Successo per il primo evento del 'Lucca Capannori Underground Festival'

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 28 novembre 2022, ore 13:18

Anni, 2022, Comunicati Stampa, Cultura, HomePage
Foto di gruppo dei partecipanti


Torna il 'Lucca Capannori Underground Festival' dopo due anni di assenza e il pubblico risponde con una grande partecipazione: sala di Artémisia, sede degli eventi, affollata sabato scorso  di persone di tutte le età, attirate dalla ripresa del Festival dedicato alla cultura Underground.
Entusiasmo da parte di Gianmarco Caselli, ideatore e direttore artistico del Festival: “Avere visto così tante persone già al primo evento è sintomatico del fatto che c’è una grande parte della società che ha bisogno di cultura alternativa a quella proposta incessantemente dal sistema.” 

Il primo incontro è stato dedicato a due soci storici del Festival, Elio Lutri e Marco Puccinelli, che sono intervenuti, il primo illustrando un’opera e un libro dedicati ai 170 anni del motore a scoppio e il secondo presentando un videoreportage fotografico sul mondo dei Tuareg del Niger. 
È intervenuta anche l’artista Enrica Giannasi, già autrice del logo del C.R.P. (Collettivo Rivoluzionario Protosonico), per illustrare la genesi e i significati della locandina che ha realizzato per l’edizione 2022 del Festival.

Il Lucca Capannori Underground Festival 2022 è organizzato da V.A.G.A. (Visioni Atipiche Giovani Artisti) con il contributo del Comune di Capannori e  della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca  e vede sponsor Effeottica Lucca.
Il prossimo appuntamento è in programma sabato 5 novembre alle ore 17.15 sempre negli spazi di Artèmisia  a Tassignano. L’ingresso è gratuito. 

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune