Versione adatta alla stampa

Capannori inventa lo 'Wedding sharing' per i matrimoni celebrati nella sede comunale.Due matrimoni al prezzo di uno

sala giunta addobbata per un matrimonio

Sposarsi, si sa è costoso, e la crisi economica non aiuta certo  le  coppie a convolare a nozze. Il Comune di Capannori, unico in Toscana e sembra anche in Italia, ha ideato così lo 'wedding sharing', estendendo al matrimonio la ormai consolidata prassi della  condivisione  utilizzata soprattutto per gli spostamenti in auto.
Se due coppie vogliono celebrare insieme il matrimonio nella sede del Municipio, viene loro applicata la tariffa di una singola coppia: vale a dire che ogni coppia dovrà versare il 50% della tariffa ordinaria. In pratica due matrimoni al prezzo di uno.

“Questa nuova opportunità rivolta sia ai residenti che ai non residenti  - spiega la vice sindaco,  Lara Pizza -  è stata studiata per favorire coloro che intendono sposarsi e che devono sobbarcarsi tutta una serie di spese, tra cui quella della sede dove pronunciare il fatidico sì.  Oltre ad essere una strategia di contrasto alla crisi, lo sharing implica anche un sentire nuovo improntato alla condivisione dell’economia quanto degli stili di vita e degli eventi per ridurre i costi, ma anche le distanze tra le persone. Proporremo questa nuova formula già in vigore per la sede comunale anche alle numerose ville del territorio dove è possibile sposarsi nell'ambito del progetto 'Mi sposo in villa' “.

Oltre al matrimonio low cost, il Comune di Capannori ha pensato ad un'altra nuova opportunità, questa volta indirizzata alle coppie già sposate, ovvero quella di  festeggiare l’anniversario del matrimonio ripercorrendo il rituale della celebrazione civile. Rinnovare la promessa di matrimonio, da soli o alla presenza di familiari ed amici, in quanto tradizione radicata nella nostra cultura, è un’opportunità che l’amministrazione comunale intende offrire, attraverso una celebrazione simbolica, priva di valore giuridico ma con le stesse modalità del rito civile.
Agli sposi, che riceveranno in omaggio una copia dell'atto di matrimonio, sarà proposta una specifica formula e questi  potranno, a loro volta, riaffermare il reciproco legame affettivo e civile con un intervento personale.
Alle coppie che richiederanno di celebrare l’anniversario di matrimonio sarà applicata una tariffa pari al 50% di quanto richiesto per la celebrazione dei matrimoni civili.

Vediamo quali sono le tariffe normalmente applicate per i matrimoni nella sede comunale di piazza Aldo Moro: lunedì 9-13, martedì 9-13 e 15-17, mercoledì 9-13,  giovedì 15-17: residenti 75 euro, non residenti 150 euro. Giovedì mattina gratuito per i residenti e 150 euro per i non residenti.Sabato 9-12 residenti 100 euro, non residenti 200 euro; sabato 15-18   250 euro residenti e 400 euro non residenti. Per informazioni Ufficio Stato civile. Tel. 0583 428228 - 428226
 

Contatti

Centralino 0583 4281
Reperibile 348 38.51.25.1

Numero verde 800 43.49.83
(lun-ven dalle 11:30-13:30)

Fax 0583 42.83.99
 

Polizia Municipale
0583 42.90.60

InterPro Regionale
Protocollo Interoperabile

P.E.C del Comune

Indice Amministrazioni

Elenco siti tematici

Privacy Policy