Difesa legale a prezzi agevolati per tutelare le donne

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 07 dicembre 2019, ore 14:09

2019, Comunicati Stampa, Diritti, Grandi temi, Una comunità inclusiva, HomePage, News, Pari opportunità
L'assessore Serena Frediani

Affrontare le spese legali per far valere i propri diritti o dopo aver denunciato l’autore di un’aggressione può avere costi molto alti. Il patrocinio gratuito, infatti, viene concesso solo in caso di indigenza o altri casi particolari. Per questo l’amministrazione Menesini avvierà un percorso per venire incontro a tutte le donne. Da una parte intende attivare delle convenzioni con avvocati o studi legali in modo che le donne possano avere accesso a un difensore a prezzi agevolati. Dall’altra riattiverà il servizio di consulenza legale.

“Troppo spesso, come hanno anche evidenziato in questi giorni alcuni articoli sulla stampa, le donne sono vittime di violenza – affermano l’assessore ai diritti Serena Frediani e la consigliera comunale Claudia Berti (+ Capannori) -. Si tratta non solo di violenza fisica, ma anche psicologica, danneggiamenti ai beni, minacce, soprusi e diritti calpestati. La situazione rispetto agli anni passati è cambiata in meglio, perché c’è una maggiore sensibilità su queste tematiche e ci sono tanti soggetti della società civile che operano a contatto con le vittime. Basti pensare, ad esempio, agli sportelli antiviolenza, ai centri di ascolto e ai centri antiviolenza gestiti da alcune associazioni del territorio, che lavorando fianco a fianco delle vittime, che ringraziamo per lo straordinario lavoro che svolgono ogni giorno”.

“Per alcuni casi di violenza di genere o per situazioni di indigenza, giustamente, lo stato paga l’avvocato alle vittime. Come amministrazione comunale vogliamo andare oltre, venendo incontro a tutte le donne che vogliono far valere i propri diritti – proseguono Frediani e Berti -. La difesa legale deve essere economicamente accessibile, affinché il compenso per l’avvocato non rappresenti uno scoglio o un motivo per rinunciare alla propria denuncia. La nostra amministrazione comunale si metterà quindi al lavoro per attivare convenzioni con i legali affinché i prezzi siano agevolati. Individueremo le forme più appropriate grazie anche alla Commissione Pari Opportunità del Comune di Capannori, per la quale a giorni uscirà il bando per la nuova composizione, e del bagaglio di esperienza di tutti i soggetti, come le associazioni, che da anni collaborano con noi sui temi dei diritti delle persone. Fra queste teniamo a ringraziare particolarmente l’associazione Luna Onlus, molto attiva sul territorio con il centro anti violenza e i servizi di consulenza”.

“Come primo passo – concludono l’assessore e la consigliera - riattiveremo il prima possibile lo sportello di consulenza legale gratuita rivolta alle donne affinché abbiano una prima risposta alle loro problematiche. L’amministrazione comunale vuole essere in prima linea sui diritti”.

mobile_ico
Centralino: 0583 4281
Emergenze: 348 31 51251
Numero Verde: 800 43 49 83
Lun-Ven dalle 11:30 alle 13:30
Polizia Municipale: 0583 429060
logo-comune_ico
Piazza Aldo Moro 1
Piazza Aldo Moro 1, 55012 Capannori LU
P.IVA 00170780464

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune