Capannori Comune virtuoso: si accorciano i tempi di pagamento ai fornitori rispetto ai 30 giorni previsti

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 22 maggio 2024, ore 16:18

Anni, 2024, Comunicati Stampa, Bilancio, HomePage
L'assessore Ilaria Carmassi

Dopo essere riuscito nel 2022 ad azzerare i ritardi nel pagamento dei propri fornitori per servizi ed opere pubbliche, rispettando la media dei tempi stabiliti, ovvero 30 giorni dal ricevimento della fattura, nel 2023 il Comune di Capannori è riuscito a fare ancora meglio. Dalla Piattaforma per la Certificazione dei Crediti, in riferimento all’esercizio 2023, risulta infatti che in media i pagamenti sono stati anticipati di 3 giorni rispetto ai termini di legge. Per questo l’amministrazione non è tenuta in riferimento all’esercizio 2023 ad effettuare l’accantonamento al Fondo Garanzia Debiti Commerciali. 

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato, perché per il secondo anno consecutivo non solo siamo riusciti ad essere puntuali nei pagamenti di tutti coloro che forniscono beni e servizi al Comune, fattore importante in un momento non facile dal punto di vista economico, ma in molti casi siamo addirittura riusciti ad anticipare i pagamenti  di 3 giorni rispetto ai 30 giorni stabiliti per legge - spiega l’assessore al bilancio e alle finanze, Ilaria Carmassi-. Negli ultimi anni abbiamo lavorato con impegno per ridurre sempre più i tempi di pagamento ai nostri fornitori e  ci siamo riusciti fino ad arrivare all’azzeramento dei ritardi e poi, nel 2023, in diversi casi, anche all’anticipo dei pagamenti di alcuni giorni. Questo grazie alla messa a punto di un nuovo sistema che vede un miglioramento organizzativo tra gli uffici comunali interessati. Un risultato che avvantaggia tutte le realtà economiche che lavorano con il Comune che possono contare su tempi certi di pagamento e su maggiore liquidità”.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune