Biglietto 'a tempo' sulla linea Capannori-Lucca e trasporto a chiamata per i paesi: le proposte del Comune per migliorare il trasporto pubblico locale

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 24 settembre 2022, ore 14:08

Anni, 2022, Comunicati Stampa, Mobilità, Grandi temi, Mobilità sostenibile, Evidenza
L'assessore alla mobilità Giordano Del Chiaro

Biglietto 'a tempo' sulla linea Capannori-Lucca (linea 6) con la sua trasformazione da extraurbana ad urbana e la possibilità di utilizzo quindi del biglietto nell'arco di 70 minuti  e non 'a corsa' e trasporto a chiamata per i paesi del territorio comunale. Sono queste le principali richieste che il Comune di Capannori sta portando all'attenzione dei tavoli tecnici indetti dalla Provincia di Lucca per apportare migliorie al servizio di trasporto pubblico locale, che con l'ingresso del nuovo gestore 'Autolinee Toscane' sarà modificato a partire dal 2023, secondo quanto previsto dalla gara regionale. Il gestore unico, infatti, dopo una prima fase transitoria, svolgerà un servizio di trasporto con le modifiche concordate tra Comuni, Provincia e Regione, che entreranno a pieno regime nel prossimo anno. In questa direzione l'amministrazione comunale di Capannori intende portare avanti la proposta di rendere interamente urbana la linea 6 di collegamento Capannori- Lucca, linea molto utilizzata con 56 corse giornaliere e con picchi di 750 passeggeri in un giorno, soprattutto nel periodo di apertura delle scuole. Attualmente la linea urbana si ferma ad Antraccoli e l'ultimo tratto Antraccoli-Capannori, conserva carattere extraurbano. Per questo motivo i passeggeri devono utilizzare il biglietto extraurbano che, pur conservando lo stesso costo (1,50€), impedisce di poter utilizzare 'a tempo' (70 minuti) e non 'a corsa' il servizio pubblico e quindi utilizzare anche altri mezzi una volta discesi dalla linea 6 o utilizzare il medesimo biglietto per andata e ritorno in caso di spostamenti concentrati nei 70 minuti. L'altra richiesta riguarda l'introduzione del servizio a chiamata per i paesi del territorio, soprattutto quelli collinari, grazie al lavoro che sta portando avanti la Provincia, prevedendo la partenza della navetta solo in caso di richiesta ed evitando così viaggi a vuoto. La gara per il nuovo gestore prevede infatti sul fronte delle linee extraurbane di limitare le corse con minor afflusso e di introdurre  servizi  a chiamata.


“Riteniamo fondamentale che sia sviluppato un servizio urbano di trasporto pubblico della Piana di Lucca, che accompagni una visione del nostro territorio sempre più ampia come città effettiva e quindi di scambio tra i diversi territori ed i servizi esistenti. Tanti cittadini, ad esempio, utilizzano la linea 6 per raggiungere il Distretto Sanitario di Capannori – spiega l'assessore alla mobilità, Giordano Del Chiaro -. E' sulla base di questo concetto che la nostra amministrazione sta portando avanti la proposta di trasformare la linea Capannori-Lucca, molto frequentata, da extraurbana ad urbana con la conseguente introduzione del biglietto 'a tempo', per facilitare ed incrementare l'uso dei mezzi pubblici. In questo modo infatti con lo stesso biglietto i passeggeri una volta discesi a Lucca possono utilizzare altre linee oppure usarlo per il ritorno in caso di spostamenti compresi nei 70 minuti. Accanto a questo cambiamento riteniamo importante potenziare la linea di collegamento tra Lucca e l'Agenzia delle Entrate di Guamo, nonché i collegamenti tra il Comune capoluogo e le frazioni capannoresi confinanti di Marlia (linea 59) e Lammari (linea 61). Non da ultimo, in un territorio come il nostro, dove il mezzo di spostamento prevalente continua ad essere l’auto privata, sarà fondamentale riuscire a garantire un servizio capillare in tutti i paesi introducendo il sistema 'a chiamata', secondo cui il mezzo inizia la corsa solo ove ci siano una richiesta di un utente: questo consentirà di evitare sprechi dovuti a corse a vuoto e di rispondere alle esigenze concrete”. 

La linea 6, che prevede corse ogni 30 minuti, in alcuni orari è attiva anche la domenica, con lo stesso itinerario dei giorni feriali: Piazzale Verdi, Stazione, Viale Castracani, via Dante Alighieri, via Romana, piazza del Comune. - Piazza del Comune, via del Popolo, via Madonna Comunale, via della Madonnina, Antraccoli, via Romana, via Dante Alighieri, viale Castracani, Stazione, Piazzale Verdi.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune