Il consiglio comunale ha approvato le linee di indirizzo del nuovo Piano di telefonia mobile 2020

Stampa la pagina
Anni, 2020, Comunicati Stampa, Ambiente, HomePage

Nella seduta di ieri pomeriggio (mercoledì) il consiglio comunale ha approvato (astenuta l'opposizione) le linee di indirizzo del Piano Comunale di telefonia mobile 2020. L'amministrazione Menesini porta avanti la volontà di tutelare il territorio e i cittadini regolamentando l'eventuale installazione di nuovi impianti di telefonia mobile sulla base delle richieste pervenute dai gestori.

Entro il 31 ottobre di ogni anno infatti le compagnie presentano il proprio piano di sviluppo per l'anno successivo individuando le localizzazioni per i nuovi impianti sul territorio comunale. Tutte le richieste ricevute secondo la normativa devono trovare riscontro nel piano comunale con facoltà per il Comune di proporre localizzazioni alternative entro un raggio ristretto a qualche centinaia di metri rispetto alla richiesta effettuata.

Per questo motivo il consiglio comunale ha approvato delle linee guida per orientare le scelte di eventuali nuove localizzazioni. Si conferma la volontà di prevedere l’eventuale installazione di nuove antenne, richiesta dalla varie compagnie telefoniche, preferibilmente in zone non edificate e comunque lontano dai centri abitati, favorendo, ove possibile, la collocazione su aree pubbliche anche per un miglior monitoraggio e controllo degli impianti e su strutture già esistenti ottimizzando l’utilizzo delle aree che ospitano gli impianti stessi. I ripetitori dovranno anche essere posizionati lontano da strutture sanitarie e scuole e dovrà essere mitigato il loro impatto visivo nel caso vengano posizionati in aree di interesse storico, monumentale, architettonico, paesaggistico e ambientale.

A presentare al consiglio comunale i criteri alla base della proposta del nuovo piano comunale di telefonia mobile 2020 è stato l'assessore all'ambiente Giordano Del Chiaro, che ha anche illustrato quali sono le ipotesi di collocazione dei nuovi impianti. Le richieste di installazione pervenute dai gestori regolamentate all'interno del nuovo piano comunale sono 27. L'amministrazione comunale, come sta facendo da anni, lavora perché ne siano installate molte meno.

“Il piano comunale di telefonia è l'unico strumento a disposizione dell'ente per 'controllare' a tutela della comunità l'installazione di nuovi impianti. La normativa nazionale e regionale infatti lascia ampio spazio ai gestori sulla scelta delle aree dove predisporre nuove antenne - spiega l'assessore all'ambienteGiordano Del Chiaro-. Per questo motivo ogni anno a partire dal 2014 l'amministrazione comunale si è fatta carico di esaminare con grande attenzione le richieste degli operatori e regolamentarle all'interno del piano comunale. Così abbiamo fatto anche per il 2020 individuando criteri di tutela della comunità e del territorio, già illustrati alla cittadinanza in un'assemblea pubblica. Per il 2020 abbiamo intenzione di realizzare in autonomia ulteriori monitoraggi sugli impianti esistenti, oltre a quelli svolti da Arpat e di avviare un percorso educativo con le scuole secondarie sulla sensibilizzazione al corretto utilizzo del telefono cellulare”.


 

Vediamo quali sono le nuove ipotesi di localizzazione suddivise per gestori:

 

Iliad: Tassignano: struttura di supporto esistente nella zona dei tronchetti ferroviari; Lammari:struttura di supporto esistente posta in via vicinale dei Bertoni; Lammari Laghetti: struttura di supporto esistente all'interno dell'area di pesca sportiva; Segromigno in Monte: area comunale presso il campo sportivo sussidiario; Borgonuovo; Carraia:struttura di supporto esistente posta in Via Traversa di Parezzana; Marlia: area comunale presso il deposito dell'acquedotto.

 

Tim:Capannori Casello A11: area comunale presso impianto di sollevamento fognature posto in prossimità dell'uscita autostradale; Lammari: area comunale presso il cimitero; Lammari Laghetti: area comunale presso impianti sportivi; San Leonardo in Treponzio: area comunale presso il cimitero; Carraia: area comunale presso PIP (parcheggio comunale); Carraia: struttura di supporto esistente posta in Via Traversa di Parezzana; San Colombano:area comunale presso il cimitero nuovo di Marlia; Carraia: area a verde in Via Tazio Nuvolari in adiacenza dell'area industriale PIP.

 

Vodafone: Guamo: area comunale presso il parcheggio pubblico in Via di Sottopoggio; Marlia: area comunale presso deposito acquedotto; S. Andrea di Compito :struttura di supporto esistente in località Monte Pianello; San Ginese : area comunale presso il parcheggio del cimitero; Lammari: area comunale posta in Via Vecchia Pesciatina; Vorno: area comunale presso il campo sportivo.

 

Wind 3: S. Andrea di Compito: struttura di supporto esistente in località Monte Pianello; Marlia:area comunale presso il deposito dell'acquedotto; San Colombano: area comunale presso il cimitero nuovo di Marlia; Guamo: area comunale presso il parcheggio pubblico in via di Sottopoggio; Colle di Compito: area comunale presso stazione ecologica/depuratore.

Linkem: Lammari :area comunale posta in Via Vecchia Pesciatina.

 

I contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 24 febbraio 2020, ore 16:51

mobile_ico
Centralino: 0583 4281
Emergenze: 348 38 51251
Numero Verde: 800 43 49 83
Lun-Ven dalle 11:30 alle 13:30
Polizia Municipale: 0583 429060
logo-comune_ico
Piazza Aldo Moro 1
Piazza Aldo Moro 1, 55012 Capannori LU
P.IVA 00170780464

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune