interverranno l’assessore alle politiche educative Francesco Cecchetti, gli studenti, il professor Enea Nottoli e Luca Bravi, ricercatore del Dipartimento  di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) dell’Università di Firenze. 

“E’ con vero piacere che ospitiamo al Museo Athena questa mostra realizzata grazie al lavoro di alcuni studenti del nostro territorio che contribuisce a mantenere vivo il ricordo di una pagina drammatica della nostra storia – afferma l’assessore alla cultura e alle politiche educative, Francesco Cecchetti-. Un evento che di fatto fa da prologo alle iniziative dedicate al Giorno della Memoria che si svolgeranno per tutto il mese di gennaio.  Mantenere viva la memoria è importante e lo è ancora di più quando a farlo sono le nuove generazioni”.  

La mostra,che resterà aperta fino al 24 gennaio, è frutto di un lavoro di coprogettazione che ha preso forma  grazie alle ragazze e ai ragazzi della 3a E della scuola secondaria di primo grado di Lammari (anno scolastico 2022-2023), alla Public History, all’Università di Firenze e, in particolare, ai professori Luca Bravi e Stefano Oliviero, all’associazione culturale Ponte e al prezioso aiuto di Valeria Bonetti, Simona Sarti ed Eleonora Pollacchi. 
 

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune