'Nonni e nonne vigili' svolgeranno attività di vigilanza all'entrata e all'uscita delle scuole

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 22 maggio 2024, ore 16:18

Anni, 2023, Comunicati Stampa, Politiche educative, HomePage
L'assessore Cecchetti e la comandante della Polizia Municipale Arrighi insieme ai volontari delle due associazioni

Torna anche per l’anno scolastico 2023-2024 il servizio dei 'nonni e delle nonne vigili', volontari e volontarie delle associazioni Anteas della Piana est e Auser, grazie al quale l'entrata e l'uscita da scuola per i bambini e i ragazzi delle scuole primarie e medie  capannoresi viene resa  più sicura. Il servizio realizzato in convenzione con il Comune,  si svolge presso i plessi scolastici che si trovano vicino ad alcune delle strade più transitate del territorio: le scuole secondarie di primo grado di San Leonardo in Treponzio e Camigliano e le scuole primarie di Guamo, Lammari, Lunata, Segromigno in Piano, Capannori e Camigliano.

I volontari,  muniti di palette e pettorine catarifrangenti, si occupano della vigilanza degli attraversamenti pedonali nei due momenti di maggiore afflusso della giornata e oltre a contribuire alla sicurezza stradale vigilando gli attraversamenti pedonali e altri punti sensibili, possono anche fare segnalazioni alla polizia municipale  su tutto quello che accade attorno alla scuola.

A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico le presidenti delle due associazioni Anna Maria Fanucchi, presidente di Anteas della Piana Est e Gianfranca Bertini, presidente di Auser, insieme ad alcuni volontari, questa mattina (martedì) sono stati ricevuti in Comune dall'assessore alle politiche educative, Francesco Cecchetti che li ha accolti insieme alla comandante della Polizia Municipale, Debora Arrighi. 

“Questo servizio  è di grande importanza nel supportare l’attività della polizia municipale ed è molto utile  per garantire una maggiore sicurezza agli alunni all'entrata e all'uscita da scuola -afferma l’assessore alle politiche educative Francesco Cecchetti -. Un'attività che negli anni è divenuta sempre più apprezzata, oltre che dall'amministrazione, anche dalle famiglie, dagli insegnanti e dal personale degli istituti scolastici e che presenta risvolti positivi anche dal punto di vista educativo per il rapporto di fiducia che si instaura fra i volontari  e gli studenti. Ringraziamo tutti i volontari per il loro impegno in  favore della comunità”.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune