I Collettivi fanno il pieno di pubblico al ‘Lucca Capannori Underground Festival’. Giuseppe Corso nominato Presidente Onorario dell’Associazione V.A.G.A.

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 28 novembre 2022, ore 13:18

Anni, 2022, Comunicati Stampa, News, Polo culturale Artemisia
Pubblico Underground Festival

Successo e sala di Artémisia affollatissima per il secondo incontro di ‘Lucca Capannori Underground Festivalì dedicato ai Collettivi svoltosi sabato scorso.

Entusiasta Gianmarco Caselli, ideatore e direttore artistico del Festival: “È stato un incontro indimenticabile, con una partecipazione di pubblico veramente oltre le previsioni e soprattutto con tantissimi giovani che, probabilmente per la prima volta, hanno potuto assistere a performances come poche se ne vedono negli ultimi venti anni.”

Fuori programma, durante lo svolgimento della serata, è stato anche chiamato in scena Giuseppe Corso, presente in sala, al quale è stato conferito il titolo di Presidente Onorariodell’Associazione V.A.G.A. (Visioni Atipiche Giovani Artisti), associazione che promuove il Festival, per aver reso possibile la nascita di V.A.G.A. nel 2005 e per il costante impegno profuso nella crescita dell’Associazione e del Lucca Underground Festival. “Un atto dovuto – spiegano gli organizzatori del Festival – dal momento che non siamo in grado di dire se saremmo riusciti ad arrivare a questo punto se non ci fosse stato Corso: sicuramente la nostra storia sarebbe stata diversa.”

Dopo un saluto da parte dell’assessore del Comune di Capannori Lucia Micheli,la serata ha visto in scena il Collettivo Dada Boom + Collettivo SupeArzione di Viareggio, checon un totale coinvolgimento del pubblico ha “illustrato” il Manif(Ǝ)sto reo-dadaista per poi passare a una breve illustrazione della propria attività e delle finalità dei collettivi; il Collettivo Tris di Prato con la suggestiva e ipnotica performance “Caos #05” seguita da una breve spiegazione dell’Arte postale e della propria ricerca creativa e infine il C.R.P. (Collettivo Rivoluzionario Protosonico) che, dopo avere omaggiato Pier Paolo Pasolini per il centenario della nascita con letture interpretate da Aldo Gottardo tratte da testi del poeta ucciso nel 1975, si è esibito nella performance musicale “Re furibondo” e ha chiuso la serata con la proiezione del video “Beati voi!” dedicato a Pasolini.

Il Lucca Capannori Underground Festival 2022 è organizzato da V.A.G.A. (Visioni Atipiche Giovani Artisti) con il contributo del Comune di Capannori e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e che vede sponsor Effeottica Lucca.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune