Lella Costa, Barbara Alberti, Mario Capanna, Lea Melandri, tra i protagonisti della rassegna 'Una spina nel fianco.Il Sessantotto:ricordi al femminile di un movimento.

Avviso: i contenuti di questa pagina sono aggiornati al giorno 29 agosto 2018, ore 12:41

08.10.2018
Comunicati Stampa, 2018, Cultura, HomePage, Evidenza, News, Artè varie

Lella Costa, Barbara Alberti, Mario Capanna, Lea Melandri. Sono questi alcuni degli importanti protagonisti della rassegna che il Comune di Capannori ha promosso, in collaborazione con le associazioni  'Itaca'  e 'I Ricostruttori' in occasione del cinquantenario del Sessantotto denominata 'Una spina nel fianco: Il sessantotto ricordi al femminile di un movimento' che si svolgerà a partire dal prossimo 12 ottobre.

In programma incontri, tavole rotonde e presentazione di libri per una riflessione a tutto tondo, ma privilegiando il punto di vista delle donne, del movimento di protesta che 50 anni fa agitò anche l'Italia.

La rassegna è stata presentata questa mattina (lunedì) nella sede comunale dall'assessore Francesco Cecchetti e da Romina Lombardi, scrittrice e giornalista direttore de 'L'Ordinario', che intervisterà alcuni dei protagonisti che vi parteciperanno.

“A mezzo secolo di distanza dal '68 ci è sembrato importante promuovere un'iniziativa per conoscere più a fondo e riflettere tutti insieme su questo importante movimento di protesta che ha cambiato la società italiana sotto molteplici aspetti: la politica, la società, il costume, la condizione femminile – spiega l'assessore Francesco Cecchetti -. Lo faremo con il prezioso contributo di importanti ospiti che a vario titolo, sia perché ne sono stati diretti protagonisti, sia perché su questo periodo storico hanno scritto o prodotto opere di vario genere potranno dare un contributo importante. Una riflessione che privilegerà il punto di vista femminile alla luce dell'importante ruolo che il movimento femminista ebbe all'interno del Sessantotto. Un'occasione significativa per approfondire una pagina determinante della storia italiana del Novecento e le conseguenze che questa ha prodotto nella nostra società. Auspico che in tanti partecipino a questa iniziativa e, in particolare, i giovani per i quali questo periodo è certamente lontano e poco conosciuto'.

L'iniziativa prenderà il via venerdì 12 ottobre alle ore 21 ad Artè con un incontro- dialogo con Lella Costa famosa attrice e autrice teatrale che vanta anche diverse e significative partecipazioni a trasmissioni radiofoniche e televisive e da tempo porta avanti un costante impegno civile. La Costa tratterà in particolare il tema del movimento femminista che in Italia prese il via proprio con il '68.

Il secondo evento della rassegna avrà come protagonista Barbara Alberti nota scrittrice, giornalista e personaggio televisivo in programma venerdì 26 ottobre alle ore 21 ad Artè. Anche in questo caso si assisterà ad un incontro-dialogo durante il quale l'Alberti parlerà del movimento femminista dal '68 ad oggi e delle conquiste fatte dalle donne nell'ambito familiare e in campo lavorativo soffermandosi sull'attuale condizione femminile.

Mario Capanna, uno dei leader storici del Sessantotto, sarà inoltre il terzo ospite di 'Una spina nel fianco'. Capanna, segretario nazionale di Democrazia Proletaria fino al 1987, già consigliere regionale, parlamentare europeo e deputato, autore di molti libri alcuni dei quali dedicati proprio al movimento, mercoledì 7 novembre alle ore 21 nella sala consiliare del Comune ripercorrerà le principali tappe del movimento di protesta soffermandosi anche sulle conseguenze sociali e politiche che ha prodotto nella società italiana. 

Giovedì 8 novembre alle 21 ad Artémisia la rassegna proseguirà con una interessante tavola rotonda che vedrà la partecipazione di Lea Melandri storica attivista del movimento femminista, autrice di vari libri al riguardo e dal 2011 presidente della  libera Università delle Donne di Milano. La Melandri dialogherà con alcune esponenti lucchesi del '68 che riporteranno la loro esperienza riguardo in particolare alla protesta studentesca e alle caratteristiche della beat generation. 

Il giorno successivo, venerdì 9 novembre alle ore 18, sempre ad Artèmisia, l'iniziativa proseguirà con la presentazione del libro, “I ribelli. Memorie del Sessantotto all'Università Cattolica' (Nuova Europa Edizioni) curato da Sofia Sandrechi, studiosa dei movimenti del ’68 e del ’77 in Italia e in Europa. Una raccolta di contributi elaborati da coloro che, fra il 1967 e il 1968, sono stati i protagonisti del Movimento Studentesco all’Università Cattolica di Milano. Le loro parole contribuiscono a formare un racconto a più voci sul Movimento che unisce aneddoti personali, ricostruzioni storiche, analisi del contesto e delle motivazioni fondamentali, mettendo in luce come i prodromi del Sessantotto milanese siano rintracciabili nella contestazione messa in atto dagli studenti cattolici alla fine del 1967.

Ultimo appuntamento della rassegna sarà la presentazione del libro “Le braccia al collo. Amore e politica nel '68” (Maria Pacini Fazzi edizioni) di Olivo Ghilarducci demografo, autore di numerose pubblicazioni di carattere statistico ed economico, molto attivo in politica come amministratore. Non un libro politico, ma certamente ricco di politica, di idee e soprattutto di desideri, sogni, ambizioni e sentimenti del giovane Franco, universitario lucchese che studia a Roma dove incontra la contestazione, le istanze di cambiamento e la tenacia di un movimento che vuole cambiare la società, discutendola alla base, per far emergere idee e morali nuove.

Gli incontri con Lella Costa, Barbara Alberti, Lea Melandri e Sofia Sandreschi vedranno la partecipazione della giornalista e scrittrice Romina Lombardi.

L'assessore Francesco Cecchetti e Romina Lombardi

L'assessore Francesco Cecchetti e Romina Lombardi


Download

News correlate
mobile_ico
Centralino: 0583 4281
Emergenze: 348 31 51251
Numero Verde: 800 43 49 83
Lun-Ven dalle 11:30 alle 13:30
Polizia Municipale: 0583 429060
logo-comune_ico
Piazza Aldo Moro 1
Piazza Aldo Moro 1, 55012 Capannori LU
P.IVA 00170780464

Servizi Online

Servizi

ico_comune
ico_comune