A Capannori focus sull’importanza della diagnosi precoce del tumore al seno e di un percorso adeguato con il team della Senologia di Lucca

Stampa la pagina

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 28 novembre 2022, ore 13:18

Anni, 2022, Comunicati Stampa, HomePage
Dott. Aroldo Marconi insieme a parte dello staff

La diagnosi precoce del tumore al seno è stata al centro dell’incontro, promosso da Comune di Capannori e Commissione Pari Opportunità insieme all’unità di Senologia dell’ospedale “San Luca”di Lucca, che si è svolto ieri sera (27 ottobre) nella sala del consiglio comunale di Capannori
All’iniziativa ha partecipato il dottor Aroldo Marconi, responsabile dell’unità operativa di Chirurgia oncologica e ricostruttiva della mammella dell’ospedale di Lucca insieme a molti altri professionisti dell’equipe, un team multidisciplinare che mette insieme i settori della Chirurgia, della Chirurgia plastica, della Radiologia, dell’Oncologia, del CORD, della Radioterapia, dell’Anatomia patologica, della Psicologia, della Fisioterapia, della Medicina nucleare, della Medicina complementare e della Ginecologia.

Una squadra che è stata elogiata - per la capacità di prendere in carico le donne, per la professionalità e per l’umanità - da molte ex pazienti che hanno partecipato all’evento in presenza e in collegamento, attraverso la pagina Facebook della Commissione Pari Opportunità.

L’incontro è stato aperto dall’assessore ai diritti del Comune di Capannori Serena Frediani che ha ricordato l’obiettivo dell’iniziativa, già organizzata negli anni precedenti: proseguire nell’opera di informazione e di sensibilizzazione della cittadinanza sull’importanza della prevenzione del tumore al seno, una patologia che purtroppo colpisce molte donne. Ha anche ringraziato i componenti del team della Senologia per la loro presenza e la loro disponibilità a illustrare i percorsi di prevenzione e cura nell’ambito del sistema sanitario pubblico.

La presidente della Commissione Pari Opportunità di Capannori Alice Pani ha poi spiegato il ruolo di questo organismo permanente del Comune che ha natura propositiva e di consultazione e che nel corso dell’anno affronta varie tematiche. In questo mese di ottobre l’attenzione si è concentrata sui temi della prevenzione, in particolare con questo incontro pubblico con la Senologia di Lucca.

La Commissione – ha sottolineato Alice Pani - ha un’impronta molto giovanile e social e per questo è stato deciso di trasmettere l’evento in diretta anche sulla nostra Facebook , con tante domande e osservazioni che nel corso dell’iniziativa sono arrivate ai relatori attraverso i social.

La serata è entrata nel vivo con la relazione della senologa Marina Lucchesi, che ha presentato i fattori di rischio, i fattori ormonali e altre questioni collegate, evidenziando l’importanza di conoscere per arrivare a una diagnosi precoce di questo tipo di tumore, che è uno dei più diffusi, a partire dall’autopalpazione fino ai vari accertamenti diagnostici.I controlli sono infatti da modulare in base all’età ed è fondamentale capire quando è davvero necessario rivolgersi all’ambulatorio di Senologia.

Sono poi intervenuti gli altri specialisti presenti, a partire dal senologo e referente dell'unità operativa multidisciplinare di Oncologia chirurgica e ricostruttiva della mammella dell’ospedale San Luca

Aroldo Marconi, per ribadire che solo attraverso la diagnosi precoce e con una sempre maggiore consapevolezza delle donne è possibile affrontare e sconfiggere le varie tipologie di tumore mammario.

L’Italia – è stato detto - è al primo posto in Europa per percentuale di guarigione e la struttura di Lucca è in grado di garantire per Piana di Lucca e Valle del Serchio un servizio ben strutturato: sono presenti tutte le professionalità e le competenze specifiche maturate in ambito senologico per seguire le donne in maniera adeguata, dalla prevenzione (screening) fino alla riabilitazione. Sono infatti consolidati un approccio multidisciplinare e un’integrazione multiprofessionale che permettono di garantire una casistica davvero rilevante e un percorso di accompagnamento completo pre e post operatorio. La sempre maggiore sensibilità delle donne e il continuo miglioramento delle terapie consentono di raggiungere risultati ancora più importanti che in passato, ma non bisogna mai abbassare la guardia.

E’ stato ricordato che, neppure nel periodo dell’emergenza Covid, si è mai smesso di effettuare visite, interventi, GOM (Gruppi oncologici multidisciplinari) a tutela delle donne con questa problematica.

In questo momento vengono assicurati 16 sedute ambulatoriali al mese su Lucca più due a Castelnuovo Garfagnana e le visite urgenti, anche su richiesta dei medici di famiglia, vengono garantite nel giro di 3 giorni.

Le domande della platea (reale e virtuale) hanno permesso di trattare anche altre tematiche, come i fattori di inquinamento ambientale, le caratteristiche della prevenzione secondaria (quella che permette una diagnosi precoce), i percorsi di controllo da attuare nelle specifiche fasce di età, i miglioramenti nei trattamenti chirurgici (sempre più conservativi e meno invasivi), i delicati aspetti psicologici legati a questa patologia, gli screening e il progetto Primula per la prevenzione e diagnosi precoce dei tumori femminili.

Durante la serata è stata anche data evidenza a una donazione effettuata per far crescere ulteriormente una struttura che già funziona bene. Dall’idea della titolare di un’attività commerciale a S.Anna (Lucca), insieme ad alcune ex pazienti, lo scorso 18 giugno a San Angelo in Campo è stata organizzata una cena di beneficienza con la partecipazione di 140 persone, grazie alla quale sono stati raccolti i fondi necessari per donare alla Senologia di Lucca 1 computer portatile e 2 computer fissi, che ieri sera (27 ottobre) sono stati ufficialmente consegnati al dottor Marconi e agli altri componenti del gruppo multidisciplinare. “Un gesto fatto con il cuore – hanno detto le donne che si sono occupate della donazione - per un team eccezionale”.

Hanno collaborato alla realizzazione dell’incontro nella sede del Comune di Capannori le associazioni Silvana Sciortino, La Città delle donne, Don Franco Baroni, Donne in pista, Avis nazionale e il coordinamento donne Spi- Cgil Provincia di Lucca.

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune