A San Pietro a Marcigliano una nuova fonte della Via dell'Acqua

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 20 maggio 2024, ore 17:10

Anni, 2023, Comunicati Stampa, Ambiente, HomePage
L'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro di fronte alle vasche

L’amministrazione comunale amplierà la ‘Via dell’Acqua’ con la realizzazione di una nuova fonte pubblica a S.Pietro a Marcigliano. L’area individuata per la costruzione della fontana è in prossimità del parcheggio nel centro della frazione al di sotto del cimitero e di fronte all’area verde. La sorgente esistente, che insiste su una proprietà privata, si trova poco più avanti, a circa 150 metri  in un terreno al di sotto della strada che costeggia la chiesa di S. Pietro. 
Il progetto esecutivo, approvato dalla giunta, per un investimento di 80 mila euro, prevede la risistemazione  del locale deposito, della sorgente originaria e delle relative vasche, la realizzazione della nuova fontana di erogazione, nonché  opere per il collegamento del locale deposito con il locale fontana con relativo sollevamento delle acque. A breve verrà dato il via alle procedure di gara per l’affidamento dei lavori che prenderanno il via in autunno. 
La realizzazione dell’intervento avverrà anche grazie alla disponibilità della Fattoria Mazzarosa che ha messo a disposizione l’area ove sono collocati la sorgente originaria e il percorso per raggiungerla.  

“E’ con soddisfazione che possiamo annunciare la realizzazione di una nuova fonte della ’Via dell’Acqua’ a S.Pietro a Marcigliano, che porterà il numero delle fonti pubbliche da 15 a 16 dopo la riapertura, lo scorso inverno, della fonte ‘Lo scacco’ a Segromigno in Monte - afferma l'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro -.Teniamo in modo particolare a recuperare le polle di cui è ricco il nostro territorio  in quanto le fonti sorgive della ‘Via dell’Acqua’  consentono  l'approvvigionamento idrico gratuito di acqua di qualità  ai nostri cittadini. Un'acqua sicura grazie ad un sistema di disinfezione a raggi ultravioletti che non va a modificare le qualità organolettiche dell'acqua e apposite analisi compiute trimestralmente. L'utilizzo dell'acqua di fonte ha una importante valenza anche dal punto di vista  ambientale, perché dà la possibilità  ai cittadini di fare un minore ricorso alle bottiglie di plastica, che spesso vengono utilizzate come ‘usa e getta’, favorendo quelle di vetro, consentendo anche un risparmio economico. Proprio per l'importanza che la ‘Via dell'Acqua’ riveste per la comunità stiamo lavorando alla sua ulteriore valorizzazione e al suo potenziamento attraverso l' attivazione di altre fonti. Per il recupero delle sorgenti spesso è importante la collaborazione dei privati sulle cui proprietà sono collocate e  in questo caso ringraziamo la proprietà di Villa Mazzarosa”. 

La nuova fontana verrà realizzata secondo il modello già utilizzato per le altre fontane della ‘Via dell’Acqua’, ossia  a pianta  quadrata con vela frontale e bocca per la fuoriuscita dell’acqua. Le pareti verticali saranno realizzate in muratura in mattoni pieni faccia a vista. La copertura sarà realizzata con elemento unico di pietra di Matraia o similare  e la cornice intorno ai prospetti e la copertura della vela saranno sempre in pietra di Matraia o similare così come la lastra intorno alla bocca di fuoriuscita dell’acqua. È previsto un rubinetto per regolare la fuoriuscita dell’acqua che sarà comunque continua. L’acqua di caduta andrà in una bacinella scolpita e invecchiata col metodo della burattatura in pietra di Matraia.


All’interno del locale fontana sarà posto uno sterilizzatore  a raggi ultravioletti per l’abbattimento microbiologico e un by-pass idraulico necessario per la manutenzione. Sarà inoltre installata una valvola elettrica che si attiverà in automatico per lo scarico. Questa elettrovalvola è necessaria per evitare ristagnamenti nelle tubazioni in caso di poco utilizzo della fontana stessa. L’area della fontana sarà rialzata dal piano stradale di circa 10 centimetri  per cui è prevista una piccola rampa laterale per l’accesso alle persone  diversamente abili e sarà pavimentata con mattonelle in cotto e cordolo in cemento, tranne la parte terminale triangolare prevista a verde. Lungo il perimetro della zona pavimentata e lungo la rampa è previsto un parapetto in legno riproponendo la tipologia presente sull’area verde che si trova dalla parte opposta della sede stradale. 

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune