Anni, 2024, Comunicati Stampa, Lavori pubblici, HomePage
Foto di repertorio lavori al'acquedotto

Proseguire l’opera di graduale ammodernamento della rete idrica, al fine di garantire miglioramenti sensibili nel servizio e di eliminare l’incidenza delle perdite su tubazioni attualmente vetuste. È con questo obiettivo che Acque, in stretta sinergia con l’amministrazione comunale di Capannori, da giovedì 21 marzo è pronta ad avviare il cantiere per la sostituzione di un importante tratto di condotta nel Compitese, ovvero in via di San Ginese, nel tratto compreso tra la scuola e la chiesa.  Un intervento sicuramente atteso dai residenti, visti i ricorrenti guasti nell’ultimo periodo di quel tratto di rete, e programmato anticipando i previsti lavori di asfaltatura della strada da parte del Comune di Capannori, in modo da evitare successive manomissioni del fondo stradale. Nei prossimi giorni, prima dell’inizio dei lavori, si terrà un’assemblea pubblica promossa dal Comune per illustrare l’intervento ai cittadini.    
 
Verrà posata una nuova tubazione in ghisa sferoidale - materiale più resistente rispetto a quelle di “vecchia generazione” - per una lunghezza di circa 650 metri e un investimento complessivo di oltre 200mila euro. Ulteriormente saranno sostituiti 40 allacci di utenza. La condotta che sarà sostituita è “conosciuta” dai residenti, dall’amministrazione comunale e dallo stesso gestore idrico per il numero piuttosto frequente di rotture. Per questo, mentre nel passato venivano comunque effettuati i pur necessari “interventi tampone”, al contempo Acque aveva avviato la progettazione per il completo risanamento dell’infrastruttura. L’intervento sta prendendo avvio con le preliminari operazioni di allestimento del cantiere (ma la strada sarà chiusa dal 21 marzo) . Quindi, faranno seguito le attività di scavo, posa e collaudo. Per tutto il periodo dei lavori (previsto in 30 giorni) sarà necessaria la chiusura a tratti dell’intera carreggiata in via di San Ginese. Sarà garantito l’accesso ai residenti e alle persone autorizzate con l’auto o a piedi (sarà creato un corridoio pedonale) compatibilmente con l’avanzamento del cantiere.

“Questo intervento riveste una grande importanza per la frazione di San Ginese, perché con la posa di nuova tubatura  andrà a risolvere definitivamente i ripetuti guasti alla rete idrica che ultimamente hanno interessato sempre più spesso questo tratto della rete idrica - spiega l’assessore ai lavori pubblici, Davide Del Carlo -. Una volta ultimato l’intervento saranno così risolti i disagi per le famiglie che vivono nella zona, che potranno usufruire di un servizio essenziale come quello idrico, di nuovo efficiente e di qualità. Per realizzare questo intervento sarà necessario chiudere a tratti la viabilità interessata dai lavori garantendo comunque l’accesso, compatibilmente con l‘avanzamento del cantiere,   dei residenti e delle persone autorizzate cercando di ridurre al minimo i disagi, inevitabili quando si realizzano opere, per chi abita nella zona.  Per informare debitamente i residenti, nei prossimi giorni, si terrà un incontro pubblico per illustrare nel dettaglio l’intervento ai cittadini”.

 
“I vantaggi che saranno raggiunti alla fine dell’intervento saranno molteplici – spiega il vicepresidente di Acque, Antonio Bertolucci –. Prima di tutto, la significativa riduzione delle perdite. Poi, un evidente miglioramento del servizio in termini di qualità e continuità. Prosegue così l’impegno di Acque nella ricerca della massima sostenibilità e resilienza del proprio servizio”.


“Questi lavori andranno a risolvere  una situazione che stava creando notevoli disagi ai residenti a causa dei ricorrenti guasti alla rete idrica e a garantire il ripristino di un servizio di qualità e in continuità per molte famiglie - affermano il vice sindaco, Matteo Francesconi e il consigliere comunale Marco Bachi-. La chiusura della strada è inevitabile, ma saranno messi in atto tutti gli accorgimenti possibili per evitare al massimo il disagio dei residenti. Sottolineiamo inoltre l’importanza di realizzate questi lavori prima di quelli previsti per l’asfaltatura” .

I contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 16 maggio 2024, ore 12:56