Al via il progetto 'Bullover' per prevenire e contrastare i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 12 luglio 2024, ore 14:14

Anni, 2024, Comunicati Stampa, Giovani, HomePage
Il vice sindaco Matteo Francesconi con la sindaca del Consiglio comunale dei ragazzi, Gemma Cardinotti

Prevenire il bullismo e e il cyberbullismo  e progettare azioni concrete di contrasto a questi due fenomeni, purtroppo in crescita a livello nazionale,  attraverso iniziative rivolte alle nuove generazioni. Questo l’importante obiettivo del progetto ‘Bullover’ promosso dal Comune in partenariato con Lucca Creative Hub, con  un finanziamento della Regione Toscana,   che ha preso il via stamani (mercoledì) con un incontro svoltosi in una  sala del consiglio comunale  gremita di studenti delle scuole secondarie di primo grado  del territorio. L’iniziativa, realizzata in occasione  della ‘Giornata mondiale contro bullismo e cyberbullismo’, si è aperta con l’intervento del vicesindaco con delega alle politiche giovanili, Matteo Francesconi ed è proseguita con gli interventi di Anita Bartoli della  Nazionale elite italiana softball, Sabrina De Cianni di Lucca Creative Hub APS, Paolo Melotto, istruttore CSEN presso Benessere Kung Fu,  Giampiero Rossi, referente per la Provincia di Lucca di ACBS ODV e Paolo Gaddini, psicologo Centro Antiviolenza Luna APS. All’iniziativa ha preso parte anche la sindaca del Consiglio comunale dei ragazzi, Gemma Cardinotti, della classe quinta della scuola primaria di Pieve San Paolo.


“E’ con vera soddisfazione che diamo avvio  a questo nuovo progetto che intende  mettere in campo azioni, anche di tipo innovativo, per  prevenire i  fenomeni del bullismo e del cyberbullismo, che sono purtroppo in crescita a livello nazionale, anche a causa  di un utilizzo  sempre più diffuso degli strumenti digitali  - spiega il vicesindaco con delega alle politiche giovanili, Matteo Francesconi-. L’obiettivo è anche quello di contrastarli ed eventualmente farli emergere per dare un sostegno a chi ne è colpito, promuovendo una cultura  dell’inclusione e del rispetto dell’altro. Ringrazio gli Istituti comprensivi e le associazioni coinvolte per la collaborazione” .


Il progetto, che coinvolgerà gli istituti comprensivi di Capannori, Lammari, San Leonardo in Treponzio e Camigliano e una rete di associazioni del territorio formata da DRK sport ADS, Lucca Creative Hub e Sliders Snowboard Club ASD, prevede tra le sue attività  la realizzazione di laboratori condotti da esperti in metodologie ‘Design for change’, che si terranno all’interno di scuole e  di associazioni sportive. I laboratori  daranno modo ai giovani studenti, ma anche agli adulti di riferimento, di conoscere  meglio i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo, di riflettere sulle loro cause e conseguenze e di prendere parte all’identificazione, alla progettazione ed alla realizzazione di una o più azioni concrete che li  contrastino rendendoli protagonisti in prima persona  di un cambiamento positivo dell’ambiente che li circonda.
Capannori, 7 febbraio 2024
 

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune