Otto Comuni insieme per contrastare la violenza nei confronti delle donne. Presentato il programma delle iniziative in vista della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 23 maggio 2024, ore 15:55

Anni, 2023, Comunicati Stampa, Pari opportunità, HomePage
La conferenza stampa

I Comuni di Lucca, Capannori, Porcari, Montecarlo, Altopascio, Villa Basilica e Careggine ripropongono quest’anno un impegno comune in occasione della Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, il 25 novembre, con l’intento di raggiungere ampi strati della cittadinanza, e in modo particolare i giovani e i giovanissimi, anche attraverso le scuole.

Secondo i dati elaborati dall’associazione Osservatorio sui Diritti Umani sono oltre 100 i femminicidi in Italia dall’inizio dell’anno e più della metà delle donne sono state uccise da mariti, fidanzati, compagni ed ex per gelosia, possesso, incapacità di accettare la separazione o le libere scelte delle partner, vendette, dimostrazione di potere e ritorsione. Si tratta della drammatica punta di un iceberg, rappresentato dalla volontà di dominio del sesso maschile nei confronti di quello femminile, che non è frutto di una patologia o di un’anormalità, ma che è legato, al contrario, alla quotidianità e alla normalità dei rapporti fra uomini e donne nella società.

In questo scenario le otto amministrazione comunali hanno deciso di mettere insieme le loro forze per far arrivare in modo chiaro e diffuso il messaggio del rifiuto di qualsiasi forma di violenza e sopraffazione fra i sessi. Il programma completo di tutte le iniziative è stato presentato questa mattina (21 novembre) a palazzo Orsetti, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte: le assessore alle pari opportunità Simona Testaferrata (Lucca), Eleonora Lamandini (Porcari), Simona Pieretti (Montecarlo), Serena Frediani (Capannori), Valentina Bernardini (Altopascio), la sindaca di Careggine Lucia Rossi, il presidente del consiglio comunale di Pescaglia Claudio Simi, la presidente della commissione per le pari opportunità di Capannori Alida Bondanelli. Non ha potuto invece essere presente la sindaca di Villa Basilica Elisa Anelli.

 

Nelle panetterie e nei negozi alimentari saranno distribuiti i sacchetti con la scritta “pane, amore e non violenza”, con sopra riportati i numeri telefonici da comporre in caso di necessità. Porta Elisa a Lucca, il municipio di Altopascio e quello di Porcari, l’istituto Pellegrini Carmignani a Montecarlo saranno illuminati di rosso, il colore simbolo della lotta alla violenza di genere e in tutti gli otto comuni che hanno aderito all’iniziativa sono stati organizzati momenti di incontro, riflessione, letture, flash mob, spettacoli, marce e camminate, il tutto per diffondere nella comunità l’urgenza di portare avanti un percorso che metta al centro come valore fondamentale e imprescindibile il rispetto reciproco fra i sessi.

 

Le iniziative. Il 22 novembre a Palazzo Ducale , l’amministrazione provinciale distribuirà ai Comuni i sottobicchieri contro la violenza di genere, che poi saranno forniti ai pubblici esercizi del territorio. Il 24 novembre a Careggine, alle 11.00 presso la panchina rossa, i bambini della scuola primaria leggeranno testi, poesie e realizzeranno cartelloni per richiamare l’attenzione sul tema.A Montecarlo, dalle 10.00 alle 12.00, i ragazzi della terza media della scuola Italo Calvino daranno vita al flash mob “Camminare insieme”, una camminata dalla scuola al centro del paese con letture e lancio di palloncini rossi. Il 25 novembre alle 10.30 a Lucca, nell’auditorium San Romano, sarà presentato presentato il catalogo che raccoglie i vari elaborati artistici prodotti dagli studenti del Liceo Passaglia e realizzati in occasione della progettazione della saracinesca “dipinta“ dedicata a Vania Vannucchi. A seguire ci sarà lo spettacolo “From Puccini with love” del quintetto Lucensis, in collaborazione con il Teatro del Giglio. Dalle 10.00 alle 12.00
in piazza San Michele ci sarà “Lucca si intreccia”: ombrelli aperti contro la violenza sulle donne, organizzato da Croce Verde, Auser Filo d’Argento, e Centro Antiviolenza Luna. Nel pomeriggio alle 15.30 alla casermetta San Frediano sarà inaugurata la mostra fotografica “Ricordati di te”, dell’associazione ArtisticaMente, in collaborazione con la Polizia di Stato e l’associazione Sbandieratori e Musici della città di Lucca. Ad Altopascio, alle 14.00 dalla piazza Vittorio Emanuele partirà la Prima Woman in Run 2023- marcia contro la violenza sulle donne di 3 e 8 chilometri. Alle 16.00 allo Spazio Giovani ci sarà un tavolo di discussione per ragazze/i e adulti dal titolo “La forza di un nodo”. A Villa Basilica alle 15.00, alla scuola primaria Salvo D’Acquisto sarà data lettura al racconto “Madre Coraggio” di Giovanna Cesari. A Porcari alle 17.00, in piazza Felice Orsi sarà inaugurato l’albero di Natale fatto con le mattonelle di uncinetto. Alle 18.00 alla Fondazione Giuseppe Lazzareschi tavola rotonda in collaborazione con la Commissione pari opportunità della Provincia dal titolo “Non è un raptus: i segnali della violenza da riconoscere”. Il 26 novembre a Capannori, allo stadio di Marlia, alle 17.00 ci sarà un flash mob di sensibilizzazione per dire no alla violenza. Il 27 novembre a Porcari alle 9.30, all’Auditorium Viincenzo Da Massa Carrara, ci sarà lo spettacolo teatrale per la scuola secondaria di primo grado Enrico Pea “Neppure con un fiore”, a cura di Michela Innocenti . Il 28 novembre alle 10.00, nel Comune di Pescaglia, le scuole secondarie di primo grado Puccini e di San Martino in Freddana realizzeranno opere grafiche e digitali, poesie e riflessioni per la prevenzione della violenza di genere. Il 30 novembre alle 11.00 a Capannori, presso il mercato di Marlia, sarà posizionata una panchina rossa e sarà dato avvio a un percorso di sensibilizzazione della scuola primaria della frazione. Alle 9.30 a Porcari all’Auditorium Vincenzo Da Massa Carrara ci sarà lo spettacolo “Mai più” di Chiara Gistri, promosso dalla Cgil Lucca per l’Itet Arrigo Benedetti. Alle 21.00, sempre all’auditorium Vincenzo da Massa Carrara, un secondo spettacolo teatrale sulla violenza di genere dell’Itet Arrigo Benedetti dal titolo “Armonie di pace- musica e poesia contro la violenza”. Sempre a Porcari, fino al 10 dicembre presso la panchina rossa di piazza Felice Orsi sarà presente una “Cassetta per l’ascolto”, con la raccolta di pensieri anonimi.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune