Pubblico numeroso per la presentazione del volume 'Un tetto sulla testa. Storia della Cooper Capannori'

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 28 novembre 2022, ore 13:18

Anni, 2022, Comunicati Stampa, HomePage
Intervento sindaco Menesini

Grande partecipazione di pubblico sabato pomeriggio al mercato di Marlia per la presentazione del libro 'Un tetto sulla testa. Storia della Cooper Capannori'di Lamberto Serafiniedito dall’amministrazione comunale nella collana “Capannori, persone e comunità” nell'ambito delle iniziative realizzate nel percorso di avvicinamento al Bicentenario del Comune che si celebrerà il 23 settembre 2023.

Il volume racconta la storia della Cooperativa Cooper Capannori nata nel 1972 per iniziativa di alcune famiglie, molte delle quali di estrazione operaia, che avevano necessità di costruirsi una casa. In quegli anni esisteva la possibilità di dar vita a cooperative a proprietà indivisa per la casa e la 'Cooper Capannori' fu una di queste. Grazie alla Cooper fu costruito il condominio “Giacomo Puccini” di Marlia, che è stato a livello provinciale e regionale uno dei primi esempi di edilizia costruita tramite una cooperativa a proprietà indivisa per la casa. La particolarità è che i soci vi avevano aderito con lo scopo di ottenere l’assegnazione in godimento a tempo indeterminato di un alloggio. L'inizio della costruzione del condominio è datata 1980, mentre gli alloggi furono assegnati nel 1982. Negli ultimi anni gli appartamenti sono stati assegnati in proprietà alle 20 famiglie, ma è rimasto intatto lo spirito di comunità, che anzi si è rafforzato grazie al patto di collaborazione con il Comune per la manutenzione dell'area verde di proprietà comunale. La Cooper Capannori si è sciolta nel 2019.

Ad aprire l'incontro è stato il sindaco Luca Menesini:”Oggi parliamo di una bella storia di comunità, fatta di anche di lotte, momenti difficili e conquiste, che molto volentieri abbiamo accolto nella nostra collana 'Capannori, persone e comunità - ha detto -. La presenza di molte persone significa che il tema della casa, uno dei beni primari per tutti, è ancora di grande attualità alla luce anche del fatto che il sistema dell'edilizia popolare è oggi di fatto bloccato. Un tema quindi sul quale è importante sviluppare un dibattito. Ringrazio i soci della Cooper, coloro che hanno supportato questi progetti e chi oggi si è fatto carico di raccontare questa bella esperienza di cooperazione”.

Dopo i saluti del sindaco sono intervenuti Adolfo Moni già presidente di Legacoop abitanti Toscana ed Helga Battaglini che con alcune letture tratte dal volume hanno fanno rivivere la storia della Cooper Capannori e del Condominio 'Puccini'. E' seguito l'intervento di Antonino Tinè, geometra ed autore dell'appendice del volume dedicata alle politiche abitative italiane. Successivamente l'autore Lamberto Serafini e Livio Chiocchetti, che ha eseguito le ricerche di archivio, hanno ricostruito il contesto socio-politico degli anni in cui è nata l'esperienza della Cooper Capannori e narrato le varie vicende e le difficoltà incontrate per arrivare alla costruzione del condominio, ringraziando l'amministrazione comunale per aver edito il volume. A chiudere il pomeriggio è stato l'assessore all'urbanistica Giordano Del Chiaro che si è complimentato con gli autori per aver narrato un 'pezzo' di storia' importante per Marlia e per l'intero comune.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune