Successo per la fase di avvio di due progetti europei su economia circolare, economia sociale e green economy svoltasi a Palazzo Boccella di San Gennaro

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 28 novembre 2022, ore 13:18

Anni, 2022, Comunicati Stampa, HomePage
Fase avvio progetti europei Palazzo Boccella

Palazzo Boccella a San Gennaro da mercoledì 16 a venerdì 18 novembre ha ospitato la fase di avvio (Kick off) di due progetti europei di cui il Comune di Capannori è partner incentrati su economia circolare, economia sociale e green economy alla quale sono intervenuti il vicesindaco Matteo Francesconi e l'assessore Lucia Micheli.

Il primo progetto ‘Circular.rur’ (finanziato dal programma Erasmus della Commissione Europea) che vede come capofila il consiglio comunale di Outes (Spagna) e coinvolge nel partenariato varie realtà di Germania, Grecia, Irlanda e Croazia, ha come obiettivo principale la promozione e il trasferimento di soluzioni innovative nel campo dell’economia circolare e lo sviluppo di nuovi modelli di business basati su di essa, che rispondano alle aspettative del mercato nazionale e dei mercati del lavoro europei . La finalità è offrire nuove opportunità di attivazione civica promuovendo aree rurali più moderne e sostenibili, attraverso il supporto di professionisti nel campo dello sviluppo rurale.

Il secondo progetto denominato 'eLabHauSE.rur' (finanziato dal programma Cosme della Commissione Europea) che vede come capofila La Unión de Cooperativas Asociación Gallega de Cooperativas Agrarias (AGACA) e coinvolge associazioni ed enti locali di Spagna, Irlanda e Croazia, mira a costruire partenariati interregionali e transnazionali al fine di rafforzare la resilienza territoriale e la crescita economica attraverso l’empowerment dei cittadini. In particolare il progetto ha l’obiettivo di sviluppare, attraverso partenariati pubblico-privato, laboratori di coprogettazione e co-creazione basati sull'approccio europeo delle New European Bauhaus sui temi della Green Economy e della Blue Economy. I laboratori contribuiranno alla creazione di opportunità occupazionali e alla promozione di società più resilienti, sostenibili e inclusive nelle aree rurali. I laboratori favoriranno anche la condivisione di buone pratiche e storie di successo fra i vari stakeholder europei attraverso strumenti di “citizen science” e metodologie partecipative. A questo scopo, Capannori ha presentato come buone pratiche il progetto La Piana del Cibo e il Centro di Ricerca Rifiuti Zero.

“Durante queste tre giornate di intenso lavoro, che hanno visto la partecipazione di numerosi rappresentanti di quattro nazioni europee, sono stati approfonditi temi importanti e di grande attualità come l’economia circolare, l’economia sociale e la green economy attraverso l’utilizzo di metodologie innovative e creative – spiegano il vice sindaco Matteo Francesconi e l’assessore Lucia Micheli -. Un’occasione importante di confronto e di scambio di buone pratiche tra Paesi diversi che ora proseguiranno il percorso per raggiungere gli importanti obiettivi dei due progetti europei- . L’iniziativa inoltre è stata anche una significativa opportunità per promuovere il nostro bel territorio, poiché gli ospiti stranieri hanno avuto modo di conoscerlo con visite a luoghi e attività”.

I partecipanti del progetto sono stati infatti ospitati nel Borgo di San Gennaro per quattro giorni a stretto contatto con le realtà del territorio che hanno avuto modo di esplorare attraverso visite e attività organizzate. Un’ottima occasione di promozione territoriale e allo stesso tempo di destagionalizzazione turistica. l ‘Green world caffè’ con alcuni tavoli tematici e laboratori creativi hanno visto la partecipazione di vari stakeholder locali. Il catering di apertura, a base di prodotti locali, è stato a cura di La Pecora Nera che ha presentato il suo progetto di inclusione sociale. E' stato servito vino e olio dei produttori soci della Strada dell’Olio e del Vino Lucca grazie ai sommelier della FISAR delegazione di Lucca. Circular Farm e Gaudats hanno realizzato laboratori pratici di economia circolare coinvolgendo i partecipanti nella preparazione di una compostiera domestica per lombricoltura e nella creazione di strumenti musicali ricavati da materiali di scarto.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune