Versione adatta alla stampa

Eventi 5 Marzo 2015 E Ottobre 2013

 

 Ufficio Protezione Civile

 Piazza Aldo Moro, 1  55012 Capannori (LU)
 Orario:  da Lunedì a Domenica  8:15 – 18:45  
 Tel. 0583 429060

Tel. Servizio Reperibilità: 348 3852251

E-mail: protezione.civile@comune.capannori.lu.it

 

IN EVIDENZA

Finanziamento per danni da eventi calamitosi (Ottobre 2013 – 5 Marzo 2015)

 

Arrivano contributi per i danni del maltempo.

Grazie a quella che si chiama delibera globale emanata il Consiglio dei Ministri il 28 luglio  2016in attuazione della legge stabilità 2016, si mettono a disposizione risorse e si individuano le procedure per il ripristino del patrimonio abitativo e produttivo privato colpito da calamità naturali.

Si tratta di una manovra complessa, che riguarda 17 regioni e coinvolge vari livelli istituzionali, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alle Regioni e ai Comuni colpiti dalle emergenze.

 

Eventi che hanno interessato il Comune di Capannori

ORDINANZA

EVENTO

OCDPC n. 134/2013

Ottobre 2013

OCDPC n. 255/2015

5 marzo 2015

 

 

MODALITA' DI CONTRIBUTO

Assolutamente innovativa, la modalità di erogazione del contributo prevede il finanziamento agevolato con garanzia dello Stato e la corrispondente attivazione di un credito di imposta di pari importo (cedibile), che pone il finanziamento a totale carico dello Stato ( fu fatta la stessa cosa per il terremoto della pianura Padana del 2012). In pratica, una volta determinato l'importo del contributo spettante, il beneficiario ha titolo per ottenere un finanziamento agevolato e un credito di imposta di pari importo: basta che si rechi presso un istituto di credito convenzionato mostrando il documento che attesta l'importo spettante. L'istituto di credito attiverà un finanziamento di importo corrispondente al contributo con la contestuale cessione del credito d'imposta all'istituto di credito. Quindi pagherà gli interventi di cui il beneficiario consegna la documentazione validata.

Perciò non ci sarà alcun passaggio di denaro dai bilanci pubblici e nemmeno tra gli enti e il privato: è l'istituto di credito che procede ai pagamenti, scontando le rate di capitale e interessi sul credito di imposta ceduto.


Nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 194 del 20-8-2016 è stata pubblicata l'Ordinanza 383 del 16 Agosto 2016 relativa alla Regione Toscana.

Pertanto, decorrendo dalla data di pubblicazione i 40 giorni previsti, IL TERMINE ULTIMO ENTRO IL QUALE PRESENTARE LA DOMANDA È IL 29 SETTEMBRE 2016.

 

DOCUMENTAZIONE PER IL PRIVATO

  Allegato 5 Rendiconto spese sostenute Beni Immobili

 

CHI PUO' FARE DOMANDA E DOCUMENTAZIONE DA UTILIZZARE
 

Criteri direttivi generali per i privati cittadini - Allegato 1 
 

SOGGETTO

TITOLATO

MODELLO DA UTILIZZARE

NECESSITÀ PERIZIA

1) proprietario unico dell'abitazione

Allegato A e Allegato A1

Perizia - Allegato A2

2) comproprietario dell'abitazione

Allegato A

Perizia - Allegato A2

3) titolare del diritto reale o personale di godimento dell'abitazione (usufrutto, locazione, comodato, etc.) solo se quest'ultimo, oltre ad aver presentato la scheda B, si sia accollato la spesa e questa sia stata già sostenuta alla data di presentazione della domanda)

 

 

 

Allegato A e Allegato A1

 

 

 

Perizia - Allegato A2

4) proprietario dei beni mobili distrutti o danneggiati ubicati nell'abitazione

Allegato A e Allegato A1

NON NECESSARIA

5) condomino delegato da altri condomini per le parti comuni danneggiate di un edificio residenziale, in cui non è stato nominato l'amministratore condominiale

 

Allegato A4 e Allegato A3

 

Perizia - Allegato A2

6) amministratore condominiale per le parti comuni danneggiate di un edificio residenziale

 

Allegato A e Allegato A1

 

Perizia - Allegato A2

E' sempre necessaria la perizia redatta secondo l'allegato A2 a cura di un  professionista abilitato iscritto ad un ordine o collegio, tranne che per i danni ai soli beni mobili. Le spese della perizia non sono oggetto di contributo e restano a carico del privato.

 

LINK DI RIFERIMENTO

REGIONE TOSCANA

Contatti

Centralino 0583 4281
Reperibile 348 38.51.25.1

Numero verde 800 43.49.83
(lun-ven dalle 11:30-13:30)

Fax 0583 42.83.99
 

Polizia Municipale
0583 42.90.60

InterPro Regionale
Protocollo Interoperabile

P.E.C del Comune

Indice Amministrazioni

Elenco siti tematici

Privacy Policy