Il '1° Festival del cibo' ad Artèmisia domenica 8 ottobre apre la manifestazione 'Aspettando Slow Beans'

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 21 maggio 2024, ore 15:40

Anni, 2023, Comunicati Stampa, Piana del cibo, News
Copertina evento

Conto alla rovescia per il ‘1° Festival del cibo - Dalla Terra alla Tavola’ che domenica 8 ottobre, dalle ore 9.30 alle ore 18, al polo culturale Artèmisia, aprirà il programma di ‘Aspettando Slow Beans’, la manifestazione  sui legumi e sul buon cibo locale,  promossa da  Slow Food Italia, Slow Food Toscana, Piana del Cibo, Comune di Capannori, Centro Culturale Compitese, Foodclic, ANCI Toscana, Condotta Slow Food Lucca Compitese e Orti Lucchesi APS, Distretto di Economia Civile Provincia di Lucca, Vetrina Toscana. Il ‘1° Festival del Cibo’ è realizzato in occasione del rilancio della ‘Piana del Cibo’ con la firma del nuovo accordo di gestione partecipata delle politiche del cibo tra i Comuni di Capannori, Altopascio, Porcari e Villa Basilica e dell’avvio del progetto europeo FoodCLIC, che nella giornata di domenica attiverà i primi workshop partecipativi di visioning e pianificazione strategica. Una giornata di promozione e valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti agricoli


Di seguito il programma della giornata:


A partire dalle 9.30 nella sala Pardi di Artèmisia si terrà l’incontro ‘La Piana del cibo riparte con un (Food) clic’ - Le strategie del cibo della Piana di Lucca’-, che si aprirà con i saluti del sindaco Luca Menesini e dei sindaci della Piana del Cibo. Seguirà l’intervento di Giorgio Dalsasso dal titolo ‘La piana del cibo riparte’. Massimo Rovai interverrà poi su ‘Foodclic per le filiere territoriali’. Seguirà una Tavola rotonda fra amministratori e stakeholder della Piana del Cibo. A coordinare l’iniziativa sarà Sabrina Arcuri dell’Università di Pisa. 
Nel pomeriggio dalle 14.30 alle 16 si terrà l’incontro ‘Agricoltura e occupazione: tra opportunità e limiti. Il lavoro che c’è, il lavoro che manca’. Parteciperanno Gioele Pofferi, giovane agricoltore e youtuber con un intervento dal titolo “Social e nuove tecnologie frontiere occupazionali”, Luca Maria Simoncini, presidente  CIA Toscana Nord che interverrà su “Le difficoltà delle aziende,” Francesco Maffei, proprietario del Mulino Germolli, che porterà un contributo sul tema ”Beni culturali e tradizioni, opportunità per dare futuro al passato” e  Marco Bechini, responsabile della Cooperativa sociale Calafata che interverrà su ‘La cooperazione sociale risposta possibile’. A coordinare l’incontro sarà Gaetano Ceccarelli,  presidente della Commissione Consiliare Agricoltura del Comune di Capannori.
Dalle 16.30 alle 18 si terrà  la conferenza ‘Tecnocibo e territori’. Innovazione e tradizione. Dove sta il futuro’ e vedrà la partecipazione di  Andrea Elmi presidente di Coldiretti Lucca, Mario Puppa, vice presidente della Commissione Agricoltura della Regione Toscana,  Guido Milana, membro del Comitato europeo delle Regioni  e Francesco Funaioli della Condotta Slow Food Lucca, Compitese e Orti Lucchesi. A coodinare la conferenza sarà la consigliera comunale di Capannori  Claudia Berti.
Sempre dalle 16.30 alle 18 è in programma l’iniziativa ‘Il cibo che fa comunità, bellezza, ambiente, valori’. Interverranno Valerio Bonetti, presidente della Cooperativa Sociale Odissea “Agricoltura che unisce, orti di comunità; Elena Pardini,  presidente della Condotta Slow Food Lucca, Compitese, Orti Lucchesi “Il cibo buono, pulito e giusto. Slow Food’, Lorenzo Pezzini referente Caritas di Lucca “Cibo di carità’, Gianni Campioni, vicepresidente di Legambiente Capannori e Piana Lucchese  ‘Il cibo che salvaguardia il paesaggio’ e un rappresentante del Consorzio Bonifica 1 Toscana Nord. A coordinare l’incontro sarà  Arianna De Conno del Dipartimento Agricoltura dell’ Università di Pisa.   .
Sia durante la mattina che nelpomeriggio nei tre spazi laboratoriali si alterneranno  laboratori sui prodotti tipici locali: i  funghi,  con la partecipazione di Roberto Narducci, biologo e micologo e di Francesco Verdigi, della Asl Toscana Nord ovest e dell’associazione micologica gruppo ‘Massimiliano Danesi’; i tartufi, a cura  dell’associazione micologica gruppo ‘Massimiliano Danesi’, l’olio, con la partecipazione di Angelo Giusti del Frantoio Sociale del Compitese e di  Alessandro  Balugani del Frantoio Sociale La Visona; le castagne, a cura  dell’associazione Castanicoltori e dell’ Accademia degli infarinati; i vini  con la partecipazione  del sommelier Fabio Fazio della FISAR - Delegazione Lucca e Garfagnana con vino della Strada del Vino e dell’Olio  Lucca, Montecarlo, Versilia. In programma anche un Laboratorio per bambini con letture. I laboratori sono rivolti non solo agli addetti ai lavori ma  sono aperti a tutti.  Al mattino dalle 11 alle 12.45 si terrà l’iniziativa ‘Cucinare i prodotti della terra’  con una lezione su come si cucina la zuppa frantoiana  con l’intervento di Antonio Dati di Confagricoltura Lucca e dell’associazione Presepe Vivente di Ruota. 
Sarà presente anche un mercatino dei Produttori locali e una mostra di antichi attrezzi contadini a cura dell’associazione culturale ‘Ponte ‘ e dell’associazione culturale ‘La Ruota’.

‘Aspettando Slow Beans’  fa da prologo all’evento ‘Slow Beans 2023 – Meeting della Comunità Leguminosa’ che si terrà sabato 28 e domenica 29 ottobre negli spazi del Centro Culturale Compitese a Pieve e Sant’Andrea di Compito, nell’ambito dell’edizione autunnale della Mostra Antiche Camelie della Lucchesia. 

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune