Rifiuti, nel 2018 tariffa invariata e semplificazioni nella bolletta

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 29 agosto 2018, ore 12:41

16.01.2018
Comunicati Stampa, 2018, Ambiente, Grandi temi, Rifiuti Zero, HomePage

Nessun aumento della tariffa, una bolletta dei rifiuti più semplice da gestire per i cittadini, con due soli invii anziché quattro, e conguagli che saranno di importi molto più bassi, e in alcuni casi prossimi allo zero, rispetto al passato. Sono le principali novità del 2018 in tema di tariffazione dei rifiuti.

Tema centrale è che non ci saranno aumenti. L’amministrazione comunale nel bilancio di previsione che sta predisponendo si è infatti impegnata a lasciare inalterate tutte le tariffe, quindi anche quella dei rifiuti.

La seconda novità riguarda la cadenza di invio delle bollette. Ne saranno emesse solo due, con scadenza a gennaio e a luglio, anziché quattro come avveniva fino allo scorso anno: gennaio, aprile, luglio e ottobre. La modifica è stata introdotta per semplificare la gestione da parte della popolazione, dimezzare i costi di spedizione e salvaguardare l’ambiente usando la metà della carta rispetto a prima. I cittadini avranno la possibilità di pagare le bollette due volte l’anno (gennaio e luglio), oppure quattro (gennaio, aprile, luglio e ottobre).

Oltre alle due bollette sarà poi inviato il conguaglio che da quest’anno per tutte le utenze domestiche e non domestiche sarà più corrispondente alla situazione reale, visto che gli acconti sono calibrati su base 2016, anziché su base 2012, ossia prima che la tariffa puntuale entrasse a regime. In questo modo saranno in molti a ricevere un conguaglio di zero euro, perché i comportamenti di svuotamento del bidone dei rifiuti non riciclabili si sono stabilizzati.

“La buona notizia è che non ci saranno aumenti nella tariffa – commenta l’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi -. E’ un impegno che ci siamo presi per premiare il comportamento virtuoso di tutta la popolazione, che con serietà ogni giorno effettua la raccolta, permettendoci di essere, con l’86,66%, il primo Comune in Toscana sopra i 15 mila abitanti per raccolta differenziata. La tariffa rimane quindi invariata dal 2011, in controtendenza rispetto ad altre realtà locali. Per il 2018 ci siamo quindi concentrati ad apportare alcune migliorie alla bolletta, che ne semplificheranno la gestione ed eviteranno, a meno di drastici cambiamenti nelle abitudini di conferimento dei materiali non riciclabili, conguagli di importi rilevanti”.

“Anche per il 2018 Ascit continuerà ad offrire alle utenze domestiche e non domestiche un servizio di qualità – commenta il presidente Maurizio Gatti -. Confrontandoci con l’amministrazione comunale abbiamo deciso di inviare la bolletta due volte l’anno semplificando così la gestione da parte dei cittadini. Ci sono molti vantaggi, a cominciare dal minor tempo che si deve passare in coda agli sportelli e ai costi sostenuti alla Posta o alla banca per pagare ogni bolletta, senza considerare che si stamperà meno carta con benefici per l’ambiente. Abbiamo pensato anche a chi vorrà mantenere le stesse abitudini, per questo c’è anche la possibilità di effettuare quattro pagamenti, anziché due”.

A Capannori, grazie alla una raccolta di qualità, e all’impegno verso l’obiettivo “Rifiuti Zero” negli ultimi anni si è riusciti a ridurre fortemente la produzione di rifiuti indifferenziati che ora si attesta sotto ai 75 chili pro capite annui. In 10 anni, dal 2007 al 2017, è inoltre scesa del 60% la produzione totale dei rifiuti.

Un operatore effettua la raccolta porta a porta

Raccolta porta a porta


Download

News correlate
mobile_ico
Centralino: 0583 4281
Emergenze: 348 31 51251
Numero Verde: 800 43 49 83
Lun-Ven dalle 11:30 alle 13:30
Polizia Municipale: 0583 429060
logo-comune_ico
Piazza Aldo Moro 1
Piazza Aldo Moro 1, 55012 Capannori LU
P.IVA 00170780464

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune