Sarà recuperato il muro si sostegno situato in via di Valli a Sant'Andrea in Caprile

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 22 maggio 2024, ore 16:18

Anni, 2024, Comunicati Stampa, Lavori pubblici, HomePage
L'assessore Davide Del Carlo

Sarà recuperato e consolidato il muro di sostegno situato in via di Valli a Sant’Andrea in Caprile che attualmente risulta deteriorato e in parte crollato. Dopo l’approvazione nei  giorni scorsi da parte della giunta del progetto esecutivo, è in corso la gara per l’affidamento dei lavori e l’intervento, finanziato con 350mila euro provenienti da fondi Pnrr a cui si aggiungono 15mila euro di risorse comunali, prenderà il via entro l’estate.

 
“Siamo soddisfatti per l’avanzamento di questo progetto che andrà a riqualificare un tratto di via di Valli, dove sul lato prospiciente il muro deteriorato e in parte crollato sono stati posizionati geoblocchi di protezione che riducono la carreggiata - afferma l’assessore ai lavori pubblici Davide Del Carlo -. Il muro sarà ricostruito secondo le sue caratteristiche originarie. Inoltre saranno predisposti pozzetti e cavidotti per consentire l’eventuale futura illuminazione stradale di questo tratto di viabilità. Una volta ultimato l’intervento saranno rimossi i geoblocchi e la carreggiata tornerà alla sue normali dimensioni migliorando il transito dei mezzi. Con questo intervento dimostriamo l’attenzione concreta alla cura di tutto il nostro territorio, anche delle frazioni più piccole”.
 
L’intervento prevede il consolidamento del tratto murario, per uno sviluppo complessivo di circa 26 metri, tramite la creazione del piano di lavoro con scavo di circa 30 cm di profondità e di una larghezza di circa 1 metro parallelo al muro di sostegno da consolidare alla sua sommità. Il consolidamento avverrà mediante inserimento di micropali coronati da trave e tiranti. Il muro di sostegno rimarrà solo con funzioni di mantenimento di paramento, verrà smontato, in parte, con metodo ‘cuci e scuci’ e, in parte, (quella crollata) per ricomposizione dei pezzi originali con materiali e disegno analogo, per permettere l'inserimento dei tiranti e rimontato per mantenere la cortina muraria la più fedele possibile all'attuale. La cortina muraria verrà ancorata ai micropali. Rimarranno solo visibili le “chiavi” dei tiranti in numero sufficiente al consolidamento.
Inoltre verrà installato un parapetto sull’estremità superiore del muro e saranno  predisposti pozzetti e cavidotti per una eventuale futura illuminazione stradale. A protezione della muratura consolidata, nelle aree soggette a crollo, verrà installata una guaina per il contenimento delle radici di bambù che potrebbero di nuovo compromettere la stabilità del manufatto se non adeguatamente protetto.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune