Mercoledì 13 marzo ad Artémisia un convegno-cineforum sul tema 'I servizi di salute mentale a Lucca: la memoria del futuro'

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 18 maggio 2019, ore 13:21

Comunicati Stampa, 2019, Sociale, HomePage
LOcandina dell'evento

Mercoledì 13 marzo dalle ore  15 alle ore 19 nell'ambito della Settimana Mondiale del Cervello al polo culturale Artémisia di Tassignano si terrà un Convegno-cineforum intitolato I servizi di Salute Mentale a Lucca: la memoria del futuro' - Dal cortometraggio storico del 1967 “OP 67” alla mission e vision del Centro di Salute Mentale di Lucca. Si tratta di un incontro divulgativo e formativo rivolto ai giovani, agli operatori del settore e a tutti i cittadini.

L'incontro vuole essere un focus su quella che è stata l'evoluzione della salute mentale a Lucca a  partire dalla storia dell'ospedale psichiatrico di Maggiano, uno dei più antichi d'Italia. L'incontro sarà condotto dal dottor Enrico Marchi, medico psichiatra e vedrà gli interventi dell'assessore alle politiche sociali del Comune di Capannori Lia Miccichè,  della dottoressa Gisella Soriani, psichiatra del Centro di Salute Mentale di Lucca e di Isabella Tobino, presidente della Fondazione Tobino.

I relatori illustreranno oltre a  quelle passate, le attuali tecniche di riabilitazione psicosociale e dell’arteterapia, fornendo anche informazioni sulle attuali progettazioni nel campo della salute mentale, con particolare riferimento ai fattori di rischio clinico e a quelli di benessere psichico. Parteciperanno all'iniziativa anche i rappresentanti delle associazioni lucchesi  'Archimede' e 'Fasm' e del coordinamento lucchese degli utenti della salute mentale che interverranno con alcune testimonianze.

Attraverso la proiezione di alcuni filmati storici verrà ripercorsa la storia della riabilitazione psichiatrica lucchese, coinvolgendo nel dibattito i presenti.

“Si tratta di un importante incontro di sensibilizzazione della popolazione sul tema della salute mentale per evitare di andare dietro agli stereotipi – spiega l'assessore alle politiche sociali Lia Miccichè  -. Dalla chiusura dei manicomi è stato fatto un grosso lavoro culturale. Oggi infatti si lavora soprattutto sulla creazione di relazioni. Lo stereotipo però è ancora forte e quindi è necessario lavorare verso la cultura della diversità e l'attenzione alla salute dell'uomo intesa come integrata". 

Alla realizzazione dell'evento hanno collaborato Luigi Rossi, responsabile Zona Distretto Asl di Lucca e Cristina Petretti, consigliere comunale di Lucca con delega alla sanità. 

L'incontro è promosso dal Comune di Capannori in collaborazione con Provincia di Lucca, Fondazione Mario Tobino, Società Medico Chirurgica Lucchese, Azienda Usl Toscana Nord Ovest, Associazione Lucchese Arte e Psicologia e associazione Archimede con il  sostegno della Fondazione Banca Del Monte di Lucca.

mobile_ico
Centralino: 0583 4281
Emergenze: 348 31 51251
Numero Verde: 800 43 49 83
Lun-Ven dalle 11:30 alle 13:30
Polizia Municipale: 0583 429060
logo-comune_ico
Piazza Aldo Moro 1
Piazza Aldo Moro 1, 55012 Capannori LU
P.IVA 00170780464

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune