Sei alloggi di housing sociale a Tassignano: il 15 aprile apre il bando per l'assegnazione

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 13 giugno 2019, ore 16:28

2019, Comunicati Stampa, Casa, Grandi temi, Una comunità inclusiva, HomePage
Persone all'esterno dell'edificio in ristrutturazione che guardano il progetto

Sono alle battute finali i lavori di realizzazione dei sei alloggi di housing sociale ricavati nei locali dell’ex canonica di Tassignano. L’opera sarà infatti pronta in estate. Per questo motivo lunedì 15 aprile aprirà il bando per l’assegnazione di queste abitazioni a un canone sostenibile. È rivolto a nuclei familiari monoparentali, giovani coppie, donne e uomini adulti singoli e over 65 singoli o in coppia. Particolarità del cohousing sociale sarà un diverso modo di abitare, basato sulla condivisione e sulla solidarietà delle relazioni. Oltre agli alloggi privati, infatti, si troveranno servizi in comune che saranno combinati in modo da salvaguardare la privacy di ognuno e allo stesso tempo il bisogno di solidarietà, offrendo risposte ad alcune questioni pratiche del vivere quotidiano.

È quanto annunciato stamani (mercoledì) nel corso del sopralluogo che si è tenuto nell’edificio di Tassignano, a cui hanno partecipato l’assessore alle politiche per la casa del Comune di Capannori, Francesco Cecchetti, don Marcello Franceschi, parroco dell’unità pastorale di Capannori, Paganico, Tassignano, Mons. Michelangelo Giannotti, vicario generale, Mario Regoli, vice presidente Fondazione Casa, Daniela Micheletti, direttrice di Fondazione Casa e Marcello Petrozziello della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Il progetto, promosso dalla Fondazione Casa Lucca nell'ambito del più ampio progetto “Abitare Collaborativo” improntato al recupero edilizio ai fini di housing sociale, vede un importante cofinanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e un cofinanziamento di tutti gli soggetti coinvolti, sia pubblici sia privati, fra cui Comune di Capannori e parrocchia di Tassignano insieme con l’Arcidiocesi di Lucca (ufficio pastorale Caritas). Inoltre  finanziamenti per la ristrutturazione dei locali per la socializzazione giungono da un contributo CEI dell’otto per mille. Il costo dell’intervento di recupero dell’ex canonica è di 660 mila euro.

“Un progetto molto importante che fornisce una risposta al bisogno abitativo della cosiddetta ‘fascia grigia’ attraverso la disponibilità di alloggi in affitto a prezzi vantaggiosi rispetto al mercato - spiega l’assessore alla casa, Francesco Cecchetti -. Particolarmente rilevante è la soluzione del cohousing sociale, che è rivolta a cittadini, prioritariamente residenti a Capannori, che desiderano migliorare la qualità della propria vita con un nuovo modo di abitare la casa prendendosi cura, oltre che di sé, degli altri e dell’ambiente che li circonda.  Vogliamo promuovere una comunità ispirata ai principi del rispetto, della fiducia e dell’ascolto che si basa su un modello di convivenza attiva, sull’aiuto reciproco e sulla volontà di condividere capacità, risorse e conoscenze. Vogliamo inoltre che questo cohousing sia vivo e che crei momenti aggregativi anche per il paese di Tassignano e quelli limitrofi grazie ad eventi e iniziative. Ringrazio vivamente la Fondazione Casa, la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la parrocchia di Tassignano e l’Arcidiocesi di Lucca per aver fatto gioco di squadra nell’interesse di tutta la comunità”.

“Per la Fondazione Casa è la seconda esperienza di costituzione di una comunità di cohousing – aggiunge il vice presidente della Fondazione, Mario Regoli -. Dopo la prima  nel centro storico di Lucca, un cohousing per over 65, questa di Tassignano sarà invece un cohousing intergenerazionale in cui si potranno sperimentare dinamiche di mutuo aiuto e di solidarietà in base alle caratteristiche e alle competenze di ciascun nucleo partecipante. E' una scommessa sul benessere personale che può derivare dalla buona qualità dell'abitare. Ritengo molto rilevante il partenariato che si è realizzato, pubblico e privato, che aggiunge un luogo di valore alla comunità di Capannori. I soggetti che si sono impegnati nel recupero strutturale continueranno ad accompagnare e sostenere il percorso di vita di questo gruppo di vicinato che potrà diventare a sua volta punto di riferimento per altri cittadini”.
Il progetto di Tassignano nasce con l’intento di uscire dalla normale logica abitativa per riscoprire, seppur mantenendo e tutelando la necessaria intimità di ogni nucleo familiare la condivisione, secondo il modello del cohousing, di beni, spazi ed esperienze con altri. Per favorire la creazione di un clima positivo e collaborativo fra le diverse tipologie di destinatari sarà elaborato un progetto che agisca a favore della convivenza tra le persone che abitano assieme, secondo i concetti del co-living, dell’inclusione, della reciprocità intergenerazionale, della condivisione e dell’accoglienza.

I cittadini interessati a far parte del progetto del cohusing di Tassignano dovranno presentare la propria manifestazione di interesse dal 15 aprile al 3 giugno 2019 (scadenza ore 13) allo sportello dell’Agenzia Casa del Comune di Capannori nei giorni di mercoledì (ore 15-18) e venerdì (ore 11-13). Sarà presente anche un operatore per fornire informazioni, chiarimenti e assistenza alla compilazione della domanda.

Per informazioni: Fondazione Casa (tel. 393/9309029 info@fondazionecasalucca.it, Ufficio casa Comune di Capannori (tel 0583/428441, sportellocasa@comune.capannori.lu.it).
Fra tutte le domande ricevute saranno selezionati, in base ai requisiti e al progetto presentato, 12 nuclei candidati che parteciperanno a un percorso di progettazione partecipata degli spazi e della comunità, fino alla stesura della Carta dei Valori e del Regolamento di Coabitazione. Questo percorso sarà suddiviso in due fasi: la prima chiamata di costituzione del gruppo, la seconda (a cui parteciperanno solo 6 nuclei) sarà quella di consolidamento del gruppo.
Lunedì 15 aprile alle ore 21 nei locali parrocchiali di Tassignano si svolgerà un incontro pubblico di presentazione del bando. Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.


L’intervento

I lavori di ristrutturazione dell’ex canonica di Tassignano, di proprietà della parrocchia, sono iniziati nel 2018 e si concluderanno questa estate. Il complesso immobiliare è dislocato su tre piani (piano terra, primo piano e secondo piano oltre vani ad uso soffitta). Ha sul retro un ampio spazio verde ed arriva sino alla strada principale (via della Chiesa). Al piano terra si mantengono funzioni di socializzazione e di utilizzo da parte dei gruppi parrocchiali oltre che uno spazio specifico per gli operatori del cohousing (piccolo ufficio) e spazi comuni per i “condomini” tra cui anche l’area lavanderia. Vi è anche un’ulteriore area comune  all’ultimo piano. È corredato da un ascensore per consentire un facile accesso a tutte le unità abitative che si trovano al primo e al secondo piano.

mobile_ico
Centralino: 0583 4281
Emergenze: 348 31 51251
Numero Verde: 800 43 49 83
Lun-Ven dalle 11:30 alle 13:30
Polizia Municipale: 0583 429060
logo-comune_ico
Piazza Aldo Moro 1
Piazza Aldo Moro 1, 55012 Capannori LU
P.IVA 00170780464

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune