Apre domani (20 ottobre) il bando per l'assegnazione dei contributi ad integrazione dei canoni di locazione per il 2023

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 21 maggio 2024, ore 15:40

Anni, 2023, Comunicati Stampa, Politiche sociali, Evidenza
Il vice sindaco Matteo Francesconi

L'amministrazione comunale continua  nell'azione di sostegno dei cittadini che si trovano in difficoltà a pagare il canone di locazione della casa dove risiedono. Anche per il 2023 il Comune erogherà infatti i contributi in conto affitto. Il bando per l'assegnazione di questo tipo di contributi aprirà domani, venerdì 20 ottobre e resterà aperto fino al prossimo 20 novembre.

“Il contributo ad integrazione del canone di locazione rappresenta una delle misure   più significative che la nostra amministrazione mette in atto nel settore delle politiche abitative a sostegno delle fasce di popolazione più deboli, insieme ad altre, che riguardano  l’emergenza abitativa e il reperimento di alloggi sul libero mercato spiega il vice sindaco con delega alle politiche sociali, Matteo Francesconi  -. Per questo a fronte del taglio delle risorse da parte del Governo nazionale per questa misura, che in un momento così critico dal punto di vista economico e sociale diminuisce gli aiuti alle fasce più deboli, ci siamo impegnati per stanziare risorse aggiuntive pari a 95 mila euro rispetto allo scorso anno perché questi  contributi costituiscono un aiuto importante e concreto che ogni anno va a sostegno  di molte famiglie del territorio che non riescono a far fronte in autonomia alle spese per l'affitto di casa”.


I contributi in conto affitto sono rivolti ai cittadini (fascia A) il cui valore ISE risulti uguale o inferiore all’importo di 14.877,20 euro per il 2023  (importo corrispondente a due pensioni minime I.N.P.S.) e, rispetto allo stesso, l'incidenza del canone  al netto degli oneri accessori, sul valore ISE non sia inferiore al 14% e con un valore ISEE non superiore  a 16.500,00 euro. 
Per accedere ai contributi è necessario possedere determinati requisiti, tra cui essere residenti nel Comune di Capannori ed essere titolari di un regolare contratto di affitto esclusivamente ad uso abitativo. Inoltre il valore del patrimonio mobiliare non deve superare i 25 mila euro e il patrimonio complessivo non può essere superiore a  40 mila euro. Tutti gli altri requisiti sono consultabili nel bando pubblicato sul sito del Comune (www.comune.capannori.lu.it) nella sezione ‘Servizi sociali- sostegno all’abitare’. 
Il contributo non può essere cumulato con altri benefici pubblici da qualunque ente erogati a titolo di sostegno alloggiativo relativo allo stesso periodo temporale. La non sussistenza di altri diversi benefici deve essere auto certificata nella domanda di partecipazione al bando di concorso.

La domanda può essere presentata esclusivamente  entro le ore 23.59 del 20 novembre tramite il Servizio online al link servizi-online.comune.capannori.lu.it/web/home/avvia-una-istanza1 mediante una delle seguenti modalità telematiche:
attraverso l’attivazione e l’utilizzo della propria carta CNS (Carta Nazionale dei Servizi), dotandosi di lettore smart-card; tramite SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale);
tramite la Carta d’identità elettronica.

Per assistenza online alla compilazione è possibile rivolgersi al numero 0583/428800. 
Le persone con comprovate fragilità (condizioni oggettive che non consentono di accedere a procedure e strumenti informatici) o senza alcuna rete familiare (persone che non possono contare sul sostegno di familiari nella compilazione on-line della domanda), potranno rivolgersi allo Sportello Sociale/Punto Insieme e all'Ufficio Casa per ricevere servizio di assistenza alla compilazione e invio della domanda telefonando ai numeri 0583/428427 - 0583428418 – 0583-428252, nei seguenti orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00 e nei giorni di martedì e giovedì anche  dalle ore 15.00 alle ore 17.00.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune